Cerca

Seconda Categoria

Calafato e Calosso sono insuperabili in difesa: posta in palio divisa tra Olimpica Grugliasco e Vigone

La sfida playoff termina con un pareggio, 0-0, che non accontenta nessuna delle due compagini

Calafato e Calosso sono insuperabili in difesa: posta in palio divisa tra Olimpica Grugliasco e Vigone

Andrea Calafato e Fabrizio Calosso, autori di una partita strepitosa in difesa

Termina con un pareggio a reti inviolate la delicata sfida playoff, big match di giornata, tra l'Olimpica Grugliasco e il Vigone. Ha infatti regnato l'equilibrio in tutti e novanta minuti di gioco con un canovaccio molto chiaro in entrambe le frazioni di gioco: più Vigone nella prima metà di tempo, più Olimpica Grugliasco nella seconda metà. Nei primi quarantacinque minuti la sfida più interessante sul terreno di gioco, non in perfette condizioni, è stata quella tra Novo e Gili: l'esterno dei padroni di casa ha provato a segnare in diverse occasioni ma il portiere avversario ha risposto presente in tutte le occasioni. Nella ripresa non vi sono poi state particolari pericoli per ambo le squadre nonostante queste si alternassero nella fase offensiva: le due difese hanno fatto la differenza in quanto ambedue si sono state dimostrare essere un vero e proprio muro di fronti agli attacchi avversari. La partita termina così 0-0, un pareggio tutto sommato giusto per quel che si è visto in campo.

Che sfida tra Novo e Gili. Il ritmo è molto intenso fin dai primi minuti, segnale che entrambe le squadre vogliono sbloccare il risultato il prima possibile. Il Vigone ha maggiormente il pallino del gioco rispetto agli avversari mentre l’Olimpica Grugliasco cerca di far male soprattutto in fase di ripartenza. Al 13’ Novo tenta la conclusione da fuori area e Gili blocca la sfera senza troppi problemi. La sfida è ora più equilibrata nonostante non si registrano particolari pericoli da ambo le parti: entrambe le difese sono infatti ben schierate e non si lasciano sorprendere. Il Vigone cerca di sfruttare i numerosi calci d’angolo a favore e, al 20’, su uno di essi, Ambrogio calcia in porta ma il tiro esce di poco a lato mentre Pagano osserva attentamente la traiettoria della sfera. Quattro minuti dopo l’attaccante ospite tenta nuovamente la conclusione dalla distanza ma non impensierisce comunque il portiere avversario. Anche i padroni di casa si rendono pericolosi al 26’ quando Novo calcia in porta e Gili effettua una bella parata mantenendo così la porta inviolata. Trascorsi cinque minuti, Novo conquista un calcio di punizione da una posizione molto interessante: proprio lui si presenta alla battuta e non inquadra per poco lo specchio della porta. In questa fase del match l’Olimpica Grugliasco si è impossessato del pallino del gioco ma non riesce a trovare gli spazi giusti per trovare la via del gol. Nei minuti finali le squadre continuano ad alternarsi nella fase offensiva ma entrambe non si rendono mai veramente pericolose. La prima frazione di gioco termina così con il risultato di 0-0.

Ambrogio ci prova al fotofinish. La ripresa assume il medesimo canovaccio del primo tempo: la sfida continua ad essere molto equilibrata e si gioca molto a centrocampo. Il Vigone si spinge maggiormente in avanti, proprio come ad inizio partita, e la difesa dei padroni di casa continua a coprire molto bene gli spazi della propria area di rigore. Nei primi quindici minuti non si sono registrate vere e proprie occasioni nonostante la continua spinta offensiva di tutte e due le squadre. L’ingresso in campo di Puddu sta comunque regalando una maggiore vivacità nella spinta offensiva degli ospiti. Al 22’ Iacovelli subisce fallo all’altezza della trequarti campo, Bonomo mette in mezzo dal calcio di punizione ma la difesa del Vigone spazza molto bene. Dopo due soli minuti Ruggieri compie una bella progressione sulla fascia sinistra e viene atterrato da Rolle guadagnando così una punizione da cui non scaturisce però alcun pericolo. L’Olimpica Grugliasco si affaccia finalmente nella metà campo avversaria e, al 34’, Novo conquista un’interessante punizione: Iacovelli va alla battuta ma calcia direttamente sulla barriera. Dopo sette minuti Puddu calcia da fuori area senza però inquadrare lo specchio della porta. Nella fase finale della partita le due compagini, in particolar modo il Vigone, stanno tentando il tutto per tutto per trovare finalmente la rete del vantaggio. Al 48’ Ambrogio tenta l’ultimo tiro della partita ma Pagano blocca la sfera senza problemi. Pochi secondi dopo il direttore di gara fischia tre volte e la sfida finisce così 0-0.

IL TABELLINO

OLIMP.GRUGLIASCO-VIGONE 0-0
OLIMP.GRUGLIASCO (4-2-3-1): Pagano 6, Pregnolato 6.5, Calosso 7, Calafato 7, Ruggieri 7, Bonomo 6.5, De Rosa 6.5 (34' st Sacchi sv), Fortino 6 (1' st Iacovelli 6.5), Falchero 6.5 (21' st Carato 6), Novo 7, Di Fiore 6 (29' st Possidente 6). A disp. Vignale, Favata P., Cavalieri, Grasso. All. De Concilis 6.5.
VIGONE (4-3-3): Gili A. 6.5, Mion 7, Ferrero 6.5, Rolle 7 (27' st Etzi 6), Mascia 7, Guerrieri 7, Garis 6.5, Gili M. 6.5, Ambrogio 6, Caramucci 6.5 (43' st Mollica sv), Storello 6 (9' st Puddu 6.5). A disp. Balli, Bertolotto, Balmas, Brianese, Matera. All. Boretto 6.5.
ARBITRO: Arianna Quadro di Pinerolo 7.
AMMONITI: 24' st Rolle (V).

LE PAGELLE

OLIMPICA GRUGLIASCO

Pagano 6 L'estremo difensore non è mai veramente impegnato nel corso dei novanta minuti nonostante la costante pressione offensiva degli avversari.
Pregnolato 6.5 Il terzino destro offre una buona copertura sulla propria fascia di competenza senza andare in difficoltà di fronte alla spinta offensiva della squadra ospite.
Calosso 7 Con Calafato al suo fianco, ha alzato un vero e proprio muro in difesa di fronte ai tanti attacchi del Vigone. 
Calafato 7 Semplicemente insuperabile. Il centrale ha infatti realizzato un gran numero di interventi precisi e puntuali nel corso dei novanta minuti.
Ruggieri 7 Le sue chiusure sulla fascia sinistra si rivelano essere fondamentali per mantenere la porta inviolata in questa partita. 
Bonomo 6.5 Cerca di sfruttare la propria qualità a centrocampo avviando molte azioni offensive per il reparto d'attacco durante la partita.
De Rosa 6.5 Detta molto bene i tempi di gioco nel corso degli ottanta minuti da lui disputati. (34' st Sacchi sv)
Fortino 6 Fa molto bene da collante tra il centrocampo e l'attacco senza però creare particolari sussulti nel primo tempo. Esce poi per infortunio. 
1' st Iacovelli 6.5 Rispetto al compagno sostituito, offre sul terreno di gioco una maggiore vivacità nella manovra offensiva. 
Falchero 6.5 L'esterno sinistro ci mette tanta corsa nella metà campo avversaria tentando di essere una spina sul fianco per la difesa del Vigone. 
21' st Carato 6 Al suo ingresso in campo offre la freschezza necessaria nel tentativo di trovare la via del gol. 
Novo 7 È sicuramente il giocatore più pericoloso della sua squadra grazie ai numerosi tiri calciati in particolar modo nel primo tempo.
Di Fiore 6 La punta tocca numerosi palloni, segnale che è perennemente nel vivo del gioco, ma non si rende mai veramente pericoloso. 
29' st Possidente 6 Nei minuti finali della partita ci mette tanta buona volontà per trovare il guizzo giusto per trovare la rete del vantaggio.
All. De Concilis 6.5 La sua squadra difende molto bene di fronte ai numerosi attacchi del Vigone e crea tanto. Non sfrutta però le poche occasioni avute.

VIGONE

Gili A. 6.5 Vince la sfida con Novo con diverse belle parate: una su tutte, quella al 26' della prima frazione di gioco. 
Mion 7 Il terzino è un vero e proprio motorino sulla fascia destra, sia in fase offensiva che in quella difensiva, diventando così uno dei protagonisti della partita. 
Ferrero 6.5 Soffre a tratti la vivacità offensiva di Novo ma riesce comunque a garantire una buona copertura sulla corsia mancina.
Rolle 7 E' lui il motore della sua squadra a centrocampo. Tocca infatti un gran numero di palloni avviando così numerose azioni per i suoi compagni offensivi.
27' st Etzi 6 Nei minuti finali della partita è tra i giocatori che credono di più alla vittoria ma non riesce a trovare il guizzo giusto per far male. 
Mascia 7 È tra i migliori in campi grazie alla sua straordinaria copertura in fase difensiva con cui neutralizza molti attacchi avversari.
Guerrieri 7 Proprio come il suo compagno di reparto, compie un gran numero di interventi con cui contribuisce a mantenere la porta inviolata. 
Garis 6.5 La mezz'ala destra coadiuva molto bene Rolle a dettare i tempi di gioco nel corso dei novanta minuti. 
Gili M. 6.5 Anche lui offre un gran sostegno ai suoi compagni di reparto fornendo tanta sostanza a centrocampo. 
Ambrogio 6 Ci prova diverse volte ad entrare nel tabellino dei marcatori ma non riesce ad essere particolarmente incisivo. 
Caramucci 6.5 E' una costante spina sul fianco per la difesa avversaria grazie alla sua velocità con cui cerca di colpire sulla fascia destra. (43' st Mollica sv)
Storello 6 Ci mette tanta buona volontà nella metà campo avversaria per cercare di far male agli avversari senza però riuscirci. 
9' st Puddu 6.5 Al suo ingresso in campo l'attacco del Vigone ha una maggiore vivacità rivelandosi essere una pedina fondamentale per la sua squadra.
All. Boretto 6.5 La sua squadra offre una buona prestazione nella prima metà di entrambi i tempi senza però riuscire a creare veri pericoli. 

ARBITRO
Arianna Quadro di Pinerolo 7 Dirige molto bene una partita tutto sommato corretta senza alcuna sbavatura nel corso dei novanta minuti. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400