Cerca

Presentazioni

Cosov reunion, caccia al salto di categoria nel ricordo di Don Eugenio

Tradizionale appuntamento di inizio stagione per i rossoneri che toccano la doppia cifra di presenze in Seconda Categoria

Cosov Seconda Categoria

Schierati in prima fila, i giovani Eagles si apprestano a fare il salto tra i grandi della Prima Squadra

Presso il Tennis Restaurant Café di Villasanta, la Cosov si è riunita per inaugurare ufficialmente la stagione 2021/2022 che la vedrà impegnata nel campionato di Seconda Categoria.

Una serata in cui la “fratellanza calcistica” ha nettamente prevalso su discorsi e proclami, confinati in un angolo prima del rinfresco. Per i verdetti del campo bisognerà attendere qualche mese, più precisamente il 5 settembre con l’esordio in Coppa Lombardia. L’obiettivo? Dimenticare l’inizio da incubo dello scorcio passato e provare ad avventarsi sui piazzamenti playoff, magari con una dedica speciale a Don Eugenio, fondatore della Cosov recentemente deceduto.

Tra gli interventi di routine spicca quello del sindaco Luca Ornago, presente alla kermesse insieme al consigliere comunale con delega allo sport Lorenzo Galli. Il Primo Cittadino individua nella “villasantesità” il punto di forza che dovrà trainare la stagione delle Aquile. Impossibile non ricordare la recente vittoria dell’Italia agli Europei, dove l’unità e lo spirito di squadra sono stati determinanti per arrivare fino in fondo. Il gruppo dunque come ABC per costruire storie di successo e a suggellare quest’unità d’intenti, dal campo al Comune, il sindaco ha consegnato al club una banconota celebrativa da collezione che ritrae su un lato alcuni murales presenti proprio all’interno del Palazzo Comunale.

I nuovi acquisti: da sinistra Le Donne, Carlomagno, Cianciaruso e Bosisio

Ad aprire le danze come da consuetudine la padrona di casa, ovvero la presidentessa Angela Calloni. Un semplice e misurato “in bocca al lupo” a dimostrare la vicinanza della società a tutta la squadra. La palla passa successivamente a Enea Cazzaniga, vicepresidente del club biancorosso, il quale spiega a parole l’anima e il cuore dei venti ragazzi seduti di fronte a lui: il senso di appartenenza, il DNA che li accomuna.

Appartenenza al territorio (si potrebbe comporre infatti l’undici titolare dei nativi di Villasanta) o alle sue estensioni sociali, di cui la Cosov è parte integrante da oltre settant’anni. Il filo conduttore legherà il capitano Jacopo Arenella, giunto all’ottava stagione con l’Aquila sul petto, al giovane Lorenzo Biella, pronto ad approdare tra i grandi dopo la trafila nelle giovanili.

Chi dovrà evitare che il legame tra le estremità possa spezzarsi è Paolo Zappalà, confermato al timone della Prima Squadra per la quarta stagione consecutiva. L’ex-tecnico del Città di Monza si intrattiene a più riprese con il tavolo dei giovani, che hanno sfidato il caldo di luglio per indossare con orgoglio la polo del club. Avere la possibilità di poter attingere a un vivaio in crescita è un valore aggiunto che Zappalà saprà certamente gestire. Tabù particolari? La parola “ripescaggio”, destinata a rimanere lontana dai cancelli di Villasanta.

I "promossi" dalla Juniores: da sinistra Peri, Biella, Bombini e Capelli

ROSA COSOV PRIMA SQUADRA 2021/2022

CAPITANO: Jacopo Arenella.
SENIOR: Yuri De Angelis, Nicodemo De Giglio, Federico Ferrari, Gianni Infantino, Daniele Mancuso, Alfio Mannino, Fabio Marchesi, Lucas Caovila, Davide Peraboni, Francesco Po, Thomas Seveso, Uwe Vogli.
UNDER: Hamza Deloul, Edoardo Gubitoso, Simone Mantovani, Matteo Marchio, Luca Molisani, Vincenzo Paulucci, Nicola Sormani, Christian Riga.
NUOVI ACQUISTI: Roberto Le Donne, Nicola Carlomagno, Vito Cianciaruso, Filippo Bosisio.
PROMOSSI DALLA JUNIORES: Mattia Peri, Matteo Bombini, Lorenzo Biella, Edoardo Capelli.
STAFF: Paolo Zappalà (allenatore), Nicola Gala (vice), Salvatore Ricco (prep.portieri), Mario Castelli (team manager), Bartolomeo Di Mauro (dirigente), Domenico Santoro/Enea Cazzaniga (DS), Enrico Colombo (assistente arbitro).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400