Cerca

Olimpic Saluzzo: due squadre e tanta voglia di dimostrare il proprio valore

Olimpic Saluzzo
Motto ‘pì che na squadra’ che è diventato anche un hashtag, colori sociali inconfondibili divisi tra giallo e blu che dal 1957 accompagnano la squadra più importante della città di Saluzzo: l’Olimpic Saluzzo! Come ci insegna la sua storia, l’A.S.D. Olimpic Saluzzo nasce dalla fusione tra lo storico Auxilium Saluzzo e la Scuola Calcio Città di Saluzzo avvenuta nel 2014, ma la storia inizia nel lontano 1957 dalla preziosa attività dell’ oratorio Don Bosco. Da questa base solidissima nascerà poi, nel 1975, l’Auxilium Saluzzo da un’idea di Lorenzo Francesconi, Don Paolo Serpi e dei fratelli Bruno e Domenico Ramassotto, e proprio quest’ultimo ci ha portato nel mondo del suo Saluzzo.  

PRIMA SQUADRA – SECONDA CATEGORIA GIRONE F

La squadra è reduce da una vera e propria rivoluzione, come ci racconta il presidente, iniziata lo scorso anno con l’esonero dell’allenatore e la promozione quest’anno di Marco Calvetti. Ma non finisce qui, perché come ci dice Domenico Ramassotto, ci sono alcuni ragazzi nuovi provenienti dall'Under 19 che sono Velaj, Cischino e Fraire, anche se quest’ultimo era già nel giro della prima squadra da tempo. In più si sono aggiunti alla rosa tre giocatori classe 2000 in prestito, che sono Bustone, Zigo e Pejracchia, mentre a gennaio lascerà la squadra Lipuma Giuseppe, classe ’91. Questa operazione di ringiovamento, però, mal coincide col periodo storico. A causa della pandemia, e del conseguente secondo stop dei campionati che si spera dovrebbero riprendere a gennaio, l’allenatore non ha potuto trovare l’amalgama giusta per il suo 4-3-3 e infatti le prime tre uscite stagionali ne hanno risentito, con una classifica che li vede al fondo del girone F di Seconda Categoria. Le prime due partite sono state, infatti, una vera e propria disfatta, con 10 gol incassati tra la partita in casa contro la seconda della classe Valvermenagna (che ha una partita in meno della capolista San Rocco Castagnaretta), e la trasferta contro il Cuneo 1905. Decisamente più positivo il match in casa contro la Virtus Busca, ma purtroppo non sono bastati i 2 gol segnati a portare a casa i primi punti della stagione, a fronte dei 3 siglati dagli avversari. L’obiettivo rimane comunque la salvezza, lasciando trasparire che qualunque cosa in più della permanenza nella categoria farebbe contento tutto l’ambiente. Essendo appunto molto nuova come squadra, il presidente Domenico Ramasotto non si è nemmeno sbilanciato troppo a dar giudizi sui ragazzi, ritenendoli tutti importanti per il progetto e soprattutto ribadendo che c’è ancora tanta strada davanti a loro.  

UNDER 19 - PROVINCIALI CUNEO, GIRONE A

L’Under 19 è invece con la coperta molto corta e anche in questo caso lo stop non aiuta a cercare nuovi elementi, un paio dei quali erano in dirittura d’arrivo. Purtroppo i fuori quota non aiutano in questo senso, tanto che il patron Ramasotto racconta di come una delle prime partite è stata giocata in 10, a causa due squalificati e due infortunati alla partenza. A rendere difficoltosa ancor di più la situazione ci ha pensato il cambio in panchina, dove l’allenatore Gatta Gaetano ha ereditato la squadra da coach Prinzio, che tanto bene aveva fatto su quella panchina lo scorso anno.

Domenico Ramasotto però non si scompone, in quanto è molto sicuro del collettivo e sa che Gatta, già vice lo scorso anno in prima squadra, farà un buon lavoro, pur avendo pochi elementi nel gruppo squadra. La volontà del pres è che tutti i ragazzi diano il meglio di loro e non si facciano scoraggiare dalle assenze, cercando di ripetere quantomeno l’ottimo campionato dello scorso anno anche se non sarà facile visto che le avversarie sono messe leggermente meglio, almeno guardando il numero di giocatori.

Inizio senz’altro in salita per i giovani saluzzesi che, al momento, occupano il penultimo posto in classifica con un punto soltanto, guadagnato meritatamente sul campo del Bisalta alla prima giornata con il punteggio di 1-1. Purtroppo le successive 4 giornate hanno sancito le difficoltà di quella che il presidente ha definito ‘un’annata sfortunata’, che hanno incassato 4 sconfitte facendo altri 4 gol ma subendone la bellezza di altri 28. Certo va sottolineato che affrontare la capolista Valle Po e le sue dirette inseguitrici Auxilium Cuneo e San Benigno, non ha minimamente aiutato. Una cosa è sicura: alla ripartenza del campionato anche i saluzzesi saranno un’altra squadra.

 

ROSA PRIMA SQUADRA – SECONDA CATEGORIA GIRONE F

PORTIERI: Armando Alessandro (96) , Velaj Olti (01), Rolando Pietro (97). DIFENSORI: Cischino Nicolò (01), Sabena Matteo (93), Strumia Davide (94), Ferrero Gabriele (97), Fraire Samuele (01), Barale Umberto (97), Pejracchia Simone (00). CENTROCAMPISTI: Bustone Edoardo (00), Manneh Oisainou (98), Rosso Andrea (94), Rivoira Simone (97), Tomatis Marco (00), Bravo Emanuele (93), Monge Fabio (00). ATTACCANTI: Bodino Marco (91), Bodino Alexander (88), Zigo Nicolò (00), Larra Mohamed (94), Endemini Matteo (98), *Lipuma Giuseppe (91). ALLENATORE: Calvetti Marco. VICE-ALLENATORE: Molineri Roberto. *il giocatore ha chiesto di essere svincolato a gennaio 2021  

ROSA UNDER 19 CUNEO, GIRONE A

PORTIERI: Malanetto Matteo (03). DIFENSORI: Rebufatti Stefano (03), Giolitti Edoardo (01), Morello Lorenzo (04), Giordano Francesco (01), Favaglioni Simone (03). CENTROCAMPISTI: Vasalo Julio (00), Rosso Lorenzo (01), Tomatis Matteo (04), Casagrande Simone (02), Paloca Gerard (02). ATTACCANTI: Rinaudo Danilo (03), Franchetto Luca (03), Penna Alberto (01). ALLENATORE: Gatta Gaetano VICE-ALLENATORE: Oberto Fabrizio DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE: Tomatis Sergio
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400