Cerca

Calciomercato Seconda Categoria

Grandi ritorni e novità assolute: i giallorossi piazzano quindici nuovi acquisti per il riscatto

Il nuovo direttore sportivo e il tecnico confermato hanno creato un mix tra giovani e giocatori esperti

IVAN DANTONIA ARDOR SF

SECONDA CATEGORIA ARDOR SF: Ivan Dantonia ritorna in giallorosso dopo solo una stagione al Vallorco

Forte folata giallorossa nel mercato di Seconda Categoria. L'Ardor San Francesco, il cui nuovo direttore sportivo è Mario Caudera (sostituisce Luca Merlo, trasferitosi al Saluzzo in Serie D), ha messo a segno ben quindici colpi di mercato rivoluzionando di fatto la propria rosa in vista della stagione 2022/2023. 

Quattro nuovi acquisti arrivano in blocco dal Moderna Mirafiori, fresco di promozione in Prima Categoria: Andrea Cirulli (quindici gol nello scorso campionato), Lorenzo Fiore, Alessandro Pancioli ed Emanuel Polizzi (è suo il gol decisivo nel playoff contro l'Olympic Collegno) vestiranno la maglia giallorossa dopo essere stati tra i principali artefici dell'ottimo campionato giallobluverde. Dal San Carlo Canavese arrivano invece Thomas Beoletto, Simone Inserra (classe 1994 con un passato nei settori giovanili di Ciriè e Venaria), Niccolò Etzi, Roberto Ruscone (per lui è un ritorno dopo le stagioni 2014/2015 e 2015/2016), Luigi Solazzi (ex anche del Borgaro) e Mattia Spiga (torna all'Ardor SF dopo quattro anni). A questi si aggiungono Iacopo Cerato, ex Nuova Lanzese, e Sergio Conte, ventiquattro presenze nel Cafasse nell'ultima stagione. Altri tre colpi provengono dal Vallorco: Ivan Dantonia, Giorgio Cardamone (rivestirà giallorosso a distanza di dodici anni) e Alessandro Naretto. Quest'ultimo rappresenta la ciliegina sulla torta per l'Ardor San Francesco: classe 1982, l'attaccante possiede una lunga esperienza tra Promozione (con la Nolese) e Prima Categoria (ha vestito tra le altre le maglie di Venaria, La Chivasso, Coleretto e Rivarolese) durante cui ha segnato un gran numero di reti (183 in tredici anni). 

A proposito dell'attaccante Valter Ragusa, confermato sulla panchina giallorossa, spiega: «Alex era proprio la punta che ci serviva, è arrivato con tantissima voglia di fare e ci darà una grossa mano in vista della prossima stagione». Il tecnico si ritiene estremamente soddisfatto del mercato e si proietta sul campionato che prenderà il via domenica 25 settembre: «Sono voluto rimanere all'Ardor San Francesco perché non sono abituato e non mi piace lasciare il lavoro a metà. Vogliamo disputare un buon campionato cercando di puntare nelle zone della classifica e di riscattarci dalla scorsa stagione, dove non sono arrivati i playoff. All'ultima giornata vedremo poi quale posizione occuperemo e tireremo le somme. Sicuramente il potenziale c'è: ho chiesto al presidente di fare buoni acquisti e sono stato accontentato. Sono arrivati un gran numero di giocatori, ora bisognerà solamente metterli insieme. Una cosa positiva c'è già: tutti hanno vinto qualcosa nella loro carriera»

Se l'Ardor San Francesco era tra le squadre più giovani del girone C nella scorsa stagione, l'età media è invece salita dopo l'ultima sessione di mercato ma l'obiettivo è chiaro come spiegato da Ragusa: «Punterò ancora tanto sui giovani ma abbiamo voluto aggiungere al loro fianco alcuni giocatori più esperti in modo che possano crescere e far bene. Spero di poter far esordire alcuni ragazzi della Juniores, come ho già fatto nello scorso campionato. Lupo è un chiaro esempio»

Intanto è stato pubblicato il calendario della stagione 2022/2023: i giallorossi esordiranno in campionato sul campo dell'Atletico Robassomero, neo promosso in Seconda Categoria. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400