Cerca

Seconda Categoria, il nuovo allenatore del Dogliani Alberto Rossi: «Ho accettato al volo, non vedo l'ora di iniziare»

alberto rossi2
In seguito all'esonero di Sergio Sciolla, nella giornata di martedì 13 aprile l' ASD Dogliani Calcio ha ufficializzato Alberto Rossi come nuovo tecnico della prima squadra. L'allenatore classe 1990, dopo l'esperienza come secondo per la Juniores della Monregale, sulla panchina del San Michele Niella e alla guida degli Allievi del Dogliani, guiderà la prima squadra bianco-azzurra a partire dalla prossima stagione. « In questo ambiente mi trovo benissimo e ho accettato senza pensarci due volte la proposta da parte della dirigenza, che ringrazio molto per aver deciso di puntare su di me e avermi concesso tale opportunità - afferma Rossi - Faremo grande affidamento sul settore giovanile, sappiamo già chi portare su dalla Juniores, infatti l'età media della rosa rimarrà sempre bassa, daremo qualche ritoccata giusto con alcuni elementi di esperienza. Dovessi scegliere punterei sul 4-3-3, ma prima devo vedere le capacità dei miei giocatori, comunque non ho problemi nell'adattarmi ad altri tipi di moduli; con le mie squadre mi è sempre piaciuto coprire bene il campo ed effettuare molto pressing, anche alto, in modo da giocare la palla velocemente». [caption id="attachment_272344" align="alignnone" width="1400"] La rosa del Dogliani durante la stagione 2019-2020.[/caption] Rossi continuerà dunque la missione che si è prefissata la società doglianese già nel 1988 - quando venne costituita l'Interlanghe, un consorzio che comprendeva i paesi langaroli per occuparsi dei settori giovanili e dal quale le diverse società si sono gradualmente scollegate - che a livello giovanile può vantare la vittoria di alcuni campionati a livello provinciale, ma che comunque negli ultimi anni ha sempre cercato di alzare l'asticella: non sorprende dunque che il Dogliani Calcio sia una scuola calcio riconosciuta. « Dal punto di vista tecnico cerchiamo di adottare una metodologia uniforme, dai Piccoli Amici agli Allievi, puntando sulla crescita tecnica e cognitiva, in modo da far rivivere in allenamento le condizioni di una partita reale: i risultati, almeno nei più piccoli, sono interessanti, tant'è che ultimamente ci ha fatto visita un osservatore della Juventus per visionare alcuni giovanissimi - ammette il presidente Marco Devalle - Dallo scorso anno abbiamo anche la sezione femminile, nata come una scommessa ma rivelatasi un successo, con 29 tesserate, insieme a Under10 e Under12: il miglior prodotto è stato finora Martina Costantino, che attualmente gioca nella Juventus femminile e nella Nazionale Under16». Oltre a ottenere buoni risultati a livello giovanile, il Dogliani Calcio ha raggiunto discreti obiettivi anche come prima squadra: a partire dalla sua fondazione, avvenuta a inizio anni Settanta, il Dogliani ha toccato il proprio picco negli anni Novanta, quando riuscì a militare in Eccellenza e soprattutto a vincere la Coppa Piemonte nel luglio 1989 (in finale contro la Sparta Novara). Ai tempi vi era un grande mecenate del luogo, ossia Gian Angelo Gallo, il quale con le sue ingenti sponsorizzazioni ha innalzato il livello della squadra: oggigiorno alla società bianco-azzurra mancano quei fondi, per questo i suoi propositi sono stati ridimensionati, ma anno dopo anno sta cercando di alzare il proprio livello. « La missione principale è agguantare la salvezza, ma abbiamo la "presunzione" di fare un campionato di medio livello, rispetto agli anni precedenti in cui ci siamo salvati per il rotto della cuffia - ricorda il patrono doglianese - La squadra è giovanissima e nelle due partite disputate quest'anno abbiamo fatto poco bene, nonostante la fiducia, avendo pagato l'inesperienza di molti dei nostri elementi. Sono all'interno del direttivo da una decina di anni ma sono presidente solo da luglio 2019: per me si tratta di un biennio sfortunato, viste le condizioni attuali, però siamo speranzosi per il nostro futuro». [caption id="attachment_272630" align="alignnone" width="1400"] Uno degli undici iniziali durante la stagione 2019-2020.[/caption]

LA ROSA DELL'ASD DOGLIANI (SECONDA CATEGORIA - CUNEO):

PORTIERI: Luca Ferraro (1995), Sebastiano Maja (2000). DIFENSORI: Dejvid Arra (2003), Stefano Badellino (1992), Matteo Comino (1999), Alessandro Drocco (2000), Gigi Lorrai (1998), Alessandro Peirano (1997), Emanuele Peirano (2000), Giacomo Roggero (2000). CENTROCAMPISTI: Francesco Fresia (1998), Francesco Fresia (1999), Ayoub Hajiz (2001), Abdelhadi Malloul (1993), Marco Mischiati (2000), Yassir Qobaiche (2001), Alex Sibiriu (1996), Kamal Souiker (1998). ATTACCANTI: Denis Arra (2001), Alberto Barberis (1995), Filippo Danna (1999), Badra Ali Diallo (1999), Massimiliano Esposto (1993), Luca Maria Jurkovic (1998), Martin Novoselski (1997).
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400