Cerca

Rappresentative

Ricomincia il circo del "segnalateci i giocatori"

Ufficializzati i selezionatori, il Comitato chiede alle società i giocatori da visionare. Tanto c'è tempo...

rapp

Il riscaldamento della Rapp Under 19

I selezionatori delle Rappresentative sono stati resi noti sabato sera, il 20 novembre. Licio Russo in Under 19, Claudio Frasca in Under 17, Vitantonio Zaza in Under 15, Paolo Genovesio sul femminile. Con il consueto ritardo cronico parte quindi la stagione del Club Piemonte che si prepara per il Torneo delle Regioni del 23-30 aprile a Bolzano. Considerato che i primi raduni si terranno in dicembre, per lavorare i selezionatori avranno a disposizione meno di cinque mesi, tenendo conto anche che dicembre e gennaio sono mesi monchi. 

Non è un segreto che per far sì che una selezione sia vincente, o quantomeno competitiva, questa debba lavorare al più presto con un gruppo ridotto, già scelto, in modo tale che i calciatori si conoscano in campo e fuori. Se non è un segreto ai più continua a rimanerlo per il Comitato Regionale che come prima mossa persevera nell'iniziativa già intrapresa tre stagioni fa: care società, o meglio, cari presidenti, mandateci calciatori da visionare in un solo raduno con una partitella. Premesso che non viene specificato il numero massimo di segnalazioni, calcolate il numero di società in Piemonte e Valle d'Aosta e spiegate a Licio Russo che dovrà perdere uno o due mesi a visionare i tre segnalati dell'Under 19 dell'Atletico Porta Palazzo posticipando il lavoro vero con i suoi 40 dai quali poi dovrà scremare attraverso veri raduni mirati, amichevoli e tornei. 

Le cose qui sono due: o il tanto incensato "Club Piemonte" non sa da dove partire, oppure si persevera nelle marchette ai presidenti nonostante le elezioni siano appena passate. Anche perché il bando di manifestazione di interesse pubblicato settimane fa sarebbe dovuto servire a reclutare osservatori sui territori, in modo tale che siano loro a segnalare qualche giocatore, non le società. Invece niente: si parte così, l'unica speranza è nei presidenti che segnalino o non segnalino con criterio per sveltire al meglio possibile le operazioni. Anche se a pensarci dovrebbe essere il Comitato Regionale, non le società. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400