Cerca

Pro Patria-Novara Serie C: la cannonata di Lanini apre i giochi, Malotti mette il punto ad un match agguerritissimo

pro patria-novara serie c
L'agguerritissimo "Derby del Ticino", giocato in casa bustocca, non ha deluso le aspettative. Le squadre, infatti, ancora intente a guadagnare punti preziosi in ottica classifica, scendono in campo cercando di dare il meglio di loro stesse e di approfittare delle debolezze avversarie per sbloccare il risultato. Ed è così: i primi minuti di gioco, infatti, sono da togliere il fiato. Ad appena qualche secondo dall'inizio della gara la Pro Patria cerca di infilarsi nella difesa avversaria - cosa che continuerà a fare per gran parte della gara - e a sbloccare il risultato; dall'altra parte c'è un Novara combattivo e con tanto fiato nei polmoni, che cerca in tutti i modi di aggirare l'avversaria. Nonostante i numerosi colpi di scena, il risultato si sblocca solo all'inizio del secondo tempo, che regala ancora più emozioni della prima metà di gara e lascia con il fiato sospeso fino ai minuti finali. Termina 3-1 per il Novara, che trova grande forma, ma soprattutto grande costanza. Inizio da brividi. Dopo appena venti secondi dal fischio d'inizio Parker è già padrone dell'azione e si rende pericolosissimo centrando in pieno il palo. Al primo colpo dei bustocchi, risponde Lanini che dopo qualche secondo prova ad andare al gol, senza risultati. All'8 è la volta di Latte Lath, accompagnato da Pizzul - che si porta la palla per tutta la fascia e la lancia a favore del compagno, in quel momento perfettamente posizionato in area di rigore - che si alza e tira di testa, ma il colpo si rivela troppo debole e centrale per impensierire Lanni. Partita che per i primi minuti è equilibrata ricca di occasioni da parte di entrambe le squadre: è il caso di Cagnano, che al 19' si rende pericoloso, passandosi il pallone sul piede sinistro e provando un cross che per poco non inquadra lo specchio della porta. Lentamente il gioco si stabilizza e rallenta: dopo i primi minuti con la quinta inserita, le due formazioni provano a sbloccare il risultato senza riuscirci. Sono i bustocchi ad uscirne meglio, con diverse occasioni che però all'ultimo non vengono concretizzate. Come l'azione al 30' di Bertoni che finisce sopra la traversa. Al 43' è ancora Buzzegoli a proporsi: dopo il pallone di Rossetti lanciato a ritroso verso il centrocampo alla ricerca di compagni pronti ad acciuffarlo, ecco che arriva il numero 10 azzurro in corsa e prova ad insaccare. La risposta di Greco non si fa attendere, parando e facendo guadagnare al Novara un calcio d'angolo. Un nuovo attacco all'indirizzo di Greco arriva proprio dal calcio d'angolo battuto: Bellich dopo poco va di testa e sfiora di poco il palo. Senza ulteriori occasioni sfruttabili, le squadre tornano negli spogliatoi sullo 0-0. Lannini, che colpo! Le squadre rientrano con la consapevolezza di dover cercare di sbloccare il risultato per poter portare a casa dei punti preziosissimi. Ed è proprio la squadra di Banchieri a mettersi nella posizione giusta per farlo e lo fa con Lanini: siamo al 6', il numero 9 è chiamato a lanciare un calcio di punizione. È a circa trenta metri dalla porta: prende posizione, inquadra la situazione, va al tiro con una vera e propria cannonata che centra la porta, lasciando senza scampo gli avversari. Ora i conti si fanno ancora più aperti tra le due compagini: da una parte il Novara non si è ancora arreso, ma sa di dover proteggere il risultato e quindi si chiude a riccio appena i tigrotti provano a farsi vedere nella zona dell'area di rigore, dall'altra parte la formazione di Javorcic cerca di avanzare, di pressare e di attaccare per poter tornare sul pareggio. Ma è ancora il Novara ad andare al segno al 11' con Rossetti: in quel momento, è l'unico uomo avanzato dei suoi, scatta e senza pensarci due volte va al tiro, centrando lo specchio della porta. Finalmente i tigrotti si sbloccano e rispondono agli attacchi con Boffelli, che al 35' su corner segna di testa e porta a casa quello che sarà il gol della bandiera. La partita dopo la rete bustocca si infiamma: Parker a tre minuti dal novantesimo prende in pieno il palo, risponde Lanini che prova il tiro e si mangia un gol prendendo in pieno la traversa. I cinque minuti finali, poi, sono all'ultimo respiro con dei continui botta-risposta che lasciano senza fiato. Ma è ancora una volta la squadra piemontese ad insaccare e, questa volta, a mettere il punto. Siamo nei minuti di recupero: Malotti al 49' approfitta dello sbilanciamento avversario, supera il portiere e va al gol. Finisce 1-3.

IL TABELLINO

Pro Patria-Novara 1-3 RETI: 6' st Lanini (N), 11' st Rossetti (N), 35' st Boffelli (P), 49' st Malotti (N). PRO PATRIA (3-5-2): Greco 6, Boffelli 6, Lombardoni 5.5, Gatti 6, Pizzul 6.5 (35' st Fietta sv), Brignoli 6 (8' st Masetti 6), Bertoni 6, Nicco 6.5 (25' st Galli 6), Colombo 5.5 (18' st Le Noci 6), Parker 5.5, Latte Lath 7 (25' st Kolaj 6). A disp. Mangano, Saporetti, Molinari, Cottarelli, Spizzichino, Ferri, Castelli. All. Javorcic 6.5. NOVARA (4-2-3-1): Lanni 6, Cagnano 6 (36' st Colombini sv), Bellich 6, Pogliano 6, Lamanna 6 (35' st Cisco 7), Buzzegoli 6, Collodel 6.5, Zunno 6.5 (20' st Panico 6), Lanini 7.5, Malotti 6.5, Rossetti 6.5 (35' st Hrkac sv). A disp. Desjardins, Moreo, Gonzalez, Pagani, Piscitella, Tordini, Ivanov, Pellegrini. All. Banchieri 6.5. ARBITRO: Grasso di Ariano Irpino 6. ASSISTENTI: Testi di Livorno e Terenzio di Cosenza. AMMONITI: Gatti (PPA), Malotti (N).

LE PAGELLE

PRO PATRIA  Greco 6 Per quasi tutto il primo tempo gli avversari non gli danno molto filo da torcere, cosa che accade invece nel corso del secondo tempo. Sul gol di Lanini non può fare nulla, è una cannonata incontrollabile, mentre su quelli di Rossetti e Malotti forse pecca un po' di ingenuità. A sua difesa c'è da dire che la squadra si allunga troppo e lui rimane da solo a difendere la porta. Boffelli 6.5 Autore dell'unico gol bustocco, si ritrova in mezzo alla mischia e riesce a saltare più in alto degli altri e ad acciuffare il pallone con la testa mandandola in rete. Anche in fase difensiva si dà da fare, anche se sul finale di gara, con la foga di riprendere gli avversari, lascia la postazione per aiutare i compagni più avanzati, dando il via libera agli avversari. Lombardoni 5.5 Dopo un primo tempo soddisfacente, al rientro in campo perde lucidità. Si lascia scappare Rossetti, che ha il tempo di insaccare ed incrementare il risultato e a tratti lascia scoperta la zona. Gatti 6 Come il compagno Boffelli, sul finale si allunga un po' troppo, permettendo al Novara di calciare e incrementare il risultato anche da fuori dall'area di rigore. Nonostante questo, gara al di sopra della sufficienza. Pizzul 6.5 Quando c'è bisogno di lui risponde sempre "presente" all'appello. Si dà da fare, azzarda e prova ad avanzare e a rendere vivace il gioco in fase offensiva (35' st. Fietta sv). Brignoli 6 Attivo al centro campo, a tratti riesce anche ad impensierire gli avversari: arriva vicinissimo a fare gol nel corso del secondo tempo con un colpo di testa che costringe il portiere avversario a mandare in angolo (8' st Masetti 6). Bertoni 6 La sua presenza aiuta soprattutto in fase offensiva, permettendo ai compagni di avanzare e di pressare nella metà campo avversaria il Novara. Nicco 6.5 Soprattutto verso la fine della gara è l'uomo in più, quello che riesce a spingere sull'acceleratore per provare a guadagnare qualche metro di campo e di cercare di far arrivare i suoi al gol (25' st Galli 6). Colombo 5.5 Non riesce ad entrare totalmente in partita, facendo una gara al di sotto della media (25' st Le Noci 6). Parker 5.5 Non una delle sue partite migliori, lascia spesso Latte Lath da solo, rimanendo più arretrato e lasciando che siano i centrocampisti a dare una mano all'attaccante. Latte Lath 7 Il più in forma dei suoi: si propone per tutta la durata della gara, prova a penetrare nella difesa avversaria, cerca in tutti i modi di arrivare alla rete. Ci mette anima e corpo (25' st Kolaj 6). All. Javorcic 6.5 Mette in campo una squadra in grado di tenere testa agli avversari per gran parte della gara. Il risultato dei piemontesi è largo, ma la forza di volontà e la grinta dei suoi la fanno da padroni. NOVARA Lanni 6 Nonostante i numerosi colpi bassi che i bustocchi cercano di infliggere, il portiere non si lascia trovare impreparato e riesce a portare a casa una partita davvero buona. Cagnano 6 Copre bene la zona e fa un lavoro ottimale avendo da proteggere l'area dai continui attacchi di Latte Lath e dei compagni di squadra (36' st Colombini sv). Bellich 6 Come Cagnano, accompagna le azioni difensive, chiudendo bene le zone dai continui attacchi avversari, che sono parecchi. Pogliano 6 Buon lavoro di difesa quest'oggi per il numero 6 piemontese, che riesce a portare a casa un match senza particolari sbavature. Lamanna 6 Anche lui, come i compagni, trova la sua posizione e la difende con i denti. Esce in barella alla fine del secondo tempo dopo aver subìto un colpo alla testa a seguito di uno scontro 35' st Cisco 7 Nonostante giochi pochissimi minuti, riesce comunque ad entrare in partita e creare delle azioni potenzialmente pericolose per gli avversari. Prestazione superba. Buzzegoli 6 Si fa trovare al momento giusto al posto giusto, spinge sull'acceleratore quando serve - soprattutto sul finale - cercando di impensierire la compagine avversaria. Collodel 6.5 Bravo a sostenere i suoi, soprattutto in fase offensiva, dove prova a dare il meglio di sé (20' st Panico 6). Zunno 6.5 Sempre presente quando serve, è l'uomo in più che serve alla squadra per avanzare e cercare di incrementare il risultato. Lanini 7.5 Veloce come un fulmine, lucido e deciso quanto basta per dare del filo da torcere ai bustocchi e trovare il momento giusto per creare un'azione da manuale dal nulla. Autore del primo gol, una vera cannonata, che non lascia scampo a Greco. Malotti 6.5 Deciso e intraprendente, non si lascia sfuggire l'occasione succosissima di mettere a segno un gol nel corso della seconda parte della gara. Rossetti 6.5 Nonostante la partita non gli lasci molti sbocchi per gran parte del tempo a causa di pochi palloni usufruibili, trova comunque lo spazio e il tempo giusto riuscendo anche a firmare una rete che incrementa il risultato (35' st Hrkac sv). All. Banchieri 6.5 Un Novara superbo, soprattutto nel corso del secondo tempo. La voglia di combattere e di far vedere di che pasta si è fatti, porta i ragazzi di Banchieri a combattere con tutte le armi a disposizioni contro un avversario davvero tosto e la grinta, alla fine, viene premiata. ARBITRO Grasso di Ariano Irpino 6 Porta avanti la gara con molta decisione, anche se in alcuni episodi è un po' troppo morbido.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400