Cerca

Seconda Categoria

Scontro totale: i grandi bomber insidiano i (quasi) invincibili

4 giornate alla fine e ancora tutto da decidere: il girone E di Seconda Categoria si prepara a 4 settimane infuocate

Girone thriller senza esclusione di colpi: la capolista in fuga, play-off e zona salvezza più incerti che mai

Nicolò Grasso pronto a guidare il Giaveno Coazze verso i playoff

In zona pinerolese non ci si annoia mai. L'ultima giornata della Seconda Categoria girone E, giocata lo scorso 10 aprile, ha aggiunto ulteriore pepe a un girone che sembra non avere certezze, soprattutto in zona playoff dove a giocarsi un post season pazzesco sono in 7. Occhio però anche alla vetta e al fondo della classifica, dove si possono vedere alcuni dei duelli più incandescenti di tutta la Seconda. Pronti, via.

ALLUNGO DECISIVO DEL LUSERNA?

Per quanto concerne la leadership del gruppo, il Luserna ha approfittato del tracollo del San Giorgio Piossasco per portare a 5 le lunghezze di vantaggio sulla diretta rivale. La compagine di Gaydou ha rifilato un sonoro poker casalingo al Tetti Rivalta grazie alle reti di Capitani, Besson, Sottosanti e Lorenzo. Dunque, successivamente alla sconfitta rimediata col Beiborg nel turno precedente, i biancazzurri riprendono la marcia.

LUSERNA SECONDA CATEGORIA

Il Luserna di Gaydou è lanciatissimo verso la Prima Categoria: 4 giornate di tempo per chiudere i giochi

Un percorso stagionale che gli sta avvicinando sempre più di alla promozione diretta in Prima Categoria: sino adesso, il Luserna ha colto solamente una sconfitta nell'arco dell'annata in corso. La continuità di rendimento nei risultati e la capacità di cogliere sempre punti di tappa in tappa ha posto la rosa guidata da Gaydou come il punto di riferimento del girone per il resto della concorrenza. I biancazzurri sono quelli che hanno realizzato il maggior numero di reti, 46, e allo stesso tempo è la formazione che ne ha subiti di meno, 13. Una differenza reti, +31, che testimonia l'ottima organizzazione del gioco dei lusernesi, i meccanismi tattici ben oliati, la vena realizzativa del reparto avanzato e la solidità di quello arretrato.

Il poker biancoazzurro coincide con quello subito dal San Giorgio Piossasco in trasferta contro il Vigone: una brusca frenata che, a quattro giornate dalla conclusione del campionato, potrebbe risultare decisiva per stabilire definitivamente le gerarchie in vetta alla graduatoria. Nell'arco della seconda metà dell'annata, i rossoverdi hanno avuto un rendimento altalenante contraddistinto da svariati up e down. La differenza tra la capolista e la compagine di Panarelli è proprio quella relativa al fatto che il Luserna porta sempre a casa punti, mentre il San Giorgio è ogni tanto incappano nel passo falso come in quello di Vigone. Aspetto che, in un campionato combattuto punto su punto, alla distanza fa la differenza.

PLAY-OFF SENZA UNA PADRONA

Dalla terza all'ottava, tutte coinvolte: se non è questa bagarre non sappiamo cosa dirvi. Per i playoff è tutto aperto e a partire favorita sembrerebbe il Giaveno Coazze: sconfitto per 2-0 l'Atletico Volvera, grazie alle reti nel primo tempo di Grasso dagli undici metri e di Kasa, i gialloblù mantengono saldamente il terzo posto. Quarto successo consecutivo per gli uomini di Rino Grasso, nonché sesto risultato utile in sequenza: una progressione che ha portato il collettivo a guidare l'agguerrito gruppo play-off.

Come citato in precedenza la notizia non può che essere la vittoria per 4-1 del Vigone ai danni del San Giorgio Piossasco. La doppietta di Ambrogio nella prima mezz'ora del match, seguita dalle reti di Garis e Gili nella seconda frazione di gioco, ha spianato lo strada verso il successo di tappa dei biancorossi. Tre punti di fondamentale importanza per i vigonesi data l'incertezza assoluta che sta caratterizzando la corsa per determinare chi possa essere, oltre alla capolista, l'altra promossa. A quota 36 punti, assieme al Vigone, vi sono il Beiborg e l'Olimpica Grugliasco. I gialloverdeblù, reduci dall'eliminazione in coppa contro il Ciriè ma da tre successi consecutivi in campionato, in 3 gare hanno realizzato 9 reti subendone solamente una.

Successivamente al giro di boa dell'annata, la compagine guidata da Spiteri non ha mai perso, inanellando una sequenza di undici risultati utili consecutivi, incluso anche il pareggio casalingo nell'ultimo turno d'andata contro il Giaveno Coazze, frutto di sei vittorie e cinque pareggi. Doveroso ringraziamento da parte della formazione made in Beinasco e Borgaretto a capitan Daniele Trapani, capocannoniere del girone con 22 sigilli stagionali.

Daniele Trapani Beiborg

Daniele Trapani, capitano e leader del Beiborg, capocannoniere del girone E di Seconda Categoria

È giunta a quota 14 la striscia di risultati utili consecutivi dell'Olimpica Grugliasco, che al momento è sesta in classifica con un punto di vantaggio sul Cumiana Real e con quattro lunghezze di distacco sul Tetti Rivalta. Ambedue le compagini sono ancora in lizza per accedere alla fase finale dei play-off, tuttavia i gialloblù cumianesi stanno attraversando un periodo decisamente sottotono, contraddistinto da quattro sconfitte nelle ultime sei tappe e con un bottino complessivo di 4 punti conquistati. Numeri che certificano il rendimento decrescente di una squadra che dovrà rialzare la testa sin dal prossimo turno per rimanere in scia alle rivali.

ZONA RETROCESSIONE: COLPO ONNISPORT

Il cerchio sulla zona retrocessione si sta stringendo sempre di più. Il Caprie Green Club è di fatto nella terra di nessuno, dati i 9 punti di distanza dalla zona play-off e i 12 di margine su quella retrocessione. Il Salsasio naviga in acque tranquille grazie al fatto di aver colto due successi di tappa nelle ultime quattro giornate, ambedue in trasferta contro Cumiana Real e Atletico Volvera. Brilla invece nell'ultima giornata il colpo salvezza dell'Onnisport per 1-2 ai danni della Polisport Castagnole grazie alla doppietta di Virgilio. Uno scontro diretto che poteva mutare gli equilibri della classifica, dato di fatto visto che i nichelinesi hanno a portato a cinque le lunghezze di vantaggio sull'Atletico Moretta, mentre i gialloblù hanno appena un punto di margine sui biancorossi.

I castagnolesi sono reduci da due pareggi di fila, entrambi col punteggio di 1-1 contro Tetti Rivalta e Cumiana Real. Atletico Moretta e Polisport Castagnole si affronteranno il prossimo 8 maggio per un match da dentro o fuori che si preannuncia incandescente. Potrebbe rappresentare il colpo di reni decisivo per la permanenza nella categoria di una delle due, mentre per l'altra, invece, sarebbe il game over conclusivo. Sempre più fanalino di coda l'Atletico Volvera, che non porta a casa i tre punti da due mesi. In seguito al successo casalingo per 2-0 contro il Tetti Rivalta, nei seguenti turni i volveresi hanno ottenuto un solo punto e molteplici sconfitte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400