Cerca

Roma-Juventus Serie A Femminile: basta la magia di Bonansea, bianconere vicino a uno storico en plein

Cecilia Salvai e Elena Linari dopo Roma-Juventus
La Juventus sconfigge anche la 'bestia nera' Roma e ad una giornata dal termine del campionato rimane saldamente e straordinariamente a punteggio pieno. La decide Barbara Bonansea con una stupenda conclusione al volo su cross perfetto di Maria Alves, al terzo assist consecutivo. Partita interessante tra le due squadre con il maggior possesso palla del campionato, la Juventus per provare a vincerle tutte, la Roma per confermarsi unica squadra in grado di mettere seriamente in difficoltà le bianconere. Ma questa volta non c'è storia, soprattutto nel secondo tempo dove le giallorosse faticano a creare grandi occasioni e il match rimane in bilico fino al 90° soprattutto per le imprecisioni sottoporta delle ragazze di Guarino con Andrea Staskova in giornata no. La Juve vince la 21ª partita su 21 e la dedica va a Linda Sembrant che in settimana ha riportato la lesione del crociato e del menisco mediale. Tra una settimana al Vinovo Center arriverà l'Inter per il derby d'Italia. Una grande occasione per le campionesse d'Italia di chiudere una straordinaria stagione vincendole tutte in campionato. Vivacità e occasioni racchiuse in 5 minuti. La Roma parte bene va subito in pressione. Salvai, Rosucci e Boattin in fase difensiva però sono insuperabili, Bonansea e Caruso davanti propositive. Per assistere alle prime grandi occasioni però bisogna attendere il 23' con la Roma che si affaccia con prepotenza dalle parti di Laura Giuliani. Ottima progressione dalla destra di Agnese Bonfantini che supera di slancio anche Caruso e la mette in mezzo dove è provvidenziale la chiusura di Salvai. La palla arriva comunque a Paloma Lazaro che la stoppa male e Giuliani in uscita la recupera. Ancora Roma e ancora un'azione partita da Bonfantini, tiro fulmineo di Manuela Giugliano dalla distanza e parata con qualche insidia per Giuliani: la palla le rimbalza davanti ma la numero uno d'istino salva in corner. Sull'angolo di Giugliano la sfera arriva Soffia che da posizione defilata sulla destra fuori area tira di prima intenzione ma Giuliani si distende e blocca sicura. Dopo la doppia chance giallorossa la Juve risponde colpo su colpo. Occasionissima di Sara Gama che si vede deviare la sua conclusione da ottima posizione, azione partita ad Bonansea che aveva sradicato il pallone a Linari. Al 28' pennellata dalla sinistra di Boattin che la mette sulla testa di Staskova la quale non riesce a dare precisione. BB al volo e Staskova sciupona. Passano tre minuti e la Juve sfiora il vantaggio, rimessa laterale di Boattin, sponda di petto di Staskova a liberare Bonansea che aveva lo specchio libero ma cerca di piazzarla all'incrocio e la mette fuori. BB11 si rifà al minuto 7, solita accelerazione di Maria Alves che crossa al centro dove Bonansea trova il gran gol al volo di destro. È solo Juve: Lundorf recupera palla e crossa per la testa di Girelli che si coordina bene ma la palla sfiora soltanto il palo lontano. Staskova spreca due preziosi suggerimenti di Maria Alves e Bonansea, poi al 24' ancora la numero 11 si libera al tiro, Baldi non perfetta non trattiene, Staskova ha la possibilità per il tap-in ma non tira e se la fa portare via. La ceca lascia il posto a Zamanian che entra subito nel vivo della partita, prima di testa non trova la porta per un nulla, poi è autrice di un 1-2 micidiale con l'altra neo entrata, Alice Ilaria Berti, cross di quest'ultima che trova la testa di Girelli a botta sicura ma trova invece la deviazione di Soffia. E la Roma? Le giallorosse nella ripresa non mordono se non per due folate di Annamaria Serturini sulla destra che si concludono però in un nulla di fatto. Juve verso l'en-plein, la Roma a Napoli dovrà salvaguardare il quarto posto.

IL TABELLINO

Roma-Juventus 0-1 RETE: 7' st Bonansea (J). ROMA (4-2-3-1): Baldi 5.5, Soffia 6 (33' st Erzen sv), Swaby 6.5, Linari 6, Bartoli 6, Bernauer 6, Giugliano 6.5 (32' st Ciccotti sv), Bonfantini 6.5 (15' st Banusic 5.5), Thomas 5.5, Serturini 6.5, Lazaro 5.5. A disp. Ceasar, Pipitone, Greggi, Corrado, Severini, Pettenuzzo. All. Bavagnoli 6. JUVENTUS (4-4-2): Giuliani 7, Lundorf Skovsen 6.5, Salvai 6.5, Gama 6, Boattin 7, Maria Alves 7.5 (39' st Berti 6.5), Caruso 6.5, Rosucci 6.5, Bonansea 7 (45' st Hyyrynen sv), Girelli 6, Staskova 5 (25' st Zamanian 6.5). A disp. Bacic, Soggiu, Ippolito, Giordano, Caiazzo, Pedersen. All. Guarino 7. ARBITRO: Michele Delrio di Reggio Emilia  6. COLLABORATORI: Antonio Severino di Campobasso e Alberto Zampese di Bassano del Grappa. AMMONITE: 22' Bernauer (R), 42' Boattin (J), 20' st Rosucci (J).

LE PAGELLE

ROMA Baldi 5.5 La sicurezza che da Ceasar è un'altra cosa. Bavagnoli le dà giustamente fiducia ma è spesso incerta nelle uscite e anche sul tiro di Bonansea sul cui Staskova non trova il tap-in. Sul gol invece non ha grosse colpe anche se con un po' di personalità in più avrebbe potuto tentare l'uscita. Soffia 6 Meglio nel primo tempo dove riesce anche a spingere con continuità. Nel second patisce l'immobilismo generale della squadra e in un paio di occasioni di fa saltare troppo facilmente da Bonansea. Swaby 6.5 Attentissima per tutti i 90 minuti, nel primo tempo alcune sue chiusure fanno la differenza. Poco prima dell'intervallo ferma Girelli per quella che altrimenti sarebbe stata un'occasione pericolosissima. Linari 6 Parte propositiva trovando anche un ottimo lancio per la corsa di Serturini, commette però una leggerezza lasciandosi strappare il pallone da Bonansea nell'azione che stava portando alla rete di Gama. Bartoli 6 Ferma Zamanian sul finale di partita con un bel recupero, dalla sinistra è spesso chiamata ad accentrarsi per una partita di sostanza e sacrificio ma senza guizzi. Bernauer 6 Accompagna la propria squadra nella manovra, ma non riesce ad emergere in un centrocampo a tratti intasato. Il cartellino giallo ne condiziona un po' il resto della partita. Giugliano 6.5 Per quanto non sia stata la sua partita migliore ha i numeri per inventarsi magie in ogni situazione, grande visione di gioco per Serturini a inizio ripresa, mentre nel primo tempo aiuta le compagne e appena può va al tiro, insidioso quello dove vola Bonfantini 6.5 In grande spolvero nel primo tempo, dalle sue corse sulla destra partono le azioni più pericolose di tutta la partita giallorossa. Viene sostituita ad inizio ripresa per un cambio non del tutto comprensibile, la Roma era alle corde ma la verbanese ne aveva ancora. 15' st Banusic 5.5 Il suo ingresso è passato quasi in sordina. Mai nel vivo dell'azione anche perché la Roma non ne crea più. Non accompagna le due folate offensive di Serturini che potevano portare a qualcosa di buono. Thomas 5.5 Non entra in partita, in attacco è la più statica delle giallorosse. La posizione dietro a Paloma Lazaro non le si addice troppo, meglio vederla sulle corsie anche se la concorrenza è tanta. Serturini 6.5 L'unica che disputa un secondo tempo all'altezza, anche nella ripresa scappa via a Lundorf con facilità, peccato che venga seguita dalle compagne. Non la sua partita migliore, ma Sertu c'è sempre. Lazaro 5.5 Come al solito si sacrifica, ma la porta non la vede mai e per un'attaccante centrale non è proprio il miglior biglietto da visita. All. Bavagnoli 6 Questa volta non è andata, la Juve è stata superiore come all'andata a dicembre. Le sue giocatrici dovranno recuperare attenzione e intensità per mantenere il quarto posto da una Fiorentina in recupero e sopratutto per la finale di Coppa Italia. JUVENTUS  Giuliani 7 Parata di istinto sulla conclusione da fuori di Giugliano che le aveva rimbalzato pericolosamente davanti. Bene come al solito in tutte le uscite e sulle palle alte, un'altra prestazione senza sbavature. Lundorf 6.5 Meglio in fase offensiva che difensiva. Davanti sforna un paio di cross davvero millimetrici, dietro soffre troppo la corsa di Serturini che in un paio di occasioni la salta senza troppi complimenti. Salvai 6.5 Ancora una prestazione ottima in difesa. Attenta in ogni chiusura, quella sul cross di Bonfantini vale quasi come un gol. Nel secondo tempo ha meno lavoro. Gama 6 Non parte benissimo, le ci vogliono una ventina di minuti per entrare effettivamente in partita. Si mangia anche un gol a metà del primo tempo, ma nonostante si sia fatta vedere tante volte in avanti in questa stagione, rimane un grande difensore centrale e non un bomber. Per ora. Boattin 7 Di Boattin diventa ogni settimana più complicato fare la pagelle perché ogni volta bisognerebbe ripetere aggettivi straordinari. Bene davanti dove mette un pallone delizioso a Staskova, ancora meglio in difesa dove non la si passa. Maria Alves 7.5 La crescita che ha avuto da un paio di mesi a questa parte è impressionante. Non sbaglia più una partita, suo l'assist decisivo ma sulla destra, anche partendo leggermente più indietro del solito, è riuscita a fare la differenza. 39' st Berti 6.5 Per la seconda volta di fila gioca poco meno di 10 minuti e per la seconda volta consecutiva si prende lo stesso un bel voto. Questo perché riesce ad incidere sempre, ottimo 1-2 con Zamanian e perfetto cross per Girelli. Caruso 6.5 Si fa saltare da Bonfantini nel primo tempo ma fortunatamente per lei l'occasione sfuma. Questa rimane comunque l'unica macchia di una partita propositiva e attenta. Rosucci 6.5 Anche in questa partita è quasi un difensore aggiunto. Interpreta il suo ruolo alla perfezione. Peccato che in qualche occasione i rimpalli non la aiutino perché avrebbe potuto essere incisiva sottoporta. Bonansea 7 Si mangia una grande occasione e solo 4 minuti più tardi trova la magia che decide la gara. Se ci fosse stata anche in Coppa Italia forse l'esito del doppio match contro la Roma sarebbe stato differente. Girelli 6 Le è mancato il gol che ne avrebbe svoltato una prestazione comunque volitiva. Ad una giornata dal termine è vicinissima a laurearsi ancora una volta capocannoniere della Serie A, l'Inter è avvisata. Staskova 5  Con una vittoria il voto può sembrare un po' severo, ma spreca troppe occasioni con la Juve che poteva e doveva chiudere la partita molto prima. Peccato perché dopo la Fiorentina sembrava aver svoltato definitivamente. 25' st Zamanian 6.5 Ogni volta che entra aggiunge il solito brio, dialoga bene con le compagne in zona offensiva, si propone davanti e cerca di impostare con precisione. All. Guarino 7 Stavolta la 'battaglia' con Bavagnoli la stravince lei. Ancora una volta fa un piccolo esperimento tattico partendo col 4-4-2, ma le sue ragazze hanno talmente convinzione e fiducia che potrebbero giocare con qualsiasi modulo. L'en-plein sarebbe storico. Arbitro Delrio di Reggio Emilia 6 Non è chiamato a prendere decisioni difficile ed è bravo a non far scaldare una partita sentita tirando fuori i cartellini al momento giusto. Forse ne manca giusto uno a Bonansea.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400