Cerca

Italia - Israele qualificazioni Euro 2022: le azzurre volano in Inghilterra, conquistato il pass diretto per i prossimi europei

ItaliaFesteggiamenti
L'Italia conquista il pass diretto per i prossimi europei del 2022 in Inghilterra fermando sul 12-0 Israele. Una serata meravigliosa, in uno stadio che continua a portare tanta fortuna alle azzurre: prestazione fantastica delle ragazze di Milena Bertolini, specie nel primo tempo dove il carattere e l'intensità messa in atto non danno respiro alla formazione israeliana che non entra mai in partita. L'aiuto della Finlandia, vincente nella sfida diretta con il Portogallo, ci permette cosi di qualificarci direttamente ai prossimi europei che si disputeranno il prossimo 2022 in terra inglese, come migliori seconde. Risultato importante per un movimento che continua a crescere a raggiungere risultati importantissimi, frutto del duro lavoro e della grande passione di chi sta dando cuore e anima per garantire la continuità in questo grande progetto che sta dando grandi soddisfazioni.

Una partenza a dir poco fenomenale quella messa in mostra dalle azzurre di Milena Bertolini. Valzer aperto dopo soli 3’ minuti con la grande incursione di Bergamaschi caparbia poi nell’imbucare per il taglio di Giacinti che con grande lucidità supera per la prima volta Rubin. Una prova di carattere, sostanza e tanta grinta: la cosa che più sorprende dei primi 45’ minuti di gioco di questa Italia è l’intensità e il non volersi accontentare anche a risultato acquisito. Detto della netta superiorità tecnica delle azzurre rispetto alla formazione Israeliana, impressiona non poco la continua crescita di questo gruppo sia sul lato tecnico, qualità evidenziate da un centrocampo magistrale in impostazione, che tattico come dimostra la voglia di giocare palla a terra e di sviluppare sempre soluzioni interessanti e mai scontate. Raddoppio conquistato di forza da Bonansea e tris firmato nuovamente da Giacinti che trova la doppietta personale, il tutto nei primi 15’ di gioco. Poker e pratica quasi archiviata in via definitiva al 19’ con David che, in disimpegno, trova impreparata Rubin depositando in rete un 4-0 che regala un bel pezzo del pass diretto per i prossimi europei del 2022. Tramonto di primo tempo nel segno della Juventus in cui trovano gloria nell’ordine Girelli, Salvai in collaborazione ancora con la sfortunata David e Rosucci che dal dischetto porta sul 7-0 le azzurre. 

Nella ripresa c’è spazio, giustamente, per le giovani del gruppo: ecco allora gli ingressi di Glionna, subito nel vivo del gioco, Boattin, Di Gugliemo e Sabatino. Ed è proprio l’attaccante della Fiorentina a trovare la prima rete della ripresa con il secondo penalty di giornata ben trasformato. Chiude il giro delle sostituzioni l’ingresso di Caruso per Gama, uscita a causa di un piccolo fastidio al ginocchio. Risultato che porta l’Italia a disputare un finale vissuto con maggior spensieratezza, come dimostrano le trame di gioco proposte e l’allentamento dei ritmi elevati messi in mostra per tutta la prima fase del match. Una serata da incorniciare dove arriva anche la prima gioia in maglia azzurra per Caruso, brava svettare di testa sull’ennesima pennellata d’autore di Cernoia. A chiudere i conti ci pensano Sabatino, autrice di una doppietta, Bonansea e per ultima Giuliano con la dodicesima rete di serata che manda direttamente le azzurre ai prossimi europei in terra inglese.

IL TABELLINO

ITALIA 12-0 ISRAELE RETI: 3’ Giacinti (IT), 5’ Bonansea (IT), 13’ Giacinti (IT), 19’ Autogol David (IS), 31’ Girelli (IT), 43’ Salvai (IT), 46’ Rosucci (IT), 10’st Sabatino (IT), 22’st Caruso (IT), 25’st Sabatino (IT), 36'st Bonansea (IT), 45'st Giuliano (IT). ITALIA (4-3-3): Giuliani, Bergamaschi (14’st Di Guglielmo), Gama (19’st Caruso), Salvai, Bartoli (1’st Boattin); Cernoia, Rosucci (1’st Glionna), Giugliano; Giacinti, Girelli (1’st Sabatino), Bonansea. A disp. Linari, Schroffenegger, Tarenzi, Serturini, Fusetti, Tucceri Cimini, Durante. All. Bertolini. ISRAELE (3-4-3): Rubin, Shanab, David, Ozel; Hazan, Sendel, Sofer (1’st Seiden), Michaeli (1’st Revaha); Avital (1’st Biton), Salmihujic, Shtainshnaider. A disp. A. Cohen, Been, Zelikowitz, Faingezicht, Y. Cohen, Rantisi, Rahamim, Sharabi, Beilin. All. Burstein. ARBITRO: Ivana Martinčić (Croazia). AMMONIZIONI: Salmihujic (IS).
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400