Cerca

Rosta Calcio Seconda categoria: Beppe Quinto è il nuovo allenatore dei biancorossi. Tra giovani del vivaio e certezze parte la corsa alla Prima categoria

quinto

Giuseppe Quinto, nuovo allenatore della prima squadra del Rosta Calcio

Chiamarlo stile Barcellona sarebbe troppo banale e forse sminuirebbe il gran lavoro che il Rosta Calcio ha fatto in questi anni, in particolare nella scuola calcio e nel settore giovanile - veri e propri fiori all'occhiello per la società valsusina. Però il credo, i valori e lo stile arrivano proprio dalla terra catalana. Puntare sui giovani con un allenatore giovane per vincere e stupire categoria dopo categoria è l'obiettivo della stagione 2021/22, un po' come quel Barcellona 2008/09 che incantò l'Europa intera. Dopo anni di transizione, il direttivo del Rosta ha deciso di puntare su Giuseppe Quinto per la sua prima squadra. Il tecnico ex Pinerolo avrà a disposizione una rosa formata principalmente da  ragazzi provenienti dal vivaio biancorosso e da qualche innesto di esperienza e soprattutto qualità. Un progetto ambizioso, ma coerente rispetto a quanto fatto in questi anni, dove i giovani sono sempre stati al centro di idee ed investimenti. « Stiamo parlando di una scelta societaria importante - afferma il direttore generale Fausto Biasci - Integreremo nella rosa diversi 2002 e 2003, arrivando ad avere 10 giovanissimi su una rosa di 20 giocatori. Non mancheranno i senatori Scaduto, Ferrero, Ramassotto, Andreis (vera e propria bandiera del club, ndr), Murazio e Martino. Senatori sì, ma comunque alcuni di loro sono giovani. Vogliamo realizzare una squadra competitiva, capace di arrivare almeno nei primi tre posti. Per questo siamo alla ricerca di un attaccante e un centrocampista che possa portare esperienza ed aggiungere qualità alla rosa». Tutto questo ruoterà intorno ad un solo uomo: Giuseppe Quinto. «Lui sarà il nostro punto di riferimento - prosegue Biasci - Conosce molto bene i ragazzi del nostro settore giovanile, che sono i protagonisti di questo progetto. Parliamo di un tecnico molto preparato e siamo contenti di questa scelta. Gli allievi e la juniores si alleneranno in concomitanza con la prima squadra, in questo modo tutti saranno sotto osservazione. Sta nascendo un bel progetto».  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400