Cerca

Nasce il Moderna Mirafiori, Ferramosca e De Maglianis: «Pronti a ritornare ai fasti del passato»

Nuova immagineh
Rinasce il calcio nello storico impianto di Strada delle Cacce, grazie alla fusione tra la Moderna e l' Atletico Mirafiori, che si apprestano a diventare una solida realtà calcistica non solo della zona sud di Torino, ma anche in ambito provinciale e, perchè no, regionale nel prossimo futuro. La prima cosa che balza agli occhi é che da   MO.De.R.Na la società prende il nome di Moderna, appellativo sicuramente più sobrio ma non per questo avido di entusiasmo. Si tratta di un cambiamento importante per il giovane sodalizio rossoverde capitanato da  Riccardo De Maglianis, che dopo la collaborazione, soprattutto logistica,  con il  Bacigalupo, ha sentito il bisogno di poter crescere e correre se non da solo, con un partner importante quale l' Atletico Mirafiori di  Lucio Ferramosca, pronto a risorgere ai fasti di qualche anno fa, dopo un periodo piuttosto buio. Quando due personaggi di questo calibro si mettono insieme, con la loro lunghissima esperienza quasi quarantennale a livello singolo, il disegno sportivo si fa interessante: oltre ai già citati  Lucio Ferramosca (Presidente) e  Riccardo De Maglianis (Vice Presidente esecutivo) l'organigramma comprende  Pasquale Blandi (Direttore Generale) , Paolo Tomaino (D.S. Settore Giovanile/Scuola Calcio) , Natale Moncada (Direttore Tecnico Settore Giovanile/Scuola Calcio), Mauro Buzzacchino (D.S. Dilettanti) , Sergio Affinito (Resp. Dirigenti) , Adriana Giarrusso (Resp. Segreteria) La presentazione. De Maglianis tende a precisare da subito: «Conosco i dirigenti dell'Atletico da tanti anni, ancora da quando ero al Vianney ed abbiamo avuto tra di noi sempre un grande rispetto reciproco. Quando io, Moncada e mia moglie Adriana abbiamo creato la Mo.De.R.Na siamo stati inizialmente al Bacigalupo, dove peraltro siamo stati benissimo, poi con il tempo abbiamo capito che avevamo bisogno di fare qualcosa di nuovo e di diverso per la nostra crescita ed alla fine, dopo qualche mese di "innamoramento", questa unione di intenti e sinergie con gli amici dell' Atletico Mirafiori si é formata quasi in modo naturale. Loro sono stati bravissimi a ricostruire l'embrione di quel grande sodalizio che è stato tale fino a poco tempo fa. Le società si fondono prima di tutto in ambito dirigenziale, perché se si riesce a creare un numero di persone capaci, poi puoi costruire tutto intorno a loro».  Anche il Presidente Lucio Ferramosca è sulla stessa lunghezza d'onda: «E' molto difficile oggigiorno mantenere un impianto sportivo da soli, se non esiste l'unione con altre persone. Vogliamo che questo impianto, intitolato a mio figlio Alessio ed a Riccardo Neri, torni ad essere il fulcro della vita sportiva di questo quartiere ed anche una struttura calcistica importante per la città di Torino» [caption id="attachment_284329" align="alignnone" width="1400"] da sinistra: Buzzacchino, Tomaino, Blandi, Ferramosca, Giarrusso, De Maglianis, Affinito, Moncada[/caption] Presente e futuro. In merito alla prossima stagione sportiva il Vice Presidente De Maglianis è molto chiaro: «Per quanto riguarda i dilettanti noi portiamo in dote una seconda categoria che sicuramente, senza il blocco del campionato per il problema pandemia, sarebbe salita in prima e l' Atletico Mirafiori  ha dal canto suo una terza categoria solo sulla carta in quanto l'organico è superiore con all'interno ragazzi molto interessanti. Va da se che cercheremo subito di salire in prima categoria, senza porci limiti per il futuro. Sicuramente tutto il settore giovanile con le singole squadre lo completeremo quest'anno ed anche la scuola calcio è bene avviata anche se migliorabile. Ci tengo davvero a sottolineare che nel mese di giugno faremo dei momenti sportivi chiamati "Giornate del gioco del calcio" dove inviteremo gratuitamente i bambini delle varie annate dal 2008 al 2016 a giocare con il direttore tecnico Natale Moncada e con tutti gli altri istruttori in campo. Questo deve servire a consolidare la nostra società nel quartiere, dando a questi ragazzi non solamente il lato prettamente calcistico ma anche quello educativo. Alla fine distribuiremo loro la merenda, anche in questo caso in modo totalmente gratuito. Un altro aspetto a cui teniamo molto è quello dei dirigenti delle singole squadre. Sergio Affinito sarà il responsabile di tutti coloro che faranno questo delicato compito; sembra una banalità ma abbiamo preparato un vademecum per loro, con tutte le regole da assimilare e mettere in pratica, senza perdersi nell'improvvisazione, perchè a questo aspetto teniamo tutti veramente tanto. E per quanto riguarda il "parco allenatori", non posso chiaramente fare ancora i nomi , ma le squadre sono praticamente già quasi tutte coperte». Nulla da eccepire, in casa Moderna Mirafiori le idee sono già piuttosto chiare: questo programma nuovo gioca con tanta esperienza sulle spalle. L'unica cosa ancora da definire bene sono i colori sociali, ma sicuramente anche qui sarà sicuramente un bel mix tra passato, presente e futuro.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400