Cerca

Esordienti B

Vito Polizzi: «In campo abbiamo dimostrato autocontrollo ed educazione»

Il tecnico ripercorre la stagione dal punto di vista tecnico, tattico e comportamentale, spiegando anche il metodo di preparazione alla fase agonistica

Esordienti 2010 Serenissima

Gli Esordienti della Serenissima, guidati da Vito Polizzi

Gli Esordienti 2010 della Serenissima San Pio X, società cinisellese, stanno facendo un bel percorso all'interno del campionato primaverile, facendosi notare per grinta e forza di volontà. La squadra è sotto la guida del tecnico Vito Polizzi, che ne evidenzia i progressi calcistici conseguiti, rispetto al campionato invernale: «I ragazzi sono molto volenterosi e compatti, perché giocano insieme da tempo, e sono soddisfatto che siano puntuali e diligenti anche in allenamento. In gara, ho notato che i nostri attaccanti esterni, hanno maggior fiducia e sicurezza in fase conclusiva. Però, credo che dovremmo ancora migliorare nel giropalla».

Polizzi, in merito al ruolo di capitano, ritiene: «In ogni partita, attribuisco sempre la fascia ad un giocatore diverso. Non abbiamo un leader fisso ufficiale, perché penso che tutti i ragazzi dovrebbero avere nelle diverse occasioni, la responsabilità della squadra. In generale il capitano supporta i compagni in gara, nelle occasioni più occasioni critiche». L'allenatore svela la sua tattica: «Sul campo a nove, adotto il 2-4-2, privilegiando un gioco palla a terra e propositivo. Sto pensando anche ad un nuovo sistema, che potrebbe darci maggiore sicurezza in fase di copertura».

I protagonisti in attacco sono: Federico Pronzato e Riccardo Tedoldi, che lavora di sponda, è abile negli inserimenti, e ha anche un bel tiro di sinistro. Sulla trequarti emergono Fabio Tona, e Gabriele Pistolachi. La Serenissima è dotata di un solido reparto difensivo, nel quale il rapido Alessandro Monti, bravo nel colpire di testa, effettua anche dei recuperi di palla interessanti. Simone Buffa anticipa al meglio gli avversari. A centrocampo, si distinguono Cristian Longoni e anche Daniele Riciardelli, dal forte tiro mancino. Polizzi ha apprezzato molto il comportamento dei ragazzi, durante la partita contro il Cimiano: «In una bella gara, dal punto di vista della prestazione e dell'agonismo, hanno dimostrato educazione e autocontrollo. Prima delle partite, chiedo sempre di divertirsi, essere rispettosi, impegnarsi, applicare tutto ciò che svolgiamo in fase di preparazione, e collaborare fra loro. Sono soddisfatto anche per il modo corretto di rivolgersi agli arbitri».

Tra i pali, l'agilissimo Emanuele Bianchi. Il tecnico spiega i vantaggi nel giocare delle amichevoli contro gli Esordienti 2009 della Serenissima, e anche alcuni aspetti da consolidare: «Contribuiscono a renderci più precisi nel gioco. Dovremmo essere ancora più rapidi ad impostare le azioni di gioco, e i nostri centrocampisti invece smarcarsi più facilmente». I veloci esterni Andrea De Carli, Riccardo Polizzi e Tommaso Turati sono efficaci sia in fase realizzativa che in quella di marcatura.

L'allenatore si racconta, parlando anche dei suoi obiettivi principali: «Sono milanese, ho quarantasei anni, e alleno da dodici stagioni. In precedenza ho seguito diverse annate dei Primi Calci, tra le quali i 2003 e i 2008 della Serenissima. La differenza con la categoria del quale sono al timone attualmente, è in merito ai fondamentali del calcio. In passato ho giocato da attaccante nell'Azzurra Niguardese e nel Sant'Albino in Prima Categoria. Con questi Esordienti, intendo vincere la fase primaverile, e anche prepararli per i tornei estivi con i loro coetanei, che si svolgeranno presso Milano e Bergamo, e fornire loro le basi, per affrontare poi la fase agonistica».   

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400