Cerca

Esordienti

Rocco Tassano: «Mi ispiro alla tecnica del Real Madrid»

Il tecnico ripercorre il campionato, spiegando il suo ideale di gioco e l'importanza chiave della coesione in campo

Quinto Romano 2009

Gli Esordienti 2009 guidati dal tecnico e DS Rocco Tassano

Gli Esordienti 2009 del Quinto Romano viaggiano in cima alla classifica del girone 11, e finora, hanno vinto tutte le partite disputate. I neroverdi, campioni d'inverno in carica, sono allenati dal tecnico e direttore sportivo Rocco Tassano, ex centrocampista dell'allora settore giovanile dell'Inter. L'allenatore esprime un giudizio molto positivo, sulla stagione svolta dagli atleti: «In generale, hanno disputato un ottimo campionato, dimostrando molta volontà di apprendimento in ambito calcistico, e anche educazione ed autocontrollo, dal punto di vista comportamentale in campo. Ho apprezzato molto anche le gare disputate, molto soddisfacenti anche sul piano della prestazione». Tassano spiega un aspetto metodologico interessante: «Intendo creare un gruppo omogeneo, e in allenamento lavoro soprattutto sullo sviluppo psico-coordinativo, affinchè i ragazzini apprendano ed eseguano correttamente tutte le tecniche del calcio».

Tra i pali, Roberto Cannone, che ha una buona visione di gioco, ed è anche già in grado di guidare la difesa, e Mattia Frigerio, bravo sui palloni alti. Tassano racconta: «In gara assegno la fascia di capitano ai nostri due portieri, alternandoli, perchè dovrebbero anche essere in grado di gestire l'intera squadra». Tra i difensori si distinguono anche Lorenzo Testa, Cuni Klevin, Antonio Borsotti, Riccardo Rasconà e Gianluca Trujillo, veloci nelle ripartenze, e che favoriscono dei contropiede interessanti. L'allenatore svela la sua tattica: «Sul campo a nove adotto il 2-4-2, privilegiando un gioco palla a terra. Penso che dovremmo migliorare sulle sovrapposizioni, verticalizzazioni e sui palloni filtranti. Mi ispiro anche alla Scuola Calcio del Real Madrid, e sui principi basilari del calcio spagnolo, in cui è prevista più rapidità, intensità, e abilità nei duelli».

A centrocampo, emergono il giovanissimo e validissimo Filippo Lombardi, classe 2010, e Gianluca Raynoso, molto efficace nei recuperi di palla, i veloci Francesco Mennoni ed Edoardo Mesottina. Sulla trequarti, vige anche Simone Barassi. Tra i protagonisti della fase conclusiva, l'esterno Thomas De Patto, che fornisce degli assist chiave, la prima punta Emanuel Sandu, Andrea Pedretti, ed Emanuele Baldi. Nella rosa anche Alessandro Frassanito, Giacomo Rudellin, e in fase di copertura anche Matteo Brescianini. Il Quinto Romano ha giocato anche due tornei, nei quali ha affrontato anche l'Accademia Sovico e il Casorezzo, e anche delle amichevoli contro i 2007 e i 2008 del Besana: «Prima di queste partite, molto utili per la preparazione alla fase agonistica, tendo a motivare gli atleti a giocare con vigore, e tengo molto soprattutto alla loro evoluzione calcistica», dichiara il tecnico.

Il tecnico si racconta, parlando della sua lunga avventura sulla panchina, e anche dell'inizio della sua carriera da calciatore: «Ho quarantacinque anni, alleno dal 1997, e in precedenza ho seguito anche la Scuola Calcio del Novara, Milan e Varese. Avevo iniziato a giocare da esterno sinistro nell'Oratorio San Giovanni Bosco, e ho militato anche nell'Under 17 dell'Inter. Purtroppo, ho poi dovuto smettere a causa di un incidente».  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400