Cerca

Serie B Femminile

Sotto il genio del Vanvitelli per una stagione a regola d'arte

Le leonesse del Brescia Calcio Femminile presentate a Palazzo della Loggia di fronte al primo cittadino e alla presidente Gorno

Brescia Calcio Femminile

Nella foto l'intera rosa 2022/2023 del Brescia Calcio Femminile a Palazzo della Loggia

Nel segno della continuità. Anche quest’anno location simbolica per la presentazione del Brescia Calcio Femminile, così come avvenuto l’anno scorso nell’area archeologica. Alla presenza del primo cittadino della città  - Emilio Del Bono - e della presidentessa Clara Gorno, le ragazze alle direttive del tecnico Ashraf Seleman sono sfilate sotto le campate di Palazzo della Loggia, in quel salone del Vanvitelli sulle cui mura campeggia il verso del Carducci osannante la Brescia “leonessa d’Italia beverata di sangue nemicod’epoca risorgimentale che tanta fama arrecò alla città e ai posteri. In questo luogo storico, dunque, il Brescia ha deciso di presentare le "sue leonesse" in carne ed ossa, ovvero tutte le atlete che prenderanno parte alla stagione cadetta 2022/2023. E mai scelta fu più azzeccata vista l’assegnazione l'anno venturo a Brescia e Bergamo del titolo di Capitali Italiane della Cultura, evento d’eccezione in procinto d'essere celebrato pure sulle nuove magliette con la "V" bianca sul cuore, a breve in esposizione sul sito del sodalizio e negli store. Sullo scalone marmoreo d’entrata, quindi, foto ricordo con effetto prospettico e qualche volto nuovo oltre alle molte riconferme, per un'annata già preannunciatasi differente da quella tanto esaltante quanto "sfortunata" appena vissuta, e finita ad una sola lunghezza dal Como capolista.

COESIONE E ORGOGLIO

Clara Gorno, prima donna a ricoprire la carica di presidente nella storia del club, si è detta fiduciosa e orgogliosa delle proprie giocatrici in questi termini: «Grazie al sindaco per averci permesso di usufruire di uno spazio così bello e pieno di storia. Queste ragazze fanno grandi sacrifici per poter coltivare il proprio sogno, e meritano assolutamente momenti come questo. Mi piace inoltre ricordare che la prima squadra è la "vetrina" della società, vero, ma il Brescia Calcio Femminile è anche tanto altro, soprattutto un settore giovanile che punta a dare sempre più possibilità a bambine e ragazze. Alle leonesse dico che sono fiera di loro e che sono certa faranno bene».

Dopo la presidente, le parole di Ashraf Seleman, neo tecnico del Brescia, appena arrivato alla guida della squadra dopo la breve parentesi estiva di Massimo Morales, e fortemente voluto dalla Gorno fin dal dopo Garavaglia«Sono qui da una settimana - afferma l'ex Roma e Lazio - ma posso dire di aver respirato già un’aria di grande coesione, di grande appartenenza, di grande vicinanza fra tutte le componenti. Un aspetto importante che può fare la differenza. Domenica abbiamo fatto belle cose (in campionato contro la Lazio, 1-1, ndr), altre un po’ meno. Ma questo è il calcio, si lavora per migliorare. Con le ragazze e lo staff siamo pronti per questo cammino che sarà lungo e difficile, ma certamente sapremo dire la nostra». Dello stesso avviso anche Veronique Brayda, capitana e attaccante delle bresciane, la quale ha voluto rimarcare le qualità principali della sua squadra così: «E’ un grande gruppo che ha nella coesione e nell’unità di intenti il punto di forza che ci ha fatto sfiorare la Serie A la scorsa stagione e che sono sicura ci darà la possibilità di giocarcela ogni partita anche adesso».

NUOVI ARTIGLI

Nonostante lo zoccolo duro sia rimasto perlopiù quello dell'annata precedente, sotto la Loggia si sono visti nuovi volti interessanti. In porta ecco le novità Alice Lugli e Sara Ferrari da Sassuolo e Cortefranca, e dal fu Cortefranca anche il forte difensore Guya Vavassori. Per il centrocampo, ad aumentare la quota scandinava Fanni Pietikainen dall’Oulu, squadra finlandese, aggiuntasi alla svedese Jenny Hojholman, l'altro asso nordico già presente in squadra; a completamento del reparto anche l’ex blucerchiata Maria Bortolin. Mentre per l’attacco sbarca Zala Kustrin, dalla squadra slovena Radomljie. Ad impreziosire l’organico altri tre prestiti: trattasi della talentuosa Caterina Fracaros, scuola Inter, di Chiara Ripamonti (Fiorentina) e di Teresa Fracas (Sassuolo). Infine, premiate dalla Primavera Chiara Trevanini, Letizia Angoli, Elena Panza e Giulia Lumina.

Le parole di Emilio Del Bono, sindaco di Brescia, chiudono la presentazione: «Sono molto felice che il Brescia Calcio Femminile abbia scelto ancora una volta un luogo-simbolo della nostra città per la sua presentazione ufficiale. E sono ancora più felice del fatto che questa gloriosa società abbia avuto una persona come la presidente Gorno che, con grande passione, ha deciso di non farla morire. Sono fiducioso che le ragazze sapranno regalarci una stagione di grandi soddisfazioni, da vere Leonesse».

BRESCIA CF - ROSA 2022/2023

STAFF TECNICO

Allenatore: Ashraf Seleman
Vice allenatore: Laura Armanni
Preparatore atletico: Giorgio Negro
Fisioterapista: Stefano Ferrari
Medico sociale: Ennio Favara
Team manager: Roberta Ballabio
Magazziniere: Silvio Garbellini
Addetto stampa: Flavio Grisoli
Ufficio stampa: Elisa Garatti
Fotografa: Federica Scaroni

LA SQUADRA

Portieri: Alice Lugli (’96 - Sassuolo), Sara Ferrari (’99 - Cortefranca), Chiara Travaini (’95 - Primavera).
Difensori: Guya Vavassori (’95 - Cortefranca), Chiara Viscardi (’99), Chiara Barcella (’92), Caterina Fracaros (’01- prestito Inter), Elisa Galbiati (’92), Chiara Ripamonti (’01 - prestito Fiorentina), Laura Perin (’97), Letizia Angoli (’04 - Primavera).
Centrocampiste: Laura Ghisi (’98), Cristina Merli (’95), Fanni Pietikainen (’99 - Oulu), Gaia Farina (’02), Serena Magri (’01), Elena Panza (’03 - Primavera), Gaia Bianchi (’03), Maria Bortolin (’03 -  Sampdoria), Giulia Lumina (’04 - Primavera).
Attaccanti: Veronique Brayda (’95), Sala Kustrin (’98 - Rodomljie), Luana Merli (’87), Jenny Hjohlman (’90), Sofia Pasquali (’01), Camilla Tengattini (’03), Teresa Fracas (’01- prestito Sassuolo).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400