Cerca

Carrarese-Novara Serie C: incredibile trionfo del Novara in rimonta con un gol decisivo di Corsinelli

rigorecarrarese
Tre punti d’oro strappati dal Novara in casa della Carrarese. Partita emozionante con un primo tempo dominato dai padroni di casa poi sovrastati dalla furia di Zunno, classe 2001 entrato dalla panchina. L’eroe del match, però, è sicuramente Corsinelli, difensore che nel primo tempo aveva regalato un rigore agli avversari e che nella ripresa invece si è trovato al momento giusto nel posto giusto e ha insaccato il gol decisivo per la vittoria. Partita dai due volti, dunque, per la squadra di Banchieri che vede la luce in fondo al buio tunnel dei problemi societari. Allo Stadio dei Marmi di Carrara, infatti, si sfidano due squadre assetate di punti. La Carrarese, in un momento di ripresa, ha bisogno di confermarsi dopo la vittoria a Pistoia. Il Novara, invece, deve rifarsi dopo aver gettato via punti importanti contro Pontedera e Livorno. Le due squadre, però, devono fare i conti con una lista degli infortunati molto pesante. I padroni di casa, in particolare, sembrano vivere una costante situazione di emergenza. Sono costretti, infatti, a lasciare in panchina Doumbia e Foresta, alle prese con problemi muscolari, così come Valietti. Silvio Baldini non ha, dunque, molte alternative e deve rivedere la sua formazione. Schiera, quindi, un 4-2-3-1 con Mazzini tra i pali, una retroguardia composta da Pasciuti, Murolo, Milesi e Bresciani, una linea mediana affidata al giovane Schirò e a Luci e infine, un tridente offensivo formato da Caccavallo, Marilungo e Piscopo alle spalle della punta Infantino. Il Novara, invece, deve ancora fare a meno dell’esperienza di Migliorini, a cui si aggiunge Bellich, fermato da alcuni problemi al tendine di Achille. Rimangono indisponibili, inoltre, Gonzalez, Hrhak e Piscitella. Banchieri allora opta per un modulo uguale a quello degli avversari con Lanni in porta, linea difensiva a 4 con Corsinelli, Bove, Pogliano e Cagnano, Collodel e Buzzegoli, preferito a Schiavi, davanti alla difesa e Malotti, Lanini e Panico dietro Rossetti. Nei primi minuti di gioco le squadre sembrano studiarsi e non sbilanciarsi troppo. Entrambe le compagini provano a sfondare grazie alla fantasia dei loro giocatori più ispirati: Lanini e Caccavallo. Proprio quest’ultimo si rende protagonista dei primi squilli della partita, sfiora con un tiro rasoterra il palo esterno al 17’ e ci riprova al 20’ quando Lanni è molto bravo a respingere un suo tiro a giro. Dieci minuti più tardi è il Novara a provare a sbloccare il risultato, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Panico riesce ad arrivare al tiro ma Mazzini si supera e devia nuovamente in corner. A questo punto i giallazzurri reagiscono e iniziano ad attaccare insistentemente. Al 34’ è il solito Caccavallo a dare il via a una grande azione, scatta sulla fascia destra e mette dentro un insidiosissimo cross, Piscopo inganna la difesa con un velo e Corsinelli, ingenuamente, atterra Infantino in area di rigore. L’arbitro assegna il penalty ed è lo stesso Infantino a tirare dagli undici metri. La sua rincorsa, però, non è perfetta e lascia intuire a Lanni il lato giusto. Il portiere dei gaudenziani salva con un miracolo il risultato e per la Carrarese è tutto da rifare. I ragazzi di Baldini, tuttavia, sono determinati e possono contare ancora una volta sul loro numero 10. Proprio Caccavallo, infatti, due minuti più tardi pone un rimedio al rigore sbagliato e, con un grande sinistro, insacca da distanza ravvicinata. È il primo gol della stagione per l’attaccante gialloblù che permette alla sua squadra di chiudere in vantaggio la prima frazione. Banchieri, però, all’inizio della ripresa gioca la carta Zunno. Il classe 2001 al 2’ entra in area e realizza un gol meraviglioso con un tiro di destro che si infila all’incrocio dei pali. La Carrarese, allora, ridisegna la sua formazione con l’uscita di Infantino disponendosi in un 4-3-3. I ritmi si abbassano un po’ e solo al 20’ arriva un tiro verso la porta con Caccavallo che ci prova ma si vede deviare da Pogliano la conclusione dalla distanza. All’improvviso arriva, però, la rivincita di un protagonista inaspettato. Al 23’ la solita cavalcata di Lanini mette in difficoltà la difesa avversaria, il numero 9 riesce a trovare un debole tiro ma Mazzini con un grave errore non riesce a controllare in due tempi. Sul pallone sfuggito al portiere arriva a sorpresa Corsinelli che insacca da due passi. La Carrarese, allora, nonostante i numerosi cambi, diviene più docile e non riesce a sfondare la difesa del Novara. Solo negli ultimi minuti di recupero una grande occasione innescata da Pasciuti viene sventata da un miracolo di Lanni. Gli sforzi giallazzurri non sono sufficienti: l’arbitro fischia la fine del match e la panchina del Novara entra in campo festeggiando una vittoria fondamentale in ottica salvezza.

IL TABELLINO

CARRARESE-NOVARA 1-2 RETI (1-0, 1-2): 36’ Caccavallo (C), 2’ st Zunno (N), 23’ st Corsinelli (N). CARRARESE: (4-2-3-1) Mazzini 5, Pasciuti 6, Murolo 5.5 (35’ st Agyei sv), Milesi 5.5, Bresciani 6 (1’ st Valietti 5.5), Luci 6, Schirò 6 (26’ st Giudici sv), Caccavallo 7, Marilungo 5.5, Piscopo 6 (35’ st Doumbia sv), Infantino 5 (5’ st Foresta 6). A disp. Pulidori, Valietti, Agyei, Borri, Manzari, Giudici, Ermacora, Pavone, Foresta, Doumbia All. Baldini 5.5. NOVARA (4-2-3-1): Lanni 7, Corsinelli 6.5, Bove 6.5, Pogliano 6.5, Cagnano 5.5, Collodel 6, Buzzegoli 6.5 (26’ st Schiavi sv), Malotti 6.5, Lanini 7 (28’ st Bortoletti sv), Panico 5.5 (1’ st Zunno 7), Rossetti 5.5. A disp. Spada, Desjardins, Colombini, Lamanna, Pagani, Bianchi, Schiavi, Pellegrini, Ivanov, Cisco, Moreo, Zunno. All. Banchieri 7. ARBITRO: Antonino Costanza di Agrigento 6.5 Giustissimo il rigore assegnato sull’ingenuo fallo di Corsinelli. AMMONITI: Bresciani (C), Cagnano (N), Panico (N), Corsinelli (N), Marilungo (C)

LE PAGELLE

CARRARESE All. Baldini 5.5 Nonostante abbia provato a rivoluzionare la sua squadra nel secondo tempo i marmiferi subiscono una rimonta dura da digerire. Mazzini 5 Nel primo tempo nessuna sbavatura. Il tiro di Zunno all’inizio della ripresa era davvero imparabile. Sul secondo gol invece grandi colpe, il tiro di Lanini poteva essere bloccato e non gestito malamente in due tempi. Pasciuti 6 Prestazione tutto sommato positiva dopo un inizio di campionato non pienamente convincente. Milesi 5.5 Soffre le ripartenze di un grande Novara nel secondo tempo, trovandosi spesso nella posizione sbagliata. Murolo 5.5 Oggi serviva una concentrazione e una lucidità maggiore. Concede troppo agli avversari (35’ st Agyei sv). Bresciani 6 Nel primo tempo nessun errore grave, con il tempo perde la concentrazione e viene sostituito dal suo allenatore. 1’st Valietti 5.5 Si trova spesso in difficoltà ad affrontare Zunno. Sicuramente non al meglio della forma. Luci 6 A centrocampo lotta duramente contro degli avversari davvero in forma. Potrebbe fare di più ma la sua prestazione è sufficiente. Schirò 6 Nonostante la giovane età disputa una buona partita. Non sono suoi i demeriti che decidono la sconfitta. (26’ st Giudici sv). Caccavallo 7 Fin da subito mostra di essere ispirato e affamato di gol. Sulla sua fascia i difensori tremano di fronte alle sue giocate. Davvero tanta tecnica e giochi di gambe. Se poi a questo si aggiunge anche il gol, diventa davvero uno spettacolo guardarlo giocare. Marilungo 5.5 Nel ruolo di esterno offensivo sinistro si vede meno del solito. Poco incisivo su quella fascia. Nel secondo tempo viene spostato nel ruolo di punta ma non riesce comunque a rivelarsi pericoloso. Piscopo 6 Bravissimo ad accentrarsi e a cercare i compagni in area. Più volte i suoi passaggi avrebbero potuto tramutarsi in assist decisivi. (35’ st Doumbia sv). Infantino 5 Capita a tutti di sbagliare un rigore, ma lui oggi sembra non avere l’istinto del bomber. Spreca troppe volte il possesso palla con giocate pretenziose. 5’ st Foresta 6 Entra in campo in un momento di grande difficoltà per la squadra. Prova a dare una scossa ma non c’è nulla da fare. NOVARA All. Banchieri 7 Adombra il momento di crisi societaria con una vittoria preziosissima. Geniale il cambio di Zunno, classe 2001 che risolve la partita. Lanni 7 Bravissimo a parare il rigore di Infantino nel primo tempo. Sul gol di Caccavallo, però, non può nulla, poiché troppo forte e da distanza ravvicinata. Corsinelli 6.5 Nel primo tempo, in ritardo nella marcatura, atterra ingenuamente Infantino in area di rigore con un intervento da dietro. Errore imperdonabile che rischia di costare caro al Novara. Nel secondo tempo si fa perdonare trovandosi al posto giusto nel momento giusto e insaccando sulla ribattuta del tiro di Lanini. Prestazione dalla due facce. Bove 6.5 Oggi un muro, soprattutto nel secondo tempo. Dà sicurezza alla sua squadra che riesce a portare a casa i tre punti. Pogliano 6.5 Si fa perdonare le precedenti prestazioni non esattamente all’altezza. Oggi sempre pronto, non fa passare gli attaccanti avversari. Cagnano 5.5 Nel primo tempo ha l’ingrato compito di fermare l’ispiratissimo Caccavallo. Molte difficoltà che però si spengono insieme all’esuberanza dell’attaccante avversario. Collodel 6 Buona prestazione, spesso le azioni offensive della squadra partono dai suoi passaggi molto precisi. Buzzegoli 6.5 Degno sostituto di schiavi, il numero 10 lotta su ogni pallone ed è fondamentale in fase di impostazione. (26’ st Schiavi sv). Malotti 6.5 Inesauribile. Continua a lottare fino alla fine per mantenere il vantaggio ripiegando spesso in difesa. Lanini 7 Vivace come sempre, prova a far salire la squadra in diverse occasioni. Da una sua azione nasce il gol del vantaggio del Novara. (28’ st Bortoletti sv). Panico 5.5 Si rende pericoloso nel primo tempo con un bel tiro ma Mazzini devia in corner, per il resto prestazione sbiadita, può fare di più. 1’ st Zunno 7 Ogni volta che entra in campo dalla panchina regala buone prestazioni. Questa volta si supera segnando appena due minuti dopo la sua entrata in campo. Rossetti 5.5 Troppe volte spreca i contropiedi di Lanini non riuscendo a metterla dentro o facendosi trovare in fuorigioco.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400