Cerca

Mercato Giovanili

Pozzomaina, Andrea Mirasola verso Alessandria, Porta incarica Antonio Campagna sui 2006

Il giovane tecnico si avvicina ai profesisonisti, il presidente di via Monte Ortagara: «Parlava di famiglia, ma non si lascia a metà a luglio»

Pozzomaina, Andrea Mirasola verso Alessandria, Porta incarica Antonio Campagna sui 2006

Franco Porta, presidente del Pozzomaina

Ipotesi ventilata, studiata, allontanata e tornata. Andrea Mirasola è sempre più verso Alessandria dove dovrebbe prendere i 2007 (Under 15). L’ipotesi del passaggio tra i professionisti del tecnico pioniere sulla classe 2006 in via Monte Ortigara era nell’aria già da tempo, ma ora sembra avvicinarsi il sì definitivo. A confermarlo sono le parole e le mosse dirigenziali del presidente del Pozzomaina, Francesco Porta: «Come società ci è arrivata la conferma del passaggio il 18 luglio. La notizia ha creato un po’ di scompensi sui genitori e ora stiamo provando ad aggiustare la questione. Come società ci siamo mossi subito e abbiamo dato mandato ad Antonio Campagna di prendere in mano la squadra e puntellare sul mercato il necessario». Concentrato essenzialmente sulla questione “rosa”, Porta non nasconde un filo di amarezza sulle tempistiche del passaggio di Mirasola all’Alessandria: «Chiaramente Andrea ha preso una decisione sua, che vuol poter dire anche un’opportunità. Quando però parlava di “famiglia Pozzomaina”… Una famiglia non si lascia a metà luglio andando a creare una situazione non facile da gestire. Come ha denunciato il PSG su Sprint e Sport, in giro ci sono tanti sciacalli che si sono mossi non appena hanno saputo che Andrea si sarebbe mosso. Noi non vogliamo fare drammi, anche perché quelli veri sono altri».

La problematica, in casa Pozzo, risiede nel fatto che la talentuosa leva 2006 avrebbe dovuto proseguire il “piano doppia annata”. Già nella passata stagione il numero di 2005 in società si è ridotto sensibilmente per permettere che una rosa di 25/26 calciatori svolgessero il campionato Under 15 e il torneo Under 16. Piano che in ottica della prossima stagione non è cambiato se non nelle categorie (Under 16 e Under 17). Il programma di Porta ora è trovare un altro tecnico da affiancare al nuovo arrivato Campagna, un tecnico che svolga una sessione di allenamento comune su un gruppo solo, ma che divida le panchine nel weekend. Prima ancora del secondo allenatore che completi il quadro panchine, c’è da confermare una rosa cresciuta insieme a Mirasola e quindi fortemente legata al tecnico: «Stiamo già lavorando: 13/14 calciatori hanno già firmato, poi ci sono quattro prestiti da professioniste e altri 7/8 che sarebbero dovuti venire a firmare a fine agosto. Alcuni genitori sono già venuti a parlare, ma invito tutti a capire che non è questo o quello allenatore, ancora da conoscere per altro, a dover influire così pesantemente sulla scelta di una società. In più Antonio Campagna ha già allenato sia tra i 2005 che i 2006 e si è messo subito a disposizione per normalizzare la situazione. Riusciremo bene a fare tutto».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400