Cerca

Seconda Categoria

«Queste feste sono la vera gioia della vita, una vittoria per la città e per chi ha vestito questa maglia negli anni»

Festa incredibile in quel di Romano Canavese: il Fiano Plus torna in Prima Categoria. Le parole del tecnico Massimo Bollone e del capocannoniere del girone Paolo Solazzo

Riscrivere la storia, made in Fiano. Quello che hanno fatto i ragazzi di Massimo Bollone risuonerà in tutta la Val Ceronda, anche perché il Fiano Plus è tornato in Prima Categoria ben 17 anni dopo l'ultima volta. Una vera impresa, vista e considerata l'altissima competitività del girone C di Seconda, dove i rossoblù sono riusciti a sbaragliare la concorrenza di Ciriè (campione della Coppa Seconda-Terza della provincia di Torino), l'Agliè Valle Sacra (campione della medesima competizione ma della delegazione di Ivrea) e altre temibili formazioni come Junior Torrazza, Ardor San Francesco e Castiglione. Numeri da capogiro, visto l'enorme rendimento dell'attacco (73 gol fatti) trascinato da un bomber di razza come Paolo Solazzo, autore di 25 reti in 23 presenze

E allora è giusto far parlare chi di dovere. Dopo la vittoria in trasferta 3-1 sul campo de La Romanese il Fiano può finalmente festeggiare: bandiere, parrucche (rigorosamente imprestate al posato Bollone che, detto tra noi, sperava in una mancata pubblicazione della foto con capello futuristico), un po' di sano sfottò ai grandi rivali di questa stagione del Ciriè e spumante Santero con doccia incorporata. E allora via al racconto del pomeriggio del 15 maggio attraverso le parole del tecnico Bollone e di bomber Solazzo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400