Cerca

Ausonia, è vietato nascondersi: 8 finali regionali per sognare in grande

4b163ed7-81d6-4872-959a-79a4d5c04f20
Marco Berti, 2 finali regionali. Mario Di Benedetto, 2 finali regionali. Michele Cioffi, 1 finale regionale. Tre nomi. Sei finali alle spalle. Infinite motivazioni per poter sognare. Che Mario Di Benedetto, tecnico e patron dell’Ausonia, volesse fare le cose in grande era chiaro da tempo. Tuttavia, nomi - e soprattutto numeri - alla mano, i neroverdi hanno tutto per partire da favoriti in ogni categoria del settore giovanile. Tre nomi di esperienza e di assoluto prestigio, ai quali si aggiunge una prima volta speciale e decisamente da “predestinato”. Parliamo di Alberto Campelli, storico vice di Di Benedetto, il quale nella prossima stagione avrà tra le mani le redini di una squadra tutta sua. E che squadra, ci sarebbe da dire. Al giovane tecnico neroverde sarà affidata la panchina dell’Under 15 Élite, a dimostrazione di quanto la società di via Bonfadini tenga nel far crescere “in casa” i propri allenatori. Ad affiancare Campelli ci sarà un altro volto noto tra i neroverdi come Falco, il quale agirà da spalla in una stagione che ha tutto per essere il trampolino di lancio per entrambi. Sale in questo modo a otto il numero di finali regionali che hanno visto impegnati i quattro tecnici dell’agonistica neroverde. Generazioni diverse. La “prima volta” di Alberto Campelli, la “quindicesima volta” di Marco Berti. Se la prossima stagione rappresenta il semaforo verde per Campelli, per Berti è definibile un nuovo inizio. Come detto, per il tecnico ex Alcione sarà la quindicesima stagione alla guida dell’Under 17, al tempo Allievi A. Si sciolgono in questo modo i dubbi riguardanti la categoria da affidare allo stesso Berti, il quale avrebbe rappresentato la primissima scelta per la prima squadra in caso di acquisizione del titolo di Promozione. La società Di Benedetto, pur dirottando Berti nel settore giovanile, non ha per niente accantonato il discorso prima squadra. L’acquisizione di un titolo di Prima Categoria permetterà ai neroverdi di puntare all’approdo in Promozione nella stagione 2022/2023. Tornando a Berti in Under 17, l’obiettivo primario - manco a dirlo - è la vittoria del campionato, la quale permetterebbe il salto diretto in Élite. L’ex orange avrà a disposizione un rosa - quella dei classe 2005 - decisamente “fuori categoria”. Tuttavia servirà il miglior Berti per non fallire l’approdo nella massima categoria regionale. Duplice compito. Il secondo e ultimo volto nuovo, il cui approdo è stato ufficializzato ormai da diverse settimane, è Michele Cioffi. Al tecnico ex Cimiano - società con la quale ha raggiunto una finalissima regionale - sarà affidata la categoria più “tenera” del settore giovanile, ovvero l’Under 14. Cioffi ripartirà dunque dai classe 2008 per dare il via con ogni probabilità a un biennio, accompagnando poi lo stesso gruppo in Under 15 Élite. A completare il quadro del settore giovanile, neanche a dirlo, c’è l’uomo più rappresentativo - nonché presidente - della società di via Bonfadini: Mario Di Benedetto. Dopo il duplice impiego in panchina nel corso di questa stagione, il patron dei neroverdi guiderà l’Under 16, proseguendo in questo modo il percorso già iniziato con i classe 2006. Una rosa decisamente interessante, reduce da un trionfo tanto inaspettato quanto di prestigio contro il Sassuolo lo scorso sabato. Un risultato il quale, pur essendo frutto di un test match di fine stagione, rappresenta un quadro preciso di quanto l’Ausonia (in particolare con i classe 2006 del patron Di Benedetto) sia in continua ascesa ormai da diverse stagioni sportive.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400