Cerca

Pistoiese-Renate Serie C: la Pantere sciupano l'impossibile e pagano dazio al "Melani" di Pistoia

Aimo Diana
Un suicidio sportivo, non ci sono altre parole per definirlo in modo migliore. Il Renate, spumeggiante ed arrembante, capace di collezionare occasioni da rete in serie ma senza alcuna concretezza, viene sconfitto da una cinica Pistoiese che gioca tutto il match in difesa e capitalizza al massimo l’unica palla gol creata. Per le Pantere è la quarta sconfitta nelle ultime cinque uscite, dato che lascia poco spazio alle interpretazioni di una crisi di risultati evidente. Fiera dell'errore. I nerazzurri si presentano al "Melani" senza particolari defezioni, mentre la truppa di Sottili tra squalifiche ed infortuni è costretta a rinunciare a giocatori del calibro di Perucchini, Romagnoli e Solerio Avvio sprint per le Pantere che già al 3’ vanno ad un passo dal vantaggio: tiro-cross di Rada respinto goffamente da Nordi, sulla sfera si avventa Nocciolini che da due passi colpisce il palo divorandosi così un’occasione clamorosa. E poco dopo azione simile ma sull’altro versante, Guglielmotti mette in mezzo ancora per l’ex Sambenedettese che in area piccola devia altissimo sopra la traversa. I brianzoli spingono, al 13’ assist meraviglioso di Kabashi per l’accorrente Rada che da due passi mette incredibilmente a lato, solo un minuto dopo è Marano a porta sguarnita a non riuscire a capitalizzare la bella iniziativa di Guglielmotti. Chi sbaglia troppo, viene castigato, e così è anche stavolta: alla prima occasione la Pistoiese va in gol con Chinellato che messo in moto da Valiani calcia dal limite sfruttando l’incertezza di Gemello che si fa bucare sul primo palo. Una legnata a livello morale per un Renate che nelle ultime settimane non era mai apparso così bello, ci vuole un po’ a riprendersi e ci prova Marano a dare la sveglia al 28’ con una zuccata di poco alta, imitato pochi minuti dopo dall’altra parte dallo scatenato Valiani; la gara si incanala in una fase di stanca, poche le idee e molti gli errori da ambo le parti, all’intervallo Diana prova a registrare una traballante difesa con gli ingressi di Silva e Possenti che permette alla squadra di alzare il baricentro rischiando però qualcosa sulle ripartenze toscane. L’olandesina tira una barricata al limite della propria area e per i brianzoli è difficile trovare spiragli per sfondare, al 18’ Nocciolini ci prova dai 30 metri senza però inquadrare la porta ma è pronta la risposta della Pistoiese con un esterno volante di Simonetti che sorvola di un niente la traversa. Il pareggio del Renate arriverebbe anche al 28’, ma Guglielmotti è di poco oltre la linea del fuorigioco quando insacca, è in posizione regolare invece Maistrello alla mezz'ora quando da un paio di metri svetta sul cross di Kabashi mettendo incredibilmente fuori a portiere battuto. È sempre e solo Renate, al 38’ ancora Maistrello imperante di testa senza trovare lo specchio, nel finale le uniche speranze sono i tiri dalla distanza ma né Galuppini né Kabashi hanno troppa fortuna, è anzi Gemello che in pieno recupero compie un autentico miracolo murando Stoppa da posizione ravvicinata.  

IL TABELLINO

  Pistoiese-Renate 1-0 RETE: 18' Chinellato (P). PISTOIESE (3-5-1-1): Nordi 6, Baldan 5, Varga 5 (40' st Giordano sv), Pezzi 5, Mazzarani 6, Mal 6.5 (40' st Stoppa 5), Spinozzi 6 (27' Maurizi 6), Simonetti 6.5, Simonti 6, Valiani 7 (40' st Tempesti sv), Chinellato 7 (19' st Cerretelli 6). A disp. Cavalli, Lo Faso, Momentè, Renzi, Romani, Rondinella, Vivoli. All. Sottili 6. RENATE (3-5-2): Gemello 5, Anghileri 6.5, Damonte 5 (1' st Silva 6), Magli 5.5 (1' st Possenti 6), Guglielmotti 6.5, Kabashi 6.5, Ranieri 5.5 (29' st Burgio 6), Marano 5 (11' st Maistrello 4.5), Rada 6.5, Galuppini 55, Nocciolini 4.5 (23' st Giovinco 5). A disp. Bagheria, Lakti, Langella, Santovito. All. Diana 6. ARBITRO: Natilla di Molfetta  6.5. ASSISTENTI: Valletta di Napoli e Madonia di Palermo. AMMONITI: Rada (R), Mal (P).  

LE PAGELLE

PISTOIESE Nordi 6 Incerto in ogni occasione, probabilmente intimorito dal terreno viscido. Alla fine però le prende praticamente tutte. Baldan 5 Soffre contro il pimpante Rada, si sacrifica in marcatura ma non ne azzecca mezza. Una gara tutta in salita perché preso in infilata. Varga 5 Nocciolini lo anticipa spesso, fortuna sua che non abbia la mira giusta. Stesso discorso per Maistrello. Ha la buona sorte con sé. (40’ st Giordano sv). Pezzi 5 Messo in croce dalla catena di destra del Renate, gli viene un mal di testa incurabile con qualsiasi medicina. Fatto “a Pezzi”… Mazzarani 6 Si vede poco quando c’è da spingere, capisce ben presto che conta di più coprire e si applica come meglio può. Mal 6.5 Prova dignitosa, senza squilli di tromba né erroracci. Elegante palla al piede ed intelligente nello smistarla. 40’ st Stoppa 5 Da mezzo metro si fa murare da Gemello. Spinozzi 6 Boccheggia come tutti i compagni ma effettua un bel recupero su Rada lanciato, poi esce per infortunio. 27’ st Maurizi 6 Peperino velenoso che s’insinua nelle poche brecce della difesa lombarda. Simonetti 6.5 L’ex si accende soprattutto nel secondo tempo, la sua è una prova come sempre di grande sostanza. Sprintante anche nel finale. Simonti 6 Buone cose in fase difensiva, come Mazzarani si rintana ben presto nella sua metacampo e dà una mano dietro. Valiani 7 Svaria su tutto il fronte ed offre uno zuccherino che Chinellato non spreca. Come avere quarant’anni e non sentirli affatto. (40’ st Tempesti sv). Chinellato 7 Davanti a fare la boa, sblocca la partita con un bel destro da posizione defilata. Ha una occasione e la sfrutta. 19’ st Cerretelli 6 Dentro a far legna e respirare i suoi). All. Sottili 6 Ha un sacco di assenze, opta per una squadra difensiva con la speranza che Valiani risolva le cose. Ha ragione lui.

  RENATE Gemello 5 Inconcepibile il modo in cui si fa infilare sul proprio palo da una simile distanza. Non lo salva il miracolo su Stoppa. Anghileri  6.5 Come sempre una garanzia in entrambe le fasi, ha spazio e lo sfrutta con continui inserimenti. Tanti utili cross. Damonte 5 Sbaglia il movimento sul gol di Chinellato, ed è decisivo. Più in generale sembra essere in grande affanno. 1’ st Silva 6 Poco da fare, il Renate è in spinta continua. Magli  5.5 Atleticamente è sempre in difficoltà ma con senso della posizione ci mette qualche pezza pur soffrendo. 1’ st Possenti 6 Brioso e smanioso di dimostrare, spinge con costanza. Guglielmotti 6.5 Avvio devastante, s’infila come un coltello nel burro. Rifiata per mezzoretta, poi risale nel finale ma non è fortunato. Kabashi 6.5 A fasi alterne ma quando si accende è sempre pericoloso. Un sacco di palloni messi in mezzo ma non sfruttati. Ranieri  5.5 Regia appannata, fuori posizione quando Valiani si invola e propizia il gol. Un pochino meglio nella ripresa. 29’ st Burgio 6 Fa quel che può. Marano 5 Come si può non centrare la porta da così vicino? Un sacco di errori per troppa foga, così non è di aiuto alla squadra. 11’ st Maistrello 4,5 Spreca un assist d’oro di Kabashi ed un altro di Anghileri, proprio di testa, il suo forte. Rada 6.5 Erroraccio in avvio di fronte alla porta, ma sfodera l’ennesima prestazione a tutto campo senza mai risparmiarsi. Galuppini 5.5 Luci ed ombre, qualche bella giocata ma anche errori per la troppa sicurezza di sé. Non incide come vorrebbe. Nocciolini 4.5 Imperdonabile l’errore sottoporta in avvio, non segna ormai da mesi e non vede la luce in fondo al tunnel. 23’ st Giovinco 5 Ingresso impalpabile. All. Diana 6 Se la squadra commette una tale serie di errori individuali di certo lui colpe non ne ha. Nemmeno i cambi gli danno una mano.   ARBITRO Natilla di Molfetta 6,5  Autorevole, tiene sotto controllo la partita senza particolari problemi. Forse risparmia il secondo giallo a Rada, ma non è un errore così evidente.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400