Cerca

Centro Schuster - FatimaTraccia Seconda Categoria: Asmonti non si ferma più

Fatimatraccia Seconda Categoria Schuster

La rosa al completo de il Centro Schuster

Lo Schuster, nonostante utilizzasse il campo dell’Enotria, riesce a riscattare l’ultima sconfitta e a conquistare la nona vittoria su dieci giornate. Garofalo, l’allenatore ospite, nel corso dell’intervista post partita riferendosi alla situazione in classifica delle due squadre ha dipinto la gara come “una sfida tra Davide e Golia” eppure i suoi ragazzi hanno dato un gran filo da torcere alla capolista. Le prime battute mostrano un ritmo abbastanza basso, dovuto in larga parte alle tre partite da giocate in una settimana, con le squadre contratte e molto strette per capire al meglio i punti deboli degli avversari. I padroni di casa si schierano con un 4-3-3, che vede i suoi punti di forza nella solidità difensiva e nella grande qualità abbinata alla quantità dell’intero reparto di centrocampo, il tutto coadiuvato da due esterni molto tecnici che tendono a cercare l’interno del campo e da una punta molto abile nel sacrificio e nel creare spazi; gli ospiti, tenendo conto anche delle numerose assenze, scelgono un 4-4-2 molto solido e compatto, concentrando i loro attacchi nella parte centrale del campo. La prima occasione arriva al tredicesimo quando Briola trova al limite dell’area Marini, il quale prova la botta dopo essersi girato in un fazzoletto, ma è murato da un pronto Poma. Dopo la prima occasione, i nero verdi prendono coraggio e al ventesimo si vedono annullare, giustamente, un gol per fuorigioco di Boni. La pressione si fa sempre più insistente e raggiunge il suo apice al ventottesimo: al limite dell’area Marini sfodera una veronica, che tra in inganno Guerrera e lo porta al fallo. Romanelli non ha dubbi è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Boni, che spiazza Poma. Dopo che il risultato si è sbloccato, le due squadre riabbassano i ritmi e con ciò le occasioni tornano a latitare. L’apertura del secondo tempo mostra buoni ritmi di gioco, ma sia per l’imprecisione sia per la grande attenzione prestata alla fase difensiva da parte delle due squadre il possesso del pallone rimane sterile e naufraga prima di arrivare alla trequarti avversaria. Al diciassettesimo arriva la prima occasione, Briola riesce a superare il suo diretto avversario con un buon gioco di gambe ma il suo tiro finisce a lato. Sette minuti più tardi, su situazione di corner, si rende pericoloso Sanna che con un colpo di testa sfiora il palo alla destra di Poma. Al trentesimo arriva il secondo gol per lo Schuster: sugli sviluppi di una punizione dal limite Borsani scarica un violento tiro sul palo del portiere, reo di aver sistemato in maniera non impeccabile la barriera, e gonfia la rete. Il doppio vantaggio ha fatto credere ai presenti che il match fosse finito, ma il Fatimatraccia con un moto di orgoglio si riaffaccia davanti. Nel giro di due minuti Piantanida è costretto a un doppio miracolo: al trentaduesimo Visalli colpisce di testa da pochi passi e il portiere neroverde di puro istinto lo ferma; la seconda occasione vede ancora protagonista Visalli che colpisce a botta sicuro ma viene ancora murato dal numero uno dello Schuster. Dopo queste due grandi occasioni, al trentasettesimo, si ripete il duello tra Vissali e Piantanida, a vincerlo questa volta è l’attaccante, che però dopo aver superato il portiere avversario è fermato sulla linea da Sanna. Nel recupero succede di tutto: il capitano Salvaggio viene espulso per doppia ammonizione e al cinquantesimo il subentrato Bresich si avventa su una respinta e sigla il definitivo tre a zero. Al termine del match Asmonti rivela «Tutto nasce dal lavoro e dalla passione dei ragazzi. Siamo una squadra giovanissima e sorprendente. Il segreto, sia nello sport che nella vita, sta nel sacrificio. L’obbiettivo è lottare per salire di categoria. Bisogna dare merito agli avversari, che occupano una posizione in classifica che non rispecchia il loro valore, daranno filo da torcere a molti per la loro intensità. Noi abbiamo fatto fatica e il risultato è bugiardo. Ci è mancata serenità nel far le giocate e ci siamo fatti impaurire dalla loro capacità nel venirci a prendere. C’è molto da lavorare, ma è solo positivo perché vuol dire che si può crescere.» Garofalo analizza il match «Il risultato ci penalizza più di quando ti sia visto in campo. Credo che loro vinceranno il campionato, ma abbiamo disputato una buona partita. Ci è mancato qualcosa in avanti e nel finale abbiamo abbassato troppo il baricentro, elemento che ci ha portati a subire i due gol. Siamo una formazione nuova e giovane e pecchiamo di esperienza. Nonostante ciò abbiamo giocato una buona partita, tatticamente siamo stati ordinati e ci è mancata della fortuna. C’è anche una differenza tecnica, se no la classifica non sarebbe così.» [caption id="attachment_170760" align="aligncenter" width="900"] Il gol e tante buone giocate rendono Borsani il migliore in campo.[/caption]

IL TABELLINO 

SCHUSTER-FATIMATRACCIA 3-0 RETI: 28’ rig. Boni (S), 30’ st Borsani (S), 50’ st Bresich (S). SCHUSTER (4-3-3): Piantanida 7, Dickmann 6, Giovanella 6, Borsani 7.5, Vignati 6, Sanna 6,5, Boni 6.5 (43’ st Meneghelli sv), Polletta 6.5, Marini 6 (35’ st Saluzzi sv), Marchetti 6.5 (31’ st Bresich 6.5), Briola 6 (37’ st Reyes sv). A disp. Votano, Vincenti, Pugliese, Garcea, Marazzi. All. Asmonti Davide-Ferrandi 7. Dir. Perusini. FATIMA (4-4-2): Poma Carlos 6, Santacroce 5.5 (41’ st Bramati sv), Guerrera 5, Martino 5.5 (1’ st Poma Jose 6), Valsecchi 6 (28’ st Melloni 6), Salvaggio 5, Visalli 5, Foti 6, Banfi 6, Magno 5.5, Zaopo 6 (35’ st Manzini sv). A disp. Bellomi, Bramati. All. Garofalo 6. Dir. Fumagalli-Manzini. ARBITRO: Romanelli di Milano 6.5. AMMONITI: Guerrera (S), Mattarozzi (S), Poma (S), Borsani (F), Vincenti (F). ESPULSI: 48’ st Salvaggio (F) per doppia ammonizione. [caption id="attachment_170761" align="aligncenter" width="900"] L'undici titolare de il Fatimatraccia[/caption]

LE INTERVISTE POST PARTITA: ASMONTI (SCHUSTER)

LE INTERVISTE POST PARTITA: GAROFALO (FATIMATRACCIA)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400