Cerca

Pulcini

Curro parte in porta, ma la ribalta con una doppietta

Musacco e Mella illudono, poi i neroverdi la ribaltano nell'ultima frazione di gioco

Samuele Curro Pulcini Rozzano

Samuele Curro, capitano centrocampista e all'occorrenza portiere del Rozzano; Autore di una doppietta determinante

Gara infinita e piena di emozioni quella andata in scena tra Sempione Half e Rozzano. Il parziale finale è di 2-4, dopo un primo tempo a reti bianche, nella ripresa i padroni di casa vanno due volte in vantaggio, salvo essere ripresi e sorpassati nella terza ed ultima frazione di gioco, nonostante l'uno due firmato da Musacco e Mella per i ragazzi di Dell'Aquila; inizialmente è capitan Curro ad accorciare le distanze, il tocco sotto misura di Zanda ristabilisce la parità, e poi di nuovo Curro con un grande gol da fuori firma il vantaggio. Di Adducci il tap-in della tranquillità da pochi passi nei minuti finali del match. 

RETI BIANCHE

La gara inizia subito con un grande ritmo ed intensità, entrambe le squadre si schierano in fase di non possesso con un 3-2-1, che si trasforma in un 1-3-2 in quella offensiva. Scelta che regalerà grandi emozioni e capovolgimenti di fronte durante la gara. Dopo un giro di orologio il primo squillo è degli ospiti neroverdi: botta improvvisa di Zanda da fuori area, che trova la buona risposta coi piedi di Zuppardo. Gli ospiti riescono ad avere la supremazia territoriale ed a mantenere un buon possesso palla, ma faticano a pungere concretizzando le occasioni, mentre i biancoazzurri si coprono bene e provano a ripartire affidandosi alla coppia Musacco-Fahmane, col 10 tenuto a uomo da Bettinelli. Un bel contropiede del duo biancoazzurro infatti viene bloccato all'ultimo proprio dal 6 ospite. Sul ribaltamento di fronte rischiano molto i padroni di casa sul tiro da fuori di Soffientini, che colpisce in pieno la traversa. Dopo l'ennesima ripartenza subita il tecnico ospite chiede un time-out all'incirca a metà tempo, richiedendo ai suoi più ritmo ed attenzione, in special modo sulle fasce in fase difensiva. Cambia poco però: al 10' da una punizione respinta dalla barriera, gli ospiti ripartono in velocità col solito Musacco, che però non riesce a concretizzare. Nel finale di primo tempo ancora l'asse tra il 10 ed il 7 biancoazzurri provocano gravi pericoli alla retroguardia ospite, ma questa volta è provvidenziale l'uscita bassa di Curro

Tra i migliori in campo del Rozzano: Jacopo Zanda, Ludovico Caizzi e Samuele Curro

EQUILIBRIO ROTTO ED EMOZIONI

Visto che gli ospiti non hanno il portiere fisso, nel secondo tempo esce Curro ed al suo posto va tra i pali Soffientini. La prima occasione della frazione di gara capita da piazzato a Mella, il cui tiro però non riesce ad impensierire più di tanto un attento Soffientini, immediata la reazione dei neroverdi che con un buon recupero palla mandano al tiro Adducci, ma il destro rasoterra esce di poco alla destra della porta. Nella fase centrale del tempo stentano le occasioni, la partita si tramuta quindi in una sfida in mezzo al campo in cui comunque i due numeri 6 Bettinelli e Cancho si mettono in luce facendo diversi interventi importanti. A rompere questa situazione di equilibrio è il Sempione: Musacco recupera un pallone sanguinoso in fase offensiva, punta e salta il suo avversario diretto scaricando un destro potente alle spalle del portiere, è 1-0 al 9'. Passa poco più di un giro d'orologio ed ecco il raddoppio: Mella riceve dal centro sinistra e lascia partire da fuori un sinistro rasoterra ad incrociare imprendibile valido per il raddoppio dei ragazzi di casa. L'emozione del gol è tanta per il piccolo numero 8 che deve addirittura lasciare il campo per qualche minuto in preda ad un misto di commozione e scarica di adrenalina. Nel frattempo il Rozzano non ci sta, e la reazione infatti è immediata guidata da capitan Curro: il 13 riceve da fuori e calcia bene battendo Zuppardo per l'1-2. Aumenta la pressione ospite, con Zanda che prova sul centro sinistra a mettersi in proprio ubriacando mezza difesa ma non Cancho, che recupera con l'ennesima scivolata. 

Tra i migliori per il Sempione Half: Cancho Italo, Simone Mella, Marco Musacco 

RIBALTONE NEROVERDE

Come per il secondo tempo cambia il portiere del Rozzano: tra i pali va Cirillo. Passano pochi secondi dell'ultima frazione di gioco, ed il Sempione rischia di prendere il largo: Fahmane scippa un pallone importante in fase offensiva, ma il tiro di prima intenzione termina alto. Non fallisce la propria occasione invece la squadra ospite: solita manovra insistita al limite dell'area, destro da fuori di Caizzi, che trova sulla traiettoria Zanda che spizza leggermente con la suola accompagnando la palla in rete per il 2-2. A questo punto i padroni di casa sbandano vistosamente, complici i pochi cambi a disposizione del tecnico Dell'Aquila. Da calcio d'angolo la prima occasione del vantaggio per il Rozzano, con Caizzi che trova splendidamente Soffientini a centro area, che però di testa spara alto. Il forcing è ormai continuo, Curro ci prova di nuovo da fuori, ma Zuppardo riesce a respingere in tuffo, ma il capitano neroverde non si dà per vinto, passa qualche minuto ed il 13 lascia partire un destro a giro da fuori area semplicemente fantastico, che non lascia scampo al portiere avversario e si infila sotto l'incrocio. Neanche un giro d'orologio ed il gol della sicurezza arriva: altro tiro da fuori e tap-in facile facile per Adducci. Prima del triplice fischio Musacco si procura una bella occasione sfondando di forza la marcatura avversaria, ma all'ultimo secondo viene contrastato efficacemente e non riesce a calciare. Risultato tutto sommato giusto per quanto espresso dalle due squadre: gli ospiti stavano per pagare carissimo la voglia di proporre calcio a discapito della fase difensiva (nonostante la grande gara di Bettinelli), ma la reazione alle difficoltà è stata da grande squadra, mentre per il Sempione un'occasione persa per come si era messa la gara, ma la prestazione per due tempi su tre c'è stata. 

IL TABELLINO

SEMPIONE-ROZZANO 2-4
RETI: 8' st Musacco (S), 10' st Mella (S), 12' st Curro (R), 3' Zanda (R), 9' Curro (R), 10' Adducci Gabriele (R).
SEMPIONE: Zuppardo, Leon Aquise, Di Pasqua, Cancho Carrasco, Musacco, Mella, Delvino, Fahmane.
ROZZANO: Curro, Cirillo, Gambino, Adducci, Bettinelli, Zanda, Soffientini, Caizzi, La Torre.

La truppa neroverde al completo

 

LE INTERVISTE

Sempione, Dell'Aquila: «Una delle nostre migliori partite dell'anno, abbiamo fatto molto bene nel primo e secondo tempo, poi nel terzo siamo calati come era immaginabile visti i pochi cambi. Comunque stiamo crescendo questo è l'importante».
Rozzano, Responsabile pre agonistica: «Siamo passati in svantaggio secondo me perché bassi d'intensità: fai due errori e la paghi cara. La cosa buona è che in passato penso l'avremmo persa perché abbiamo poca pazienza, ora invece siamo riusciti a reagire risolvendola poi con delle giocate dalla distanza».

Staff ed effettivi del Sempione Half

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400