Cerca

Milan-Verona Serie A Femminile: niente record di punti per le ragazze di Ganz, Jelencic e Susanna bloccano il sogno rossonero

L’ultima giornata tra Milan e Hellas Verona è una di quelle partite sul calendario che hanno poco da dire, entrambe le squadre infatti hanno già raggiunto i rispettivi obbiettivi. Nonostante queste premesse la gara si gioca sin da subito su ritmi abbastanza alti, le ragazze di Ganz provano sin dai primi minuti a mettere pressione alla retroguardia scaligera senza grande successo. Per vedere il primo gol della gara dobbiamo attendere il minuto 14’, quando su un passaggio in orizzontale Jelencic da trenta metri lascia partire un gran destro che va a togliere le ragnatele da sotto l’incrocio e non lascia scampo a Babb. Le rossonere non ci stanno e prima dell’intervallo si rifanno sotto riportando in parità il risultato grazie anche a una disattenzione difensiva della difesa ospite, che libera Dowie che a porta spalancata non sbaglia. A inizio ripresa la storia della gara non cambia, le padrone di casa tengono il pallino del gioco e le ospiti provano a sorprenderle in ripartenza. Proprio da una di queste ripartenze, quando ormai tutto faceva presagire come risultato finale uno sterile pareggio ecco che arriva il colpo di scena; al 22’ una strepitosa serpentina di Susanna, una delle più attive dei suoi, coglie impreparata la retroguardia rossonera e firma cosi il momentaneo vantaggio gialloblu.La gioia del vantaggio però ha vita breve, appena entrata sul rettangolo di gioco Sara Tamborini si infila nel buco difensivo lasciato dal Verona e con astuzia segna il gol della seconda rimonta di giornata. Jelencic che gol fenomenale. Il Milan non tradisce le aspettative della vigilia e sin dal 1′ inizia la gara con grande autorità e fiducia nei propri mezzi, mettendo subito in gran difficoltà le ragazze ospiti. Sin da subito le padrone di casa affondano con decisione soprattutto sulla corsia di sinistra dove una inferocita Bergamaschi sforna ottimi palloni per le compagne. Il primo vero e proprio squillo arriva dopo soli 7’ minuti quando Boquete dopo essersi liberata illumina un corridoio per Hasegawa, che davanti a Durante tenta uno scavetto ma la palla esce sopra la traversa. Le ragazze di Pachera decidono di attendere e di far sfogare le rossonere per poi cercare di bucarle in contropiede, proprio al 14’ arriva un eurogol di Jelencic che da trenta metri riceve il pallone da Sardu e lascia partire un gran tiro che si va a insaccare sotto l’incrocio dei pali, lasciando senza scampo Babb. Il Milan però non ci sta e continua ad attaccare a testa bassa e dopo il miracolo al 27’ di Durante sul colpo di testa di Dowie, le ragazze di Ganz trovano il tanto atteso gol del pari al minuto 40’, un brutto retropassaggio di Colombo mette in enorme difficoltà Durante che sull’anticipo della velocissima Dowie non può farci nulla. Un gol allo scadere di primo tempo che da animo al Milan i vista della ripresa. Emozioni su emozioni. Se nella prima frazione le Venete se la sono giocata  quasi alla pari rispondendo colpo su colpo alle offensive del Milan, nella ripresa le ospiti si chiudono totalmente arretrando tutte le giocatrici dietro la linea della palla. Le ragazze di Ganz però non perdono la concentrazione e colpo su colpo provano lo stesso a creare occasioni importanti con le loro giocatrici di maggior talento, tentando con un vero e proprio assedio di scardinare la difesa ospite, che però si dimostra molto attenta e concentrata non lasciando spazio a occasioni veramente importanti. A metà ripresa i ritmi incominciano a calare drasticamente rendendo la partita a tratti noiosa, al 22’ del secondo tempo una fiammata di Susanna spacca in due la partita e con una strepitosa serpentina realizza il gol del momentaneo vantaggio scaligero. L’entusiasmo dura poco però, perché esattamente 5’ minuti più tardi, Tamburini appena entrata sul rettangolo di gioco si infila perfettamente tra le maglie veronesi e sigla il gol del secondo pareggio di giornata. Le Rossonere non ci stanno e in tutti i modi provano a casa una vittoria che vorrebbe dire record di punti, purtroppo  tutti i tentativi sono ben neutralizzati e inchiodano il risultato sulla parità.

IL TABELLINO

Milan-Verona 2-2 RETI (0-1, 1-1, 1-2, 2-2): 13' Jelencic (V), 38' Dowie (M), 22' st Susanna (V), 28' st Tamborini (M). MILAN (3-5-2): Babb 6 (1' st Piazza 6), Vitale 6 (30' st Longo 5.5), Agard 6, Spinelli 6, Bergamaschi 6, Hasegawa 6.6, Boquete 6, Mauri 6.5 (34' st Simic 5.5), Rizza 6, Dowie 7 (1' st Tamborini 6.5), Salvatori Rinaldi 6 (42' st Coda sv). A disp. Conc, Giacinti, Grimshaw, Kulis. All. Ganz 6.5. VERONA (3-5-2): Durante 6.5, Mella 6, Susanna 7, Motta 6, Ledri 5.5, Colombo 6 (29' st Solow 5), Santi 6.5, Sardu 6.5, Jelencic 7 (22' st Meneghini 6), Nichele 5.5 (29' st Marchiori 6), Ambrosi 6. A disp. Gritti, Mancuso, Oliva, Pasini, Perin, Zoppi. All. Pachera 6.5. ARBITRO: Andreano di Prato  6.5. ASSISTENTI: Lisi di Firenze e Toce di Firenze.

LE PAGELLE

MILAN Babb 6 E’ stata impegnata davvero poco quest’oggi, ha però fatto il suo dovere. Sul gol non può nulla. 1’ st. Piazza 6 Partita tranquilla la sua, il gol subito non pesa più di tanto. Vitale 6 Gioca una partita tranquilla non troppi acuti per lei, molto attenta a livello difensivo. 30 ‘ st Longo 5.5 Si vede poco per tutta la gara, corre e fa il lavoro sporco ma niente di più. Agard 6 Sicurezza in difesa, come tutto il reparto non è stata impegnata tantissimo ma la sua sufficienza la porta a casa. Spinelli 6 Gioca un ottimo primo tempo, nel secondo compre bene in alcune occasioni su Susanna. Bergamaschi 6 Si mangia la fascia dal 1’ al 90’, vero treno della squadra rossenera. Hasegawa 6.5 Metronomo a centrocampo gioca ogni pallone con intelligenza e con gran classe, sparisce un po’ nel secondo tempo ma quando tocca palla è un piacere vederla giocare. Boquete 6 Ci aspettiamo molto di più da lei, fa una partita molto semplice senza troppi acuti ma i palloni che perde non sono da lei. Mauri 6.5 Ottima partita la sua svaria molto sulla trequarti ospite, i palloni che gioca per le sue compagne sono sempre molto precisi. Solita sicurezza. 34’ st Simic 5.5 Entra poco convinta e si vede pochissimo, poteva fare di più. Rizza 6 Buona gara la sua, compre molto bene gli spazi e corre come a solito fino al 90′ senza sosta. Dowie 7 Quest’oggi è davvero ovunque, punta e crea continuamente superiorità numerica tante le occasioni che le capitano; il gol è solo la ciliegina sulla torta di una prestazione sublime. 1’ st Tamborini  6.5 Entra e dimostra sin da subito la sua importanza sul campo di gioco, crea tanto e il suo inserimento in area regala il gol del secondo pareggio. Rinaldi 6 Una partita di sacrificio la sua, corre come una matta per tutta la gara. Instancabile. 42’ st Coda  S.V All.Ganz 6.5 Più di così non poteva fare, sprona la squadra per tutta la gara. Cambi azzeccati peccato che non l’abbiano ripagato sul campo. VERONA Durante 6.5 E’ lei il vero fortino dell’ Hellas Verona, salva tantissime palle gol e tiene a galla i suoi fino all’ultimo. Mella 6 Gioca un ottimo primo tempo, nel secondo inizia un po’ male ma ritrova subito la quadra. Susanna 7 Partita di carattere la sua, la più attiva oggi ci prova in tutti i modi a bucare la porta rossonera e ci riesce a metà secondo tempo. Motta 6 Buona partita anche la sua, sbaglia pochi passaggi e aiuta le sue compagne su ogni pallone. Ledri 5.5 Oggi un po’ spenta tutta la gara, i ritmi di gioco della sua squadra non la aiutano e si vede. Colombo 6 Partita di grinta la sua, non troppi acuti ma tanta voglia e tanta corsa, esausta viene sostituita negli ultimi 15 minuti. 29’ st Solow 5 Brutta gara la sua, entra ma è come se non ci fosse in campo. Santi 6.5 Molto bene la fase di interdizione, aiuta le compagne a salire quando la manovra diventa pesante, brava nel gestire i palloni che le capitano con molta tranquillità. Sardu 6.5 Suo l’assist che regala il vantaggio alle venete, tanto sacrificio e  ottime trame offensive le sue. Jelencic 7 Corre tantissimo tutta la partita, quel meraviglioso gol è il finale perfetto di stagione. 22’ st Meneghini 6 Entra ma non convintissima, cresce sul finale aiutando a chiudere molto bene. Nichele 5.5 Partita brutta la sua si vede poco e costringe Susanna al doppio lavoro. 29’ st Marchiori 6 Molto buona la sua prestazione nonostante il minutaggio che gli viene concesso non sia eccessivo lei entra convinta e fa il suo. Ambrosi 6 Partita di sacrificio la sua corre avanti e indietro per tutta la partita, le ripartenze pericolose partono tutte dai suoi piedi All. Pachera 6.5 Ottimo lavoro il suo, la sua squadra gioca una buona partita. Nel primo tempo gioca molto spesso di ripartenze, nel secondo si abbassa ma tiene comunque testa non rischiando troppo. ARBITRO Andreano di Prato 6.5 Gara nel suo complesso semplice da amministrare difatti sono poche le problematiche nella gestione. Sempre vicino all'azione sbaglia poche chiamate.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400