Cerca

Coppa Seconda e Terza

Pioggia di infortuni insostenibile, la squadra si ritira dalla coppa

Il tecnico, dopo il consulto con gli alti dirigenti, decide per la rinuncia alla Final Four. Gialloblù a rischio multa: «Sarebbe una pagliacciata»

Pioggia di infortuni insostenibile, la squadra si ritira dalla coppa

Incredibile quanto inatteso colpo di scena nella Coppa Seconda e Terza Categoria di Torino. A poche ore dalla semifinale d'andata contro l'Agliè Valle Sacra, il Cumiana Real ha infatti annunciato il proprio ritiro dalla competizione a causa dell'elevato numero di infortuni. Il tecnico Stefano Baron spiega che «siamo numericamente in emergenza da ormai un mese: abbiamo incominciato la stagione con 24 elementi in rosa, ora siamo rimasti in 12. Solamente nell'ultimo periodo due nostri giocatori, tra cui Costantin che era il nostro perno offensivo fondamentale, si sono rotti il crociato del ginocchio mentre altri due hanno rimediato la lesione del tendine d'Achille. Altri ragazzi, come Stefano Scanavino, stanno invece ancora recuperando da strappi muscolari abbastanza gravi. E' normale che, dopo due anni di stop forzato per la pandemia, gli infortuni vengano fuori: molte squadre stanno avendo una situazione simile alla nostra, una su tutte il Tetti Rivalta. A ciò si aggiungono altri problemi perché, ad esempio, Modaffari non si sta più presentando per motivi di lavoro. Tutta una serie di eventi ci ha portato a questa situazione difficile da gestire. Nelle ultime partite ci siamo dovuti presentare contati: in panchina ho avuto solamente un cambio a disposizione e molti giocatori sono arrivati al 90' accusando crampi. Sono inoltre costretto a schierare giocatori fuori ruolo: Boaglio e Lanzarotti, che sono due terzini, si stanno adattando a fare gli esterni di centrocampo».

Considerata la situazione d'emergenza, Baron si è confrontato con l'intera squadra e il presidente Gianluca Tassone arrivando ad una decisione difficile da prendere: «Con grande rammarico abbiamo deciso di rinunciare alla Coppa seppur siano solamente due partite, tre in caso di qualificazione alla finale. È pur sempre un trofeo e sarebbe stato importante ed affascinante conquistarlo ma il rischio di compromettere il campionato in caso di ulteriori infortuni era troppo alto: vogliamo assolutamente qualificarci ai playoff, già la sfida contro il Giaveno Coazze di domenica 3 aprile sarà fondamentale. Se la Coppa avesse garantito la promozione in Prima Categoria, avremmo probabilmente puntato tutto su di essa per sacrificare invece il campionato».

Ora il Cumiana Real dovrà molto probabilmente pagare una multa per il ritiro dalla Coppa ma, se ciò dovesse essere confermato dal comunicato ufficiale, il tecnico Baron ritiene che «questa sarebbe una pagliacciata perché la Federazione dimostrerebbe di non venire incontro alle società, per altro in un periodo di difficoltà economica generale: noi abbiamo avvisato della nostra rinuncia in tempo proprio per correttezza nei confronti di tutti. Altrimenti avremmo potuto presentarci alla partita in sette uomini e avremmo semplicemente perso la partita a tavolino».

Stefano Baron Cumiana Real

Il tecnico del Cumiana Real Stefano Baron abbandona i sogni di gloria di coppa: ai gialloblù resta comunque la gioia il titolo di Pinerolo vinto contro l'Atletico Volvera

A seguito di questa decisione della società gialloblù, l'Agliè Valle Sacra si qualifica automaticamente in finale (in programma il 27 aprile) dove affronterà la vincente della doppia sfida tra Beiborg e Ciriè: l'andata è in programma questa sera, mercoledì 30 marzo, mentre il ritorno sarà disputato il 13 aprile. I biancazzurri di Vitaliano Giaquinto attendono i propri avversari. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400