Cerca

Seconda Categoria

Che prova d'orgoglio per la Sursum Corda: Barbon e Clot allontanano lo spettro retrocessione

I biancoverdi vincono 3-1 nello scontro diretto contro il Respect dai quali si portano a +7

Che prova d'orgoglio per la Sursum Corda: Barbon e Clot allontanano lo spettro retrocessione

Carlo Clot e Riccardo Barbon hanno regalato una preziosa vittoria alla Sursum COrda

Il 25 aprile significa liberazione, o quanto meno maggiore tranquillità, dallo spettro retrocessione per la Sursum Corda. I biancoverdi interrompono il digiuno dai tre punti e tornano alla vittoria dopo nove giornate nella partita più importante: lo scontro diretto per la salvezza contro il Respect. La squadra di Giovanni Gallo ha saputo tenere testa ai propri avversari fino a metà ripresa quando Barbon ha riportato nuovamente in vantaggio i padroni di casa dopo un cross precisissimo di Mattia Ruffato. Fino a quel momento le due compagini si trovavano infatti sul risultato di 1-1: un pareggio frutto degli errori dei due portieri, Gibiino e Scamuzzi, su cui hanno rispettivamente gioito Barbon e Alaimo. Clot ha poi definitivamente chiuso la partita svettando di testa alla mezz'ora della ripresa grazie al secondo assist della partita di Ruffato. La successiva espulsione di Stazzone spegne definitivamente le speranze dei gialloneri e la Sursum Corda può così festeggiare un'importante vittoria. La squadra di Ruffato è ora a +7 proprio sul Respect: per la salvezza manca solamente la certezza aritmetica. 

Barbon chiama, Alaimo risponde. Nei primi minuti della partita le due squadre si alternano con una certa costanza nella metà campo avversaria mostrando subito un buon ritmo. Il risultato si sblocca dopo soli dieci minuti quando Barbon, approfittando di un lancio lungo dalla fascia destra, calcia al volo e insacca la rete dopo un tentativo di parata maldestro di Gibiino. Il Respect reagisce immediatamente e ottiene un calcio di punizione dal limite dell’area di rigore: Dutto effettua una conclusione centrale e Scamuzzi blocca la sfera senza problemi. Trascorsi centoventi secondi, Meloni sciupa una colossale occasione per pareggiare i conti: lanciato in contropiede e ritrovatosi a tu per tu con il portiere avversaria, calcia clamorosamente fuori a pochi metri dalla porta. Gli ospiti continuano a spingere e, al 21’, Alaimo tenta la conclusione dalla lunga distanza, Scamuzzi non trattiene la palla e i gialloneri trovano così la rete del pareggio. I biancoverdi tornano ad affacciarsi in avanti e Barbon ci prova di nuovo a far male ma questa volta non sorprende Gibiino. Poco dopo Dutto compie una bella progressione sulla fascia sinistra, entra in area di rigore, calcia e Dario Montagnino si oppone miracolosamente al tiro riuscendo così a mantenere il risultato sull’1-1. La Sursum Corda sfiora poi il vantaggio quando Andrea Montagnino mette una bella palla in mezzo dove trova la testa di Barbon ma Gibiino si riscatta dal gol subito con una grande parata reattiva. Al 40’ i biancoverdi si rendono nuovamente pericolosi con un’azione uguale identica alla precedente ma con una sola differenza: l’autore del lancio lungo è questa volta Ferrarese. Nei minuti finali del primo tempo Civino compie un autentico salvataggio sulla linea dopo la conclusione a botta sicura di Ruffato e salva letteralmente la sua squadra. Si va così negli spogliatoio con il risultato di 1-1.

Clot sigilla la vittoria. Nella ripresa entrambe le squadre spingono fin da subito in avanti alla ricerca del gol del vantaggio. I padroni di casa, galvanizzati dall'ingresso in campo di Cermele che sta trasmettendo una maggiore vivacità offensiva, si affacciano però maggiormente in attacco rispetto agli avversari non riuscendo però a sfondare in area di rigore. Al 12’ Mattia Ruffato, incaricatosi della battuta di una punizione, prova la conclusione dalla lunga distanza senza impensierire tuttavia Gibiino. La spinta dei padroni di casa porta i suoi frutti alla metà della ripresa quando Mattia Ruffato pennella un bel cross dalla sinistra e Barbon insacca nuovamente la rete realizzando così la doppietta personale e riportando in vantaggio la propria squadra. Il Respect si porta immediatamente in avanti e Stazzona ci prova con un bel tiro potente sul quale Scamuzzi risponde presente con una parata in due tempi. Deri subisce poi fallo in una posizione molto interessante: Orto si incarica della battuta colpendo però in pieno la barriera. Nei minuti successivi la Sursum Corda continua a spingere e trova la terza rete della partita al 30’: Ruffato crossa dalla fascia destra mettendo una bella palla a disposizione di Clot, il difensore centrale svetta di testa e insacca la rete mettendo il risultato al sicuro, 3-1. La partita del Respect si mette definitivamente in salita appena cinque minuti dopo quando Stazzone rimedia il secondo cartellino giallo, che significa espulsione, per proteste lasciando così la propria squadra in dieci uomini. Negli ultimi dieci minuti di partita i biancoverdi gestiscono nei migliori dei modi il proprio vantaggio senza soffrire alcunché in difesa: il Respect non riesce neanche ad accorciare le distanze e la partita termina così con la vittoria della Sursum Corda. 

IL TABELLINO

SURSUM CORDA-RESPECT 3 - 1
RETI (1-0, 1-1, 3-1): 10' Barbon (S), 21' Alaimo (R), 21' st Barbon (S), 30' st Clot (S). 
SURSUM CORDA (4-1-4-1): Scamuzzi 5.5, Folcarelli 6.5 (43' st Trinchero sv), Montagnino D. 7 (46' st Giai Merlera sv), Aghemo 6 (5' st Cermele 7), Clot 7, Casieri 6.5, Montagnino A. 6, Ruffato M. 7, Barbon 7.5 (45' st Rizzi sv), Ferrarese 6.5, Rigat 6.5 (36' st Ruffato P. sv). All. Ruffato F. 7. 
Respect (4-3-3): Gibiino 5.5, Dutto 7, Mercuri 6, Orto 6, Civino 6 (24' st Garcea 6), El Agzi 6.5, Stazzone 5, Alaimo 7, Amadori 6 (18' st Deri sv, 30' st Lorizzo 6), Cariello 6.5, Meloni 5.5. A disp. Cammisa. All. Gallo 6. 
ARBITRO: Centonze di Torino 6.5.
AMMONITI: 35' Cariello (R), 41' Stazzone (R) 5' st Montagnino D. (S), 26' st Folcarelli (S), 35' st Stazzone (R), 36' st Lorizzo (R).
ESPULSI: 35' st Stazzone.

I MIGLIORI

SURSUM CORDA

Sursum Corda

Barbon 7.5 Si guadagna il titolo di migliore in campo grazie alla doppietta con cui ha deciso la sfida. Si è inoltre reso pericoloso più volte andando così vicino alla triplett personale. 
Ruffato 7 Ha buona parte del merito per i tre punti ottenuti: nel secondo tempo pennella due splendidi cross dai quali nascono altrettanti gol. 
Clot 7 Il capitano e leader difensivo biancoverde chiude definitivamente la partita con un bel colpo di testa alla mezz'ora della ripresa. Fondamentale la sua presenza nel pacchetto arretrato per trasmettere sicurezza all'intero reparto.
Montagnino D. 7 A metà primo tempo si oppone al tiro di Dutto e salva la propria squadra dal possibile svantaggio: il suo intervento vale come un gol. 

RESPECT

Respect Respect

Dutto 7 È un vero e proprio motorino sulla fascia sinistra. Nella prima frazione di gioco compie una bella progressione sulla fascia sinistra al termine della quale è andato vicino al gol del vantaggio.
Alaimo 7 Nonostante la complicità del portiere avversario, la sua rete è un'autentica perla: molto bello il suo tiro potente dalla distanza.
Cariello 6.5 È il giocatore con maggiore qualità a centrocampo, motivo per cui tocca un gran numero di palloni nel corso dei novanta minuti. 
El Agzi 6.5 Porta nella zona di centrocampo tanta sostanza utile per la manovra offensiva, in particolar modo durante la prima frazione di gioco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400