Cerca

Tornei

Grande entusiasmo per il settimo Trofeo Città di Segrate: tra le participanti anche delle squadre internazionali

Andato in scena il 24 aprile, la competizione è dedicata alla categoria dei Pulcini

Città di Segrate

Milan e Monza durante una delle gare andate in scena nel Trofeo Città di Segrate

Festa grande per il Città di Segrate, che quest'anno è riuscito a portare di nuovo in campo una delle manifestazioni calcistiche più interessanti del panorama lombardo, il Trofeo Città di Segrate: il 24 aprile, ventiquattro squadre - divise tra dodici squadre professioniste (tra le altre Inter, Milan, Piacenza, Atalanta e Spal, a cui la società è affiliata) e dodici squadre dilettanti della zona lombarda (Accademia Inter, Cimiano, Castellanzese, Rhodense, ecc.) - si sono date battaglia. A parlarne è il vice presidente Michele Izzo: «Quest'anno si è trasformata in una manifestazione di carattere internazionale perché vi hanno partecipato Chiasso e Lugano. Quest'ultimo, tra l'altro, era già stato nostro ospite nel torneo del 2018», dichiara.



Suddivise in sei gironi da quattro squadre, le gare sono andate in scena in due centri sportivi, il Pastrengo e il Don Giussani. Alla prima fase di "qualificazione", è seguita la fase gold e quella silver (dedicata alle quarte classificate). «Il torneo è andato in scena in un'unica giornata», racconta ancora Izzo «al termine del girone gold, si è proseguiti con le semifinali e le vincitrici, in seguito, si sono scontrate per il 6°-5° posto, il 4°-3° posto ed il 2°-1° posto. La giornata ha avuto dei riscontri molto positivi: anche gli addetti ai lavori sono rimasti soddisfatti dell'organizzazione. C'è stato anche molto fairplay tra i ragazzi, sia dentro, che fuori dal campo».

La competizione nasce nel 2013 su iniziativa del consiglio direttivo del Città di Segrate ed è dedicato esclusivamente ai Pulcini secondo anno della società, mentre le squadre professioniste partecipano con l'annata più piccola, quest'anno i 2012: «Negli anni siamo riusciti a consolidarlo, tanto che oramai è un appuntamento fisso e troviamo il favore di tutti quelli che partecipano. Organizziamo questo evento con il chiaro intento di dare la priorità all'aspetto ludico e didattico. Ne è prova il fatto che non esistono eliminazioni, le squadre giocano dall'inizio alla fine della giornata cosicché quello che prevale è l'amicizia, il divertimento e lo stare insieme. C'è stata tanta soddisfazione da parte di tutti vedere che anche le squadre dilettanti hanno avuto le loro vittorie: ad arrivare prima è stata l'Inter, che ha sconfitto l'Atalanta, mentre per il terzo e quarto posto, il Milan ha avuto la meglio sul Monza. Al quinto e sesto posto sono arrivate Castellanzese e Cimiano. Alla fine di tutto, sono state consegnate le coppe alle finaliste e a quella che ha vinto il girone silver, l'Albinoleffe. Per la premiazione, ci siamo alternati io e Silvio Poli, il presidente. È stato un lavoro intenso e non semplice da organizzare: bisogna considerare che in questo tipo di attività, l'imprevisto è sempre dietro l'angolo e bisogna essere preparati, ma ce la siamo cavata egregiamente. Adesso per noi comincia un periodo molto intenso: nelle prossime settimane verrà organizzato il Trofeo Accademia Cup, arrivato alla ventesima edizione, in cui verranno coinvolte le categorie dai Giovanissimi 2007 fino ai Piccoli Amici. Già da un po', poi, organizziamo ogni quindici giorni, il sabato mattina, eventi per le nuove annate che si approcciano per la prima volta al calcio. A fine giugno organizzeremo un camp estivo di due settimane, più una terza opzionale, dove, oltre al calcio, proporremo anche altri sport e metteremo a disposizione la piscina».



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400