Cerca

Novara-Piacenza Serie C: uno strepitoso Lanini stende il Piacenza; i Lupi non passano al Piola

WhatsApp Image 2021-03-18 at 19.57.54

Al Silvio Piola di Novara, gli azzurri di Banchieri affrontano e battono per 2-0 i Lupi del Piacenza. Dopo una prima mezz'ora equilibrata, a sbloccare il risultato è Rossetti ispirato dalla velocità di Lanini che quest'oggi ha collezionato una partita perfetta. Assist e gol che rilanciano i piemontesi e lasciano i biancorossi a distanza di quattro punti e vicino alla zona calda della classifica. Prestazione, quella dei gaudenziani, connotata dalla giusta vivacità e voglia di portare a casa il risultato. Non si può dire lo stesso del Piacenza che, invece, commette l'ennesimo passo falso nella sua corsa alla salvezza. Un discreto primo tempo che, però, non viene riconfermato nel secondo in cui Suljic dà il colpo di grazia ai compagni lasciandoli in dieci. Tre punti fondamentali per Banchieri e che Scazzola, al contrario, vede sfuggire via in malo modo.

Lanini uomo pericoloso. Parte subito animata la sfida tra Novara e Piacenza, con i padroni di casa che si rendono pericolosi con un tiro a giro di Malotti al 3' messo in angolo da un tuffo plastico di Stucchi. I biancorossi sviluppano le proprie manovre offensive sul loro versante sinistro, con Visconti e Gonzi a buttare in mezzo cross interessanti per De Respinis e Galazzi. Quest'ultimo, galvanizzato dal suo ultimo gol nella scorsa giornata contro l'Alessandria, fa capolino in area prima con il sinistro e poi con il destro sulla ribattuta del primo tiro. Le due formazioni si equivalgono, donando al match guizzi e ripartenze da leccarsi i baffi. A rompere gli equilibri è la rete che porta in vantaggio i padroni di casa: strepitosa azione di Lanini che, nel duello in velocità, lascia sul posto Corbari e offre a rimorchio la sfera a Rossetti che trasforma in gol l'assist del compagno. L'assistman azzurro è il migliore dei suoi per quanto visto fino a qui. Qualche minuto dopo, Martimbianco non riesce a proseguire a causa di un colpo subito nel duello con Panico e Scazzola è costretto ad effettuare il suo primo cambio. Il ritmo si abbassa con il passare dei minuti, ma questo non rende meno appetibile il match. Infatti, poco dopo il 40', un cross basso di Palma con il mancino mette in difficoltà Pogliano che quasi fa autogol. Il tiro del compagno verso la porta sbagliata non sorprende Desjardinis che devia in corner. Lo stesso corner viene battuto egregiamente da Galazzi che trova in area prima Corbari e poi il subentrato Simonetti, ma i cui tentativi vengono murati dall'uscita sicura dell'estremo difensore di casa. La prima frazione si chiude con un tiro a giro di Gonzi di facile amministrazione per il portiere gaudenziano. Suljic combina guai. L'avvio della seconda metà di gara è in fotocopia al precedente: gli azzurri che sono in controllo e i Lupi che aspettano e ordinano le idee una volta recuperato il possesso. Palma prova a rendere piccanti i primi minuti con due succulenti chance, prima con un tiro dal limite dell'area e poi con un tentato pallonetto mal riuscito che finisce dritto nelle mani di Desjardinis. Dopo pochi istanti, Pogliano colpisce la traversa su un angolo battuto molto bene da Schiavi. Appena effettuato il solito cambio al 60' per Scazzola, con Galazzi che esce per far spazio a Lamesta, Suljic commette un fallo abbastanza ingenuo ai danni di Colombini che gli costa la doppia ammonizione. La partita si complica ulteriormente per il Piacenza quando Lanini spiazza Stucchi e realizza il raddoppio del Novara sulla punizione appena conquistata. Il subentrato Lamesta prova in due o tre occasioni a riaprire la partita nonostante l'inferiorità numerica, ma un'attenta difesa e un altrettanto attento Desjardinis tengono saldo il risultato. Infatti, nulla possono i ragazzi di Scazzola che, scaduti i quattro minuti di recupero decretati da Lovison, tornano a casa avendo perso questo scontro diretto con la formazione piemontese.

IL TABELLINO

NOVARA-PIACENZA 2-0 RETI: 29' Rossetti, 22' st Lanini NOVARA(4-2-3-1): Desjardinis 6.5; Corsinelli 6 (28' st Lamanna 6), Pogliano 6.5, Bove 6, Colombini 6; Schiavi 7 (28' st Collodel 6), Buzzegoli 6; Malotti 6 (40' st Cisco sv), Lanini 8, Panico 6 (1' st Zunno 6); Rossetti 7.5 (28' st Moreo 6). A disposizione: Lanni, Migliorini, Gonzalez, Pagani, Piscitella, Hrkac, Ivanov. All.: Banchieri 7 PIACENZA (3-4-2-1): Stucchi 6; Martimbianco 6 (35' Simonetti 6), Tafa 6, Corbari 5.5; Pedone 6, Suljic 5, Palma 6, Visconti 6.5; Galazzi 6 (13' st Lamesta 6), Gonzi 6.5; De Respinis 6 (25' st Babbi 6). A disposizione: Anane, Libertazzi, Renolfi, Miceli, Scorza, Saputo, Breganti, Cannistrà. All.: Scazzola 5.5 ARBITRO: Lovison di Padova 6 COLLABORATORI: Bonomo di Milano, Tricarico di Udine ESPULSIONE: 16' st Suljic AMMONIZIONI: 25' Schiavi, 30' Suljic, 21' st Corsinelli

LE PAGELLE

NOVARA Desjardinis 6.5 Prova sontuosa del portiere azzurro attento ad ogni palla per tutta la durata del match. Non si fa sorprendere neanche da un potenziale autogol di Pogliano. Corsinelli 6 All'inizio della partita soffre un po' la pressione di Visconti, poi prende le misure e ne esce bene. 28' st Lamanna 6 Gioca un finale di partita in modo sicuro, data anche la garanzia del risultato. Pogliano 6.5 A parte la papera quasi commessa nel primo tempo, interpreta bene il suo ruolo e si fa vedere anche in fase offensiva colpendo una traversa. Bove 6 Tiene salda la difesa e non si fa superare quasi mai, resta deciso e spegne con precisione le sfuriate biacorosse. Colombini 6 Nessun errore e nessuna lode, una prova sufficiente che merita di essere riconosciuta come tale. Schiavi 7 Insieme a Lanini è l'uomo che più orchestra e più si rende pericoloso, specialmente nel secondo tempo. Sapeva dell'importanza di questi tre punti e li ha fatti suoi. 28' st Collodel 6 Entra bene nonostante non ci fosse molto da fare, dato il risultato già messo in cassaforte. Lui comunque fa il suo e lo fa bene. Buzzegoli 6 Un po' assente ma non c'è pericolo, in quanto la personalità degli altri sopperiscono a qualche sua mancata giocata quest'oggi. Tutto sommato una buona gara. Malotti 6 Pedina fondamentale nel secondo tempo che da del filo da torcere dall'inizio alla fine. Fa percuotere dei brividi sulla schiena di Stucchi mica da niente  (40' st Cisco sv)  Lanini 8 Indiscusso uomo partita di quest'oggi. Assist e gol al bacio che regalano a lui, ai compagni e a Banchieri tre punti letteralmente d'oro. Panico 6 Ci si aspettava qualcosa in più da questo tipo di giocatore ma, probabilmente, non è nella sua migliore condizione fisica. 1' st Zunno 6 Non si fa vedere molto nei suoi 45 minuti, forse anche perché si gioca più sull'altro versante. Comunque fa del suo meglio e per questo va premiato. Rossetti 7.5 Non che faccia chissà cosa perche oggi i riflettori Lanini li aveva puntati su di lui, ma realizza il gol che sblocca la partita e che dona la giusta carica e fiducia ai suoi compagni. 28' st Moreo 6 Tocca spesso palla e fa qualche giocata interessante, ma per il tempo a disposizione non gli si può mettere più della sufficienza. All. Banchieri 7 Tre punti fondamentali che portano il Novara a quota 37 e che fermano un Piacenza ostico, ma non troppo. PIACENZA Stucchi 6 Alla sua quarta partita commette il primo errore, ovvero non legge bene la traiettoria della punizione di Lanini e viene tradito dal rimbalzo. Per il resto fa tutto bene e con personalità come visto nelle altre tre apparizioni. Martimbianco 6 Per quanto visto nel primo tempo stava facendo che bene con i suoi soliti interventi chirurgici. Poi per un dolore alla coscia è costretto ad uscire. 35' Simonetti 6 Entra bene, ha corsa e velocità che danno una mano anche in fase offensiva. Tafa 6 Come centrale funziona, ha grinta e costanza nel rendimento. Uno di quelli che non molla mai e che incoraggia sempre i suoi. Corbari 5.5 Errore imperdonabile sul primo gol, nel quale fa una dormita davanti a Lanini che gli sfugge e colleziona l'assist per Rossetti. Pedone 6 Non si vede molto nella prima frazione di gara, quanto più in avvio di secondo tempo. Gli sforzi profusi dal ragazzo sono molti, ma pochi di essi vengono concretizzati. Suljic 5 Secondo giallo evitabile che scaturisce la punizione da gol con cui il Novara raddoppia. Una seconda partita, dopo il periodo lontano dal campo, non in grande stile. Palma 6 Spreca un'occasione all'inizio del secondo tempo, ma c'è da dire che non è stata una prestazione eccelsa. Sufficienza meritata ma niente di più. Visconti 6.5 È l'uomo più attivo dei biancorossi nel primo tempo con i suoi guizzi sulla sinistra. Poi si appiattisce ed è costretto a rimanere compatto in difesa data l'inferiorità numerica. Galazzi 6 Un buon primo tempo con qualche occasione, non abbastanza per meritare qualcosa in più. Corre tanto e aiuta molto in fase difensiva, cosa che gli va riconosciuta. 13' st Lamesta 6 Entra sempre per spaccare la partita, ultimamente non ha la stessa vivacità. Crea qualcosa ma non è abbastanza per riaprire i conti della partita. Gonzi 6.5 È ovunque e quasi sempre una spanna sopra agli altri. Fa di tutto, corre tanto e protegge bene la palla. Peccato non arrivi il suo settimo gol, ma è nell'aria. De Respinis 6 Fa molta lotta fisica e si stanca, motivo per cui viene anche sostituito a metà del secondo tempo. Come prima punta, però, ci si aspetta qualcosa in più. 25' st Babbi 6 Crea qualcosa con le sue sponde di testa e la sua fisicità, ma niente che incida sul risultato. Fa comunque venti minuti sulla falsa riga del gruppo. All. Scazzola 5.5 Tre punti importanti che si vede sfuggire e che fanno male perché persi in uno scontro diretto. Avrà su cui pensa il tecnico biancorosso dopo la squadra vista in campo quest'oggi.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400