Cerca

Mercato Giovanili

Ausonia, colpo clamoroso per il settore giovanile: dall'Alcione arriva Manuel Gasparro

L'ex direttore sportivo orange - sulle orme di Marco Berti, Andrea Faccenda e Michael Padayachy - passa da via Olivieri a via Bonfadini

Manuel Gasparro, Ausonia

Manuel Gasparro, passato dall'Alcione all'Ausonia in questa estate infuocata

La bomba di fine agosto è stata lanciata: Manuel Gasparro lascia l'Alcione per l'Ausonia. Un passaggio clamoroso e inaspettato, avvenuto dopo quattro anni di successi in via Olivieri, da allenatore prima (titolo regionale di Under 14) e da direttore sportivo poi. Per le protagoniste di questa vicenda di mercato, ovvero due dei settori giovanili più importanti della Lombardia. Per le tempistiche, con l'addio formalizzato a fine estate ed appena un mese prima del semaforo verde. Per le modalità, con un divorzio che porta probabilmente con sé significati ben precisi. Per quello ci sarà sicuramente tempo, visto che l'avventura di Gasparro all'Ausonia è già iniziata. Dalla foto di rito con Alberto Campelli (vice presidente) ad un ruolo di primo piano nel settore giovanile già definito, passando per una stagione che si appresta scoppiettante più che mai.

Il ruolo. L'approdo di Gasparro tra i neroverdi, essendo stato formalizzato a organigramma ormai completo, non cambia più di tanto l'asset sportivo. L'ex Alcione si occuperà - come nelle ultime due stagioni tra gli orange - di settore giovanile, con uno sguardo mirato anche verso la pre-agonistica. In poche parole affiancherà i due responsabili già presenti, ovvero Domenico Lattante (settore giovanile) e Gabriele Gallicchio (scuola calcio). Il tutto unito alla figura di Andrea Faccenda, anch'esso passato durante questa estate dall'Alcione all'Ausonia e divenuto direttore tecnico dei giovani neroverdi.

Quadruplice passaggio. Oltre ai già citati Gasparro e Faccenda, l'asse via Olivieri-via Bonfadini ha regalato altri passaggi (anch'essi rumorosi) nel corso degli ultimi mesi. Quello dell'ex direttore sportivo dell'Alcione, infatti, risulta essere solo l'ultimo atto di una telenovela estiva degna delle migliori soap opere americane. Il primo in ordine di tempo a lasciare l'Alcione per approdare alla corte di Di Benedetto è stato Marco Berti, il quale è stato scelto per guidare l'Under 17 neroverde. Discorso simile per Michael Padayachy, il quale ha lasciato la galassia Alcione - sponda Atletico - per guidare i classe 2005 dell'Ausonia Academy. Dopodiché, come detto, è stato il turno dei due dirigenti: Faccenda prima e Gasparro poi, per un organigramma - quello dell'Ausonia - che ha tutto per essere definito il più preparato e completo della regione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400