Cerca

Pro Sesto-Pinerolo Serie C Femminile: Possenti show, la squadra di Ruggeri rimane ancorata al primo posto e si allontana sempre più dalle avversarie

pro sesto-pinerolo serie c femminile
Gara molto combattuta quella tra Pro Sesto e Pinerolo, entrambe a caccia di punti, la prima per rimanere salda al primo posto ed allontanarsi il più possibile dalle altre squadre, la seconda per rincorrere Genoa e Torino Women, anche se c'è da ricordare che ha una gara da recuperare contro le Azalee. Le squadre, incoraggiate da questa situazione, entrano in campo con il piglio giusto, ma a spuntarla, alla fine dei giochi è la Pro Sesto, che si porta a casa cinque gol, tre dei quali portati a segno da Possenti - oggi in grandissima forma - che ha saputo sfruttare al meglio le debolezze della difesa avversaria. Dall'altra parte, le piemontesi giocano una buona gara, ma il caldo, la potenza delle avversarie e, soprattutto, la fortuna non è dalla loro: soprattutto nel corso del secondo tempo, nei momenti in cui le biancoblù riescono a farsi sotto porta, la quasi totalità dei colpi, volente o nolente, non riesce ad entrare in rete. Solo nei minuti di recupero riescono a mettersi in tasca il gol della bandiera: termina così 5-1, con la Pro Sesto che vola a 47 punti. Le occasioni si sprecano. Nei minuti iniziali, la gara si protende più verso le occasioni della padrona di casa, che già dopo qualche minuti riesce a creare dei problemi alla difesa avversaria con Carlucci, la quale sale insieme a Dell'Acqua e Mariani, cercando di cogliere di sorpresa le biancoblù: nelle diverse occasioni, a chiudere debitamente la strada alla Pro Sesto, ci sono i piedi di Usseglio ed i guantoni della Milone. Intorno al 15', però, ecco il primo colpo delle milanesi: Scuratti ruba letteralmente il pallone dai piedi di Ippolito, si porta a grandi falcate verso l'area di rigore e vede libera Possenti in ottima posizione, glielo passa, ed è gol. Incoraggiate da questa prima rete, le biancocelesti trovano la forza di farsi sempre più insidiose: è il caso della dura lotta in mezzo all'area di rigore del Pinerolo nel corso del 23', che vede ancora protagoniste Mariani e Possenti in una dura lotta contro le avversarie. La prima, trovato il momento giusto, prova il tiro e prende in pieno la traversa, all'incrocio dei pali, la seconda, grazie al rimpallo, ritrova il pallone e prova di nuovo a farsi avanti, puntando al portiere, che compie un vero miracolo intervenendo e mettendo in salvo un'azione pericolosissima. Il Pinerolo non resta a guardare: intorno alla mezz'ora c'è Gueli che prova il tutto per tutto scavalcando i difensori con la palla attaccata ai piedi; a salvare dalla situazione è la prodigiosa uscita dell'estremo difensore della Pro Sesto, al fine di evitare il peggio. Qualche istante prima dell'intervallo, ecco che arriva la seconda rete con Dell'Acqua: il suo tiro si rivela essere più alto del previsto e trova la traversa, ma subito dopo supera la linea della porta, portando a due i gol delle biancocelesti. Possenti, la trascinatrice. Il secondo tempo si apre con le padrone di case ancora insidiose. È il caso di Possenti, che appena dopo due minuti, prova ad andare il tiro, che termina di poco fuori dallo specchio della porta. Ma ecco che dopo tre minuti c'è il terzo gol delle biancocelesti, questa volta ad opera di Grumelli, che dopo aver ricevuto palla, da fuori area prova il tutto per tutto con una cannonata micidiale che non lascia speranze al portiere. Alla terza rete, prova a rispondere Mellano, che dopo un botta e risposta con le compagne di squadra, si avvicina all'area di rigore e prova il tiro, che però vola sopra la traversa. Qualche istante dopo, la riacciuffa Gueli e prende in pieno il palo. All'11' è ancora Gueli a provare ad andare all'attacco e se la gioca sulla fascia, da cui prova il cross: grande parata del portiere della Pro Sesto, che riesce a salvare ancora una volta la situazione. A questa serie di iniziative, la padrona di casa risponde qualche minuto dopo con Possenti che porta avanti un'azione da manuale insieme alla sua compagna di squadra Mariani: scambio di battute e la numero 11 biancoceleste, completamente smarcata dalle avversarie, parte in corsa e, sola davanti al portiere, non sbaglia il tiro, centrando il bersaglio. Qualche secondo dopo, in una situazione molto simile, è ancora Possenti ad andare in rete, decretando il 5-0. Sulle battute finale, ormai in pieno recupero, ecco che il Pinerolo, dopo tutte le occasioni sprecate, riesce ad ottenere finalmente il gol della bandiera ad opera di Armitano: viene battuta una punizione al limite dell'area e lei si trova in ottima posizione davanti al portiere. Alla punizione battuta si alza sopra tutte le altre e la manda in rete di testa. Dopo una lunga battaglia, ecco quindi che finisce 5-1.

IL TABELLINO

PRO SESTO-PINEROLO 5-1 RETI (5-0, 5-1): 15' Possenti (Pr), 49' Dell'Acqua (Pr), 5' st Grumelli (Pr), 11' st Possenti (Pr), 12' st Possenti (Pr), 47' st Armitano (Pi). PRO SESTO (4-4-2): Selmi 7, Barletta 7, Dell'Acqua 7.5, Melodia 7, Seveso 7, Nascamani 7, Scuratti 7 (25' st Pedrazzani 7), Carlucci 7 (30' st Ponti 7), Mariani 7 (20' st Pirovano Rotini 7), Grumelli 7.5, Possenti 8. A disp. Comizzoli, Pasquali, Marasco, Sonnessa, Carabetta, Spinelli. All. Ruggeri 6.5. PINEROLO (4-4-2): Milone 7, Ippolito 5.5, Felizia 5.5, Giraudo 5.5, Rigolino 5.5 (43' st Cardillo sv), Armitano 6, Mellano 7, Aimetti 6 (29' Cardone 6), Culasso 6, Gueli 6.5, Usseglio 6.5. A disp. Serale, Fortunato, Favaro, Iuliano, Ughetto, Leccese, Rubioglio. All. Chiarenza 6. ARBITRO: Scifo di Nuoro 5.5. ASSISTENTI: Colitti di Cinisello Balsamo e Zanibelli di Brescia.

LE PAGELLE

PRO SESTO Selmi 7 Ottimo lavoro per l'estremo difensore biancoceleste, che riesce a completare un già ottimo lavoro dei difensori proteggendo la porta dagli attacchi radi, ma potenti delle avversarie. Appena trovano spazio, infatti, le attaccanti del Pinerolo sanno colpire duro, ma con lei in porta, questo lavoro si fa ancora più arduo. Barletta 7 Con lei in zona sai di essere al sicuro: riesce ad anticipare le avversarie, capisce  al volo ciò che stanno per fare e lavora strenuamente per evitare che portino a termine il lavoro. Ottima prestazione. Dell'Acqua 7.5 Il gol è solo la ciliegina sulla torta di una gara resa davvero al meglio. Fa un ottimo lavoro sia in fase offensiva, dove corre a perdifiato senza dare tregua a nessuno, sia in fase difensiva. È un ottimo elemento anche in fase di costruzione del gioco. Non c'è davvero niente da recriminarle, la sua è una partita perfetta. Melodia 7 Certe volte si perde un po', ma la sua è comunque una prestazione coi fiocchi: copre la zona dalle azioni insidiose delle avversarie, aiuta le compagne più avanzate, fa davvero un buonissimo lavoro. Seveso 7 Il suo è un compito arduo: deve coprire e cercare di prevenire gli attacchi di Gueli che, se lasciata andare, sa fare molto male. E riesce nell'intento alla perfezione, tanto che l'avversaria, per quanto ci provi, difficilmente riesce a metterla in scacco. Nascamani 7 Prestazione di molto al di sopra della sufficienza anche per la numero 5, che riesce a coprire a dovere le zone di sua competenza e a rendere difficile il passaggio delle avversarie. Scuratti 7 Match pieno di occasioni e di emozioni anche per lei, che nel primo tempo si mangia letteralmente un gol, ma questa è solo la ciliegina sulla torta di una partita giocata sopra la media, con corse a perdifiato e tanta grinta Carlucci 7 Soprattutto ne corso del primo tempo, la sua è una partita di altissimo livello. Rende partecipe del proprio gioco anche le compagne, con cui porta avanti degli schemi di gioco da leccarsi i baffi e che rendono il lavoro delle avversarie davvero tosto. Mariani 7 Anche lei è reduce da un match in cui ha dato tutta sé stessa senza indugi e in cui ha saputo sfruttare appieno tutte le proprie potenzialità, con grinta e tanto fiato, riuscendo a dare qualche pensiero di troppo ai difensori del Pinerolo. Grumelli 7.5 Match in cui le occasioni si sono sprecate, è riuscita ad essere un'ottima spalla su cui appoggiarsi nel corso delle azioni, ma anche un'ottimo elemento pronto a giocarsi il tutto per tutto e a rendersi pericolosissimo sotto porta. Alla sua gara non si poteva chiedere di più. Possenti 8 Se non ci fosse stata, l'avrebbero dovuta inventare: si è distinta per la fantasia e la concretezza con cui ha portato avanti il gioco. In una gara così magnificamente giocata, i tre gol fanno da contorno e rendono il tutto ancora più bello. All. Ruggeri 6.5 Mette in campo una squadra di tutto punto che riesce a giocarsela a qualunque latitudine del rettangolo verde, di grande grinta e con tanto fiato e fisico da regalare al match. PINEROLO Milone 7 Ha compiuto dei veri miracoli, trovandosi spesso nella situazione di salvare la squadra da giocate davvero insidiose e pericolose. Prestazione di gran lunga sopra la sufficienza per lei. Ippolito 5.5 Si lascia scappare un po' troppo il pallone, a volte facendoselo rubare dai piedi, come successo nel corso del primo tempo, e le avversarie che non aspettano altro che infliggere il colpo e portare a casa il match. Felizia 5.5 Come Ippolito, un po' troppo clemente sulle avversarie, che trovano spesso gli spazi per passare e per rendersi pericolose. Giraudo 5.5 Sicuramente non la miglior giornata per lei, che non trova il modo giusto per entrare in partita. Rigolino 5.5 Complice probabilmente anche la stanchezza ed il caldo, soprattutto nel corso del secondo tempo la sua prestazione cala, rendendola poco reattiva sulle azioni ed i contropiede delle avversarie. Armitano 6 Rende un buon servizio alla gara, trovando la grinta necessaria per cercare spazi e lottare ancora nonostante i numerosi gol subiti. Il gol trovato sul finale ne è la prova. Mellano 7 Giocatrice dalle grandi qualità, prova a sfuggire dagli occhi vigili delle avversarie appena può, rendendosi velenosa in parecchie situazioni, soprattutto nel corso del primo tempo. Aimetti 6 Prestazione sopra la sufficienza per la numero 8 del Pinerolo, ottimo elemento per la squadra, con grande fiato e grinta da vendere. Culasso 6 Fa un buon lavoro nella zona avanzata del campo, dando un buon supporto alle proprie compagne, costrette a lottare con avversarie particolarmente toste. Gueli 6.5 Insieme ad Usseglio, rendono pan per focaccia alle avversarie, costrette a tenerle monitorate per evitare il peggio. Se avesse avuto più spazio per poter giocare, avrebbe fatto ancora meglio e probabilmente si sarebbe portata a casa anche un gol. Usseglio 6.5 Fa un ottimo lavoro davanti alla difesa avversaria, si gioca il tutto per tutto, consapevole di non avere nulla da perdere, ma molto da dare alla propria squadra. Prestazione sicuramente al di sopra della sufficienza. All. Chiarenza 6 La sua squadra, nonostante tutto, riesce a regalare momenti ad altissima tensione, che rendono il match ancora più succoso e bello da guardare. Le sue ragazze hanno davanti a loro un avversario davvero temibile, che non fa sconti e non lascia spazi, ma il gioco del Pinerolo c'è e si vede. ARBITRO Scifo di Nuoro 5.5 Fa fatica a fischiare i falli, il che rende il tutto faticoso perché si perdono attimi preziosi, visto il fair play delle squadre, che appena vedono l'avversario a terra, non vanno avanti nel gioco.

LE INTERVISTE

Al termine della gara, Andrea Ruggeri, tecnico della Pro Sesto, si è definito soddisfatto e felice dell'andamento della gara: «A parte il gol, arrivato in un momento di distrazione e stanchezza, non posso che definirmi felice di ciò che abbiamo fatto oggi. Hanno lavorato molto bene e fatto un'ottima prestazione: tutti i reparti hanno giocato benissimo e tenuto a freno delle avversarie temibili e complicate».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400