Cerca

Esordienti B

Bresso all'«ultimo sangue»! Tris Fidani nel derby e campionato in cassaforte

I 2010 di Gaiani suonano l'ottava melodia stagionale: CG Bresso battuto ma con orgoglio

Del Prete e Fidani

Due gocce di sangue fanno un baffo a Thomas Del Prete del Bresso

Il Bresso 2010 di Alessio Gaiani suona l'ottava in un campionato perfetto; lo fa nel derby, brillando nel collettivo e nelle individualità di una squadra che sa vincere offrendo un calcio molto interessante. Dall'altra parte, i neroverdi impegnano l'avversario nel primo tempo e chiudono i varchi nel secondo, perdendo un po' di morale solo in una terza frazione che li ha visti comunque realizzare il classico "gol della bandiera".

La sblocca "the King". Tecnica, forza e velocità sono le armi del Bresso. Davanti al portiere Cordoni il perno difensivo è il roccioso Di Lonardo (sbaglierà un rigore nel finale ma la sua prova resta maiuscola). Cicetti e capitan Sala agiscono da esterni bassi, ma il loro lavoro è a tutta fascia rappresenterà il vero valore aggiunto della manovra ospite. Del Prete e Alferazzi, i due centrocampisti, sono bravissimi nel chiudere i triangoli e nell'avanzare palla al piede all'occorrenza. Davanti la prima punta Politi è affiancata dai funambolici Fidani e Re. Il Circolo Giovanile risponde con Lucia tra i pali, un terzetto arretrato composto da Papi, Lesma e Zin, il "piccolo principe" Padovani a centrocampo con Losi, tridente Negri-Capoferri-Lepido. Dopo una conclusione a fil di palo di Padovani, in seguito a un bel controllo in corsa, il Bresso aumenta i giri e prende il controllo della partita. Lucia però è bravissimo su Politi, Cicetti e Re col risultato che rimane bloccato fino al 12'. La giocata nello stretto di Alferazzi per Re toglie però il tappo alla partita, col numero 3 ancora protagonista, poco dopo quando propizia il 2-0 con un tiro non trattenuto su cui si avventa Fidani.

Resistenza neroverde. Nella ripresa c'è spazio per Mariani in difesa tra i locali, con Lesma che passa da difensore a centravanti. Nel Bresso la novità è Mirko Fabbri (che cross che mette! Sarà tra i più vivaci in campo) in posizione di attaccante sinistro. Il copione del match rimane lo stesso: ospiti all'attacco, CG bravo a difendersi con Lucia che si oppone in più di un'occasione. Tra le note da segnalare un gran tiro di Alferazzi e un gol annullato a Politi per fuorigioco.

Si sblocca il nove. «Poli! Fai quelli difficili e sbagli quelli più facili!» è il messaggio d'incoraggiamento per il centravanti ospite, che nell'ultimo tempo è tra i grandi protagonisti in un Bresso che dilaga. Fantastico il gol del 3-0, un sinistro di prepotenza al termine di un'azione caparbia. Lucia si esalta ancora sulla punizione di Sala, ma da qui in poi il Bresso ne mette uno dopo l'altro. Il 4-0 è una deviazione di testa proprio del capitano su corner di Alferazzi. Sempre sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina arriva il 5-0. Lo stacco di Politi è l'inzuccata a incrociare sono da incorniciare. Inizia poi a metà frazione lo show personale di Fidani: in numero 10 è imprendibile e tira in porta a raffica, propiziando prima un rigore, e poi andando in gol personalmente dopo una serie di salvataggi. Il 7-0 tutto di Cicetti: percussione travolgente e tiro che piega le mani al portiere, prima di rotolare dolcemente in porta: Fabbri potrebbe buttarla dentro ma si limita a proteggere il pallone che entra in rete per lasciare tutto il merito al compagno. Meritato per l'impegno profuso il gol di Lesma, imbeccato su filo del fuorigioco (forse oltre ma va benissimo così). L'ultima gemma è ancora di Gio Fidani, con un colpo a giro di sinistro che si insacca sul secondo palo.

Boy of the match, Giovanni Fidani

«Salutate la capolista!» È l'urlo di festa a fine partita dei biancoblù (protagonisti della stagione anche Ruggiero, Buscaini e Recanatesi, ai box in questa partita). Del Prete perde sangue dal naso ma l'adrenalina della vittoria ne fa un piccolo «Rambo». I ragazzi corrono a esultare con i genitori e i tifosi a coronamento, in una partita speciale, di una stagione magica. «È una squadra costruita quest'anno con solo cinque giocatori che erano già a Bresso - commenterà Gaiani - ma stanno facendo vedere ottime cose. Ora ci aspetta un torneo a Marina di Massa in cui ci confronteremo con squadre professionistiche. Oggi hanno fatto molto bene, ma voglio fare i complimenti anche agli avversari». Complimenti meritati perché al di là dell'8-1 finale il CG Bresso porta a casa un punto federale, ma soprattutto non molla mai pur contro un avversario più avanti da un punto di vista calcistico. Bravo anche il giovane tecnico Zin, nel trovare sempre la giusta misura tra il rimbrotto e la gratificazione nei confronti dei suoi ragazzi. E nel cercare comunque di dare un'idea di gioco anche quando il primo istinto sarebbe quello di buttare via la palla.

IL TABELLINO

CG Bresso-Bresso 1-8
RETI (0-2, 0-0, 1-6): 12' Re (B), 15' Fidani (B), 2' tt Politi (B), 5' tt Sala (B), 8' tt Politi (B), 10' tt Fidani (B), 14' tt Cicetti (B), 16' tt Lesma (C), 19' tt Fidani (B).
CG BRESSO: Lucia, Negri, Nicolosi, Papi, Mariani, Zin, Capoferri, Lesma, Vianello, Padovani, Lepido. All. Zin 7.
BRESSO: Cordoni, Re, Del Prete, Di Lonardo, Alferazzi, Politi, Fidani, Cicetti, Fabbri, Sala. All. Gaiani 8.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400