Cerca

L'intervista

Buona prestazione e concentrazione mentale, ecco gli ingredienti segreti di Cristian Vecchi

I metodi e le strategie dell'allenatore degli Esordienti del Baggio Secondo allo scopo di preparare al meglio la squadra per l'agonistica

Baggio Secondo, Esordienti 2009

I gialloblù sotto la guida del tecnico Cristian Vecchi

Gli Esordienti 2009 del Baggio Secondo, società associata FIGC e CONI, sono allenati dal tecnico baggese Cristian Vecchi, che ricorda con molta soddisfazione la stagione svolta finora dai suoi atleti: «Hanno disputato un'ottimo campionato invernale, e in merito alla fase primaverile, ho apprezzato molto la loro evoluzione calcistica». Riguardo al ruolo di capitano della squadra, Vecchi spiega: «L'attribuzione della fascia varia tra i giocatori. Credo il capitano che dovrebbe essere un leader autorevole e carismatico, in grado di motivare i compagni anche nelle situazioni più critiche».

L'allenatore rammenta con gioia, e allo stesso tempo con senso critico, le partite perse contro il Fanfulla e il Cimiano: «Contro il Fanfulla, nonostante il risultato non fosse stato a nostro favore, abbiamo dimostrato davvero una prestazione di alto livello, su un campo poco agibile, che ha reso difficile il nostro controllo di palla. Contro il Cimiano invece, la nostra prestazione è stata sottotono. In generale, la maturazione calcistica si nota anche dal buon gioco. Adotto il 3-4-1 o il 3-3-1-1, nei quali il mediano basso risulta efficace sia in fase difensiva che in quella conclusiva».

Il protagonista del centrocampo è il duttile Mirko Huaman, e in difesa emergono anche il terzino destro Nicholas Morelli e Gabriele Croci. In attacco si alternano Thomas Turbia, Michael Sisto, Daniele Milani e Antonio Pio Sabatino. Vecchi osserva: «In gara ci occorre ancora maggior rapidità nel giocare il pallone, più concentrazione mentale e precisione nei tentativi a rete». Tra i pali dei gialloblù, Andrea Guerrieri, bravo anche nel giocare con i piedi, e il reattivo Alfredo Lamberti. Il tecnico spiega: «Il mio obiettivo principale è quello di preparare questi ragazzi, diligenti e volenterosi anche durante gli allenamenti, alla fase agonistica. Prima delle partite chiedo sempre anche il rispetto verso gli avversari e gli arbitri. Ritengo che i miei giocatori dovrebbero avere sempre fiducia nelle loro potenzialità».

Vecchi svela una metodologia a livello societario: «Intendiamo preparare le nostre squadre anche a livello motorio e coordinativo». L'allenatore parla della sua avventura sulla panchina, e della sua carriera da calciatore: «Seguo questa squadra da cinque anni, dal momento in cui giocavano nei Primi Calci. In passato ho giocato a calcio nel Baggio Secondo, fino alla Juniores, ma purtroppo ho dovuto fermarmi, anche a causa dei diversi infortuni».

LA ROSA

Lamberti Alfredo
Croci Gabriele
Grosser Sebastiano
Vacca Giovanni
Zaccaria Francesco
Meneghetti Gianluca
Barbieri Giacomo
Morelli Nicholas
Turbia Thomas
Barbieri Giorgio
Huaman Mirko
Guerrieri Andrea
Mihfad Adam
Sisto Michael
Milani Daniele
Sabatino Antonio Pio
Minischetti Diego
Orellana Diego

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400