Cerca

Mercato Seconda Categoria

Caccia alla vetta in casa Don Bosco. Il DS Andrea Berti regala ai rossoblu il colpo grosso con l'ex Nibionnoggiono Christian Desogus

Il tecnico Roberto Savi riparte da un gruppo confermato in blocco, sei le new entry tutte dall'ex Gunners Milano. Si punta alla promozione.

DB Cesano Maderno, Claudio Chiaratti, Pierluigi Pozzoli, Andrea Berti, Roberto Savi

Lo staff dirigenziale del Don Bosco con il DG Claudio Chiaratti, il Presidente Pierluigi Pozzoli, il DS Andrea Berti il tecnico Roberto Savi

Si prepara a ripartire con la solita voglia di sorprendere e fare bene il DB Cesano Maderno del Presidente Pierluigi Pozzoli. I rossoblu, che militano nel campionato di Seconda Categoria, hanno vissuto 5 anni - nel 2016 iniziò il corso guidato da Pozzoli - in cui si è andati a fare anno dopo anno un passo in avanti verso una crescita esponenziale, specie nel territorio di Cesano Maderno dove il Don Bosco è passata dallo status di società oratoriana a quello di un club organizzato con grandi aspettative. Il tutto frutto del lavoro di Pierluigi Pozzoli e del suo staff, confermato in blocco, che quest’anno proveranno a regalarsi il sogno del salto in Prima Categoria. 


Per questo è stata scelta la linea della continuità con una rosa che è stata maneggiata con cura e dove, in termini di acquisti, si è andati a cogliere le occasioni offerte come quella che ha portato un blocco di 6 giocatori dell’ex Gunners Milano. Tra questi vi erano poi pezzi pregiati, come i classe 2000 Lorenzo Galbiati, Francesco Cò e Christian Desogus che sono cresciuti nel settore del Monza e che a livello di prime squadre hanno avuto modo di approcciare alla realtà dell’Eccellenza e della Serie D. Serviva esperienza, qualità a servizio di Roberto Savi che proverà cosi a regalare al Don Bosco una stagione da incorniciare: «Devo prima di tutto ringraziare questo gruppo: quest’anno la nostra fortuna è stata di quella di non esserci fermati mai, con i ragazzi che si sono sempre messi a disposizione per allenarsi non appena possibile. È stata una cosa davvero bella che ha unito ancora di più questo gruppo che abbiamo poi rafforzato con 6 innesti esterni con altri ragazzi della Juniores che meritavano di provare a confrontarsi con la prima squadra. Ora siamo in attesa di ricevere delle indicazioni dalla Federazione consone per la nostra categoria, fattore non di poco conto, ma sopratutto che vengano dettate in tempi ragionevoli per permettere alle società di organizzarsi al meglio. Noi ci riteniamo pronti perché è stato fatto un lavoro importante in questi mesi per permettere al centro e alla società di rimanere al passo con le norme sanitarie che venivano richieste, sarà difficile ritrovare il ritmo partita. Ci siamo attrezzati a livello di rosa per puntare ad un campionato dove possiamo pensare di raggiungere le zone alte della classifica, bisogna però puntare ad un posto nelle prime 5 caselle. La rosa è sistemata e pronta: non dobbiamo fare altri movimenti e siamo contenti di esserci mossi in anticipo cosi da avere già tutto pronto per le prime settimane di lavoro. Ora aspettiamo il campo che ci dirà la bontà del nostro lavoro». 

Un lavoro in termini di mercato portato avanti dall’ex Monza Andrea Berti, direttore sportivo del Don Bosco, che cosi analizza il mercato e la stagione che si appresta a vivere la sua squadra: «Non mi nascondo: l’obiettivo è quello di raggiungere la promozione in Prima Categoria. Abbiamo la fortuna a mio parere di ripartire dal gruppo che avevamo costruito la passata stagione e che nel corso di quest’annata storta ha comunque dato dimostrazione di credere in questo progetto e di voler sposare nuovamente la nostra causa tant’è che abbiamo avuto pochissime perdite. Abbiamo perso 3 elementi con 6 nuovi innesti, è una rosa ampia ma che ci permette di sviluppare bene le due competizioni che andremo ad affrontare (Campionato e Coppa Lombardia ndr.) senza andare a coinvolgere la Juniores dato che anche per loro c’è l’obiettivo di fare bene e puntare a vincere il campionato provinciale. I nuovi ragazzi che abbiamo accolto siamo sicuri che daranno un grande apporto alla squadra. Abbiamo una rosa duttile e dal grande potenziale tecnico, possiamo fare bene e non vediamo l’ora di cominciare».

La rosa del DB Cesano Maderno per la stagione 2021-2022:

Portieri: Simone Cavallaretto

Difensori: Tommaso Agostoni, Andrea Frusca, Andrea Gagliardi, Lorenzo Galbiati (Gunners Milano), Yassine Hara (Gunners Milano), Christian Longoni, Emiliano Lucchetti (Gunners Milano), Davide Marzorati, Alberto Nencioni.

Centrocampisti: Andrea Busnelli, Francesco Cò (Gunners Milano), Gabriele Fumagalli, Manuel Longoni, Stefano Marelli, Davide Motta, Matteo Ravagnani, Matteo Sudati. 

Attaccanti: Sasha Corallo, Christian De Rossi, Christian Desogus (Gunners Milano), Luca Galbiati (Gunners Milano), Giovanni Gallo, Saran Sanyang, Simone Soldà, Giuseppe Mercuri.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400