Cerca

Le Pizzerie Riunite crescono tra obiettivi concreti, farine e sogni ambiziosi

pizzerie riunite
Giocare a calcio è bellissimo. Farlo tra amici, ancora di più. Le Pizzerie Riunite sono una certezza del Girone I di Seconda Categoria e la loro storia merita di essere approfondita. Nata vent'anni fa a livello amatoriale, questa squadra riuniva alcune delle principali pizzerie di Alessandria. Ora, a distanza di alcuni anni, i figli di coloro che avevano questa idea hanno deciso di riproporla, riformandosi con entusiasmo e idee. Parliamo di Giulio Giordano della "Pizzeria Stadio", Costantino Giordano della "Pizzeria Saraceno", Pietro Porpora della "Pizzeria La Costiera" e Gianluca Buscarella della "Pizzeria La Grattarola". Amici e colleghi che vedono nel calcio una straordinaria occasione di aggregazione sociale. E i risultati, per il momento, sono molto convincenti. Il nuovo presidente Lorenzo Pantuosco ha le idee chiare e l'entusiasmo giusto. Il progetto, giovane e ambizioso, è ottimo. A guidarlo c'è Luca Giannini, allenatore e guida di una squadra destinata a crescere sempre di più. [caption id="attachment_246756" align="aligncenter" width="720"] Luca Giannini Luca Giannini, allenatore e leader carismatico delle Pizzerie Riunite[/caption] «Sono molto contento - dice Giannini - di quello che stavamo facendo. Abbiamo fatto una bella preparazione estiva, cercando di impostare un lavoro atletico che non si vede molto spesso in queste categorie. Ci siamo mossi anche bene sul mercato con qualche innesto nuovo, come ad esempio Nicolò Miraglia. Siamo prima amici, poi calciatori. Il gruppo è sicuramente la nostra arma in più».  Anche a livello tattico Giannini è contento dei suoi. Il 4-3-3 della scorsa stagione era un'assoluta certezza, un sistema che sembrava perfetto. Ma si sa, le stagioni non sono tutte uguali e bisogna sapersi adattare. E così, il giovane allenatore ha deciso di apportare qualche piccola modifica: «L'anno scorso giocavamo con le tre punte, è vero. Quest'anno, però, i nostri attaccanti hanno caratteristiche leggermente diverse. Così ho scelto il 4-2-3-1, cambiando un po' il modo di giocare. Abbiamo una nostra identità e giochiamo bene a calcio, provando a impostare le azioni dal basso. La nostra idea è quella di provare sempre a divertirci. Sappiamo che è difficile, ma dobbiamo metterci in testa che siamo questi». L'inizio di campionato era stato buono, anche se un po' discontinuo. Il cambio di categoria si è fatto sentire e, soprattutto in alcune partite, i ragazzi di Giannini hanno pagato forse un po' di inesperienza: «L'inizio non è stato fantastico, è vero. Abbiamo fatto 4 punti nelle prime 2. Abbiamo vinto a Castelnuovo, in una trasferta davvero dura. Poi abbiamo rimediato due sconfitte. L'ultima con la Pozzolese devi dure che brucia ancora. Il clima quel giorno era già surreale, non eravamo in condizione per giocare. Per la testa, francamente, avevamo tutti altro. Ma non per questo ci demoralizziamo. Dovessimo riprendere, vogliamo dare fastidio a tutti. Questa squadra, per i mezzi che ha, deve provare entro due anni a centrare l'obiettivo play off: dobbiamo lavorare assolutamente per questo». Del resto, oltre alle idee, Le Pizzerie Riunite possono vantare - oltre a nove pizzaioli in rosa - alcuni singoli degni di nota, come Giulio Giordano, esterno sinistro di assoluta qualità, Costantino Giordano o il centrocampista Gianluca Buscarella. Insomma, tutte le componenti sembrano esserci. Ora, appena si potrà, la parola spetterà al giudice da sempre più autorevole: il campo. [caption id="attachment_246758" align="aligncenter" width="640"] Il gruppo delle Pizzerie Riunite. Ovviamente a cena, ovviamente attorno a un tavolo.[/caption]

La Rosa

Portieri: Giordano Gaetano, Amodio Marco Difensori: Sangalli Ermes, Porpora Raffaele, Porpora Pietro, Pisano Alessio, Oleati Riccardo, Larosa Enrico, Faraci Alberto, Colombo Lorenzo, Biorci Davide, Amodio Andrea, Amatruda Emanuele. Centrocampisti: Muscarella Gianluca, Guerci Fulvio, Giordano Costantino, Giordano Aldo, Garrone Giovanni, Bertone Luca. Attaccanti: Zanella Luca, Tosto Romeo, Panizza Federico, Miraglia Nicolò, Merolli Gad, Giordano Giulio, Franzè Domenico.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400