Cerca

Seconda categoria

Matteo Borio, un talento tra i pali con un passato in Serie D

A difendere la porta del Real Orione un numero uno, classe '99, con enorme esperienza

Matteo Borio

Matteo Borio, portiere del Real Orione classe '99

Il Real Orione ha una certezza tra i pali e questa porta il nome di Matteo Borio. Nonostante la sua giovane età il classe ’99 possiede già un’enorme esperienza maturata principalmente tra le file del Borgaro. Proprio nella società gialloblù il portiere ha avuto modo di esordire sia in Serie D che in Eccellenza dove ha provato «una grande emozione in entrambi i casi: sono state due grosse soddisfazioni. Ricordo con particolare piacere soprattutto l’esordio in Eccellenza: Licio Russo (il suo allenatore ai tempi del Borgaro, ndr) mi chiamò la sera prima della partita, durante l’intervallo della Juventus, chiedendomi se fossi pronto a giocare titolare come fuori quota e non esitai a rispondere di sì».

Matteo Borio nella stagione 2014-15, al Borgaro nella categoria Allievi Fb

Borio ha inoltre avuto modo di giocare in una categoria come l’Under 19 Nazionale maturando un’esperienza sempre maggiore tra i pali, motivo per cui «sono molto affezionato al Borgaro perché mi ha fatto crescere tanto e dovrò sempre ringraziare la società per ciò che ha fatto per me. Io sono legato in maniera particolare a Flavio Bassani, preparatore dei portieri, che mi ha fatto crescere molto sia a livello di testa che sotto l’aspetto della tecnica».

In juniores Nazionale, stagione 2017-18. Borgaro-Gozzano 2-1, 17ª giornata

Una volta giunta al capolinea la sua esperienza con i gialloblù, l’estremo difensore è ripartito dal Real Orione dove ha trovato un’altra figura per lui fondamentale, ossia Giuseppe Abenante (anche lui preparatore dei portieri) il quale «mi sta permettendo di mantenermi ad alti livelli proprio come vorrei. Mi alleno infatti quattro volte alla settimana, il doppio dei miei compagni, in modo da poter migliorare sempre di più e farmi notare da qualche società di Eccellenza o di Promozione».

Nel frattempo Borio si gode la sua esperienza al Real Orione dove «mi trovo molto bene: il gruppo è ben affiatato e io mi diverto tanto perché faccio numerose parate durante le partite. Preferirei però parare di meno e vedere la mia squadra vincere perché i risultati collettivi vengono prima di quelli individuali». Il giovane portiere crede ancora nei playoff nonostante «la stagione non sia incominciata nei migliori dei modi però, fortunatamente, ci siamo risollevati con l’arrivo in panchina di Pier Paolo Stella al posto di Francesco Parisi. Io rimango fiducioso: dobbiamo credere ai playoff fino alla fine».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400