Cerca

Azalee-Speranza Agrate Serie C Femminile: Brazzarola illude Prestifilippo, il rigore allo scadere di Ebali pareggia i conti

Azalee-Speranza Agrate Serie C Femminile: Brazzarola illude Prestifilippo, il rigore allo scadere di Ebali pareggia i conti
Tra Azalee e Speranza Agrate finisce 1-1; le ragazze di Prestifilippo passano in vantaggio in avvio ripresa grazie al gol di Brazzarola, ma al 90' Ebali pareggia i conti dagli 11 metri. Azalee che hanno peccato qualcosa sotto porta, mostrando troppo poco cinismo, mentre la squadra di Brambilla mette in saccoccia un punto importantissimo, grazie alla cattiveria agonistiche durante tutto l'arco della gara.A partire forte, nei primissimi minuti di gioco, è la Speranza Agrate prima con Ebali e poi con Biffi che salta con maestria Berlato, fa partire il cross ma Ferraro non riesce ad agganciare la sfera. All'8' si fanno vedere le padrone di casa: Seghetto recupera palla percorre tutta la fascia, traversone per Vischi che si lascia ipnotizzare dall'estremo difensore ospite Carrusci. Brividi al 12': Mazzon, appena rientrata dall'infortunio, sbaglia il rinvio, Valente a porta vuota spara alle stelle. A metà primo tempo Barbini recupera un pallone in buona posizione, prova a cercare una compagna, ma il rimpallo favorisce le rossoverdi di Brambilla, bravissime ad arrivare per prime sulle seconde palle nella prima parte di gara. Ancora Azalee insidiose a 10' dalla fine prima con Seghetto e poi con Magatti, ma è un nulla di fatto. Al 38' Brazzarola prova la conclusione dalla breve distanza ma ancora una volta Carrusci si immola. Allo scadere Barbini prova a portare la squadra0 in vantaggio calciando di potenza, ma la botta si spegne a fil di palo. Al duplice fischio Vischi riesce a sbloccarla ma viene fermata per dubbiosissimo fuorigioco.Ripresa che vede le stesse 22 in campo; le Azalee provano a proporsi sulla destra con Barbini, ma la difesa della Speranza Agrate è ben piazzata, e vince innumerevoli contrasti aerei, arrivando a spizzare sempre per prima. Al 9' erroraccio del portiere ospite, ma Vischi non riesce ad approfittarne. Al 13' Brazzarola sblocca la gara in favore delle Azalee: l'attaccante classe 1996 recupera la sfera, salta Carrusci e a porta vuota insacca, brutto errore di Bertoni che non contiene la Brazzarola. 5 minuti dopo la Speranza Agrate, che continua a pressare alto, prova a pareggiare i conti con Ebali, ma il tiro potente termina fuori di un nonnulla. Appena entrata Coppola prova subito a cercare il raddoppio per e Azalee, ma la conclusione si spegne sul fondo. Alla mezz'ora bello scambio Barbini-Magatti, quest'ultima prova ad insaccare dalla destra ma non trova lo specchio della porta. Poco dopo la mezz'ora occasionissima ospite con Biffi, ma nella mischia in area nessuna compagna riesce ad incornare la sfera. Mazzon al 41' sbaglia in rinvio, ma il rimpallo su Ebali non è fortunato per le rossoverdi; sulla ripartenza Brazzarola cerca la doppietta personale, non vedendo Vischi sola in area e in buona posizione. Allo scadere Ebali viene atterrata da Del Raso: per il fischietto di Collegno non ci sono dubbi, calcio di rigore. Sul dischetto si presenta la stessa Ebali che non sbaglia, 1-1. Al triplice fischio il risultato nn cambia più: pari e patta. La Speranza Agrate gioisce per il mezzo colpaccio in trasferta, mentre le Azalee hanno qualcosa da recriminarsi, soprattutto l'ingenuità sul penalty concesso.

IL TABELLINO

AZALEE 1 SPERANZA AGRATE 1 RETI: 13' st Brazzarola (A), 45' st rig. Ebali Essomba (S). AZALEE (4-2-3-1): Mazzon 6, Pozzi 7, Berlato Martina 6.5, Del Raso 5.5, Diefenthaeler 7, Vischi 6.5, Masciaga 6.5, Barbini 7.5, Brazzarola 6.5, Seghetto 6.5 (20' st Coppola 6.5), Magatti 6. A disp. Migliazza, Maschio, Marchiori, Russillo, Crestan, Colombo, Apadula. All. Prestifilippo 6.5. SPERANZA AGRATE (3-5-2): Carrusci 6.5, Ambrosoni 6, Bertoni 5.5 (27' st Confalonieri 6), Nuzzo 6.5, Povia 6.5 (15' st Perego 6), Biffi 7, Castelli 7 (23' st Riella 6.5), Ferraro 6.5, Grassi 6.5 (20' st Citterio 6.5), Ebali Essomba 7.5, Valente 6.5 (11' st Butto 6.5). A disp. Chiesa, Guidi, Cervati. All. Brambilla 7. AMMONITI: Magatti (A), Coppola (A). ARBITRO: Moncalvo di Collegno (Bonomi e Algieri di Milano) 6.5 Direzione più che sufficiente. Forse qualche svista c'è stata, ma la terna ha dimostrato personalità.

LE PAGELLE

AZALEE Mazzon 6 Un errore che poteva costare caro, mentre sul rigore non può praticamente nulla. Non è chiamata a grandissimi interventi, ma regala sicurezza alle compagne. Pozzi 7 Sulla fascia destra non lascia praticamente passare nessuna avversaria. I suoi interventi sono tutti puliti, e molto spesso decisivi. Guerriera. Berlato 6.5 Una svista in avvio di gara, ma poi si riprende benissimo. Cerca sempre di trovare una soluzione nei momenti di difficoltà. Del Raso 5.5 Ha il difficile compito di contenere Ebali, e ci riesce bene per tutto il corso della gara. Ma l'ingenuità che vale il rigore pesa come un macigno. Diefenthaeler 7 Qualche rimpallo sfortunato c'è, ma non si lascia prendere dal panico e rimedia sempre al proprio errore. Nella ripresa è bravissima ad anticipare sempre l'avversaria. In crescita. Vischi 6.5 Si divora il gol in un paio di occasioni, ma è la costante spina nel fianco del centrocampo e della retroguardia della Speranza Agrate. Serve solo un pizzico di convinzione in più là davanti. Masciaga 6.5 Capitano di nome e di fatto. È lei a dettare i tempi di gioco e nella prima frazione amministra alla perfezione il centrocampo. Dalla metà della ripresa diventa un po' troppo frettolosa nella giocata. Prestazione comunque positiva. Barbini 7.5 In gran rispolvero. Parte sulla sinistra, poi viene spostata a destra e recupera l'avversaria in diverse occasioni. Nel secondo tempo, oltre a contenere il suo uomo e a recuperare innumerevoli palloni, offre spunti decisamente interessanti giocando con grande intelligenza e caparbietà. Brazzarola 6.5 Il gol che vale il momentaneo vantaggio porta la sua firma, peccato per non essere riuscita ad insaccare il raddoppio. Corsa e fiato da vendere, accompagnati da un'ottima visione degli spazi. Seghetto 6.5 In avvio di gara è decisamente ispirata, poi si perde un po' via. Tecnicamente la giocatrice più dotata fra le Azalee. (20' st Coppola 6.5). Magatti 6 Parte fortissimo, ed è una vera e propria mina vagante. Nella ripresa sbaglia qualcosina sotto porta, ma mette in grande difficoltà il trio della retroguardia ospite. All. Prestifilippo 6.5 Forse due punti persi per mancata concentrazione da parte della squadra negli ultimi frangenti di gara. Le sue ragazze comunque giocano benissimo e interpretano al meglio la gara. SPERANZA AGRATE Carrusci 6.5 Decisiva in un paio di occasioni, specie sulle conclusione di Vischi. Si immola diverse volte e mantiene la propria porta inviolata per tutto l'arco del primo tempo. Sul gol subito ha qualche colpa, ma la prestazione è più che discreta. Ambrosoni 6 Nella prima frazione di gara è ovunque e riesce spesso e volentieri a frenare la corsa dell'attacco avversario, nel secondo tempo appare un po' stanca, ma stringe i denti fino allo scadere. Bertoni 5.5 L'errore sul gol di Brazzarola ha un peso specifico notevole. Proprio nella ripresa appare sottotono, dopo aver disputato un buon primo tempo. Da rivedere. (27' st Confalonieri 6). Nuzzo 6.5 In difesa è un vero e proprio faro, spesso e volentieri fa partire l'azione proprio dalle retrovie. Grande intuizione. Povia 6.5 Esegue il suo compito bene; ha da sbrigare più pratiche in fase difensiva, e non riesce sempre a regalare la giusta profondità. La prova è comunque più che sufficiente. (15' st Perego 6). Biffi 7 Ottimo il suo giro palla, tanto che la maggior parte delle azioni parte proprio dai suoi piedi. Capace di offrire soluzioni intriganti alle compagne, specie provando la palla lunga su Ebali o Valente. Castelli 7 A centrocampo è una pedina inamovibile. Precisa nei passaggi e brava nel duellare su ogni pallone. Prova sempre la giocata intelligente, la classe 1998 ha classe da vendere. (23' st Riella 6.5) Ferraro 6.5 Più propositiva nella prima frazione, nel secondo tempo parte con il freno a mano, poi nell'ultimo quarto d'ora ritrova la sua verve. Grassi 6.5 Davanti a sè ha una Barbini decisamente in giornata, lei comunque prova a contenerla al meglio, cercando sempre di ostruire il possibile passaggio. (20' st Citterio 6.5). Ebali Essomba 7.5 Tecnica e qualità al servizio delle compagne, sa usare la propria fisicità e fa un immenso lavoro sporco. Conquista il fallo che vale il rigore, si incarica di calciare dagli 11 metri e insacca. Instancabile. Valente 6.5 L'accoppiata con Ebali funziona alla perfezione, gli manca un pizzico di cattiveria e freddezza davanti al portiere, ma le qualità sono indubbie. (11' st Butto 6.5). All. Brambilla 7 Un punto d'oro messo in saccoccia. La sua squadra ci crede fino alla fine e proprio allo scadere trova il rigore che pareggia i conti.

LE INTERVISTE

Patrizia Prestifilippo, allenatrice delle Azalee, è dispiaciuta per come è maturato il pareggio: «Onestamente penso che siano due punti persi, peccato perché non siamo riuscite a chiuderla. Abbiamo creato tanto, e mi dispiace per quel rigore concesso. Ma il calcio è così: quando sbagli paghi. Approccio con il freno a mano? Inizialmente cerchiamo di studiare bene l'avversario. Potevamo e dovevamo vincere. Con il Torino sarà una partita tosta, ma la prepareremo al meglio cercando più convinzione sotto porta». Danilo Brambilla della Speranza Agrate è soddisfatto dell'atteggiamento della squadra: «Abbiamo giocato un buon primo tempo, loro sono una buonissima squadra e delle temibili avversarie. Le mie ragazze hanno fatto le cose bene; in avvio di secondo tempo siamo apparsi un po' sottotono, ma poi ci siamo ripresi. Sono contento di tutta la squadra, cerchiamo sempre di ruotare per far giocare tutte, perché ognuna di loro se lo merita».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400