Cerca

Modena-Albinoleffe Playoff Serie C: Tomaselli e Manconi, il sogno azzurro può continuare

Manconi Albinoleffe
Clamoroso al Braglia! L’Albinoleffe con sette minuti di follia elimina il Modena dopo Grosseto e Pontedera continuando il sogno B al secondo turno di playoff nazionale (domani mattina i sorteggi). Un rigore di Manconi all’ultimo secondo regala il doppio vantaggio che garantisce agli azzurri di continuare la stagione ribaltando la sconfitta a domicilio di tre giorni fa firmata Spagnoli. Molto merito di questa impresa va al tecnico Zaffaroni che ha scelto Tomaselli a gara in corso; il classe 99 ha spaccato in due la partita prima sfiancando gli avversari grazie alla maggior freschezza e poi sbloccando la gara ad un minuto dalla fine con un’azione personale. Zaffaroni rispetto a tre giorni fa conferma dieci undicesimi del 3-5-2 in “stile Sarriano” inserendo Mondonico nei tre dietro con Borghini più avanti quinto di destra. Dalla parte opposta risponde Mignani con tre cambi, dentro Castiglia Ingegneri e Varutti fuori Zaro, Corradi e Mignanelli. Tanta tattica. Dopo soli tre minuti è il Modena a rendersi pericoloso con la bella ma debole rovesciata del centrale gialloblu Pergreffi, nessun problema per Savini. Si vedono pure i ragazzi di Zaffaroni con il capitano Giorgione (15’) che appena fuori area rientra sul destro e fa partire un tiro a giro che si spegne molto lontano dai pali difesi da Gagno. Dalla parte opposta Spagnoli, match winner dell’andata, spizzica di testa per Pierini che vince un contrasto e calcia bene di controbalzo senza trovare la porta. Una bella iniziativa in mezzo al campo del folletto Gelli, atterrato da un avversario porta alla prima vera occasione per gli ospiti. Infatti dalla punizione seguente, la sfera arriva sui piedi di un libero Manconi che non si fa pregare e di prima intenzione prova col sinistro a fulminare Gagno ma la palla finisce sul fondo alla sinistra del numero 24 gialloblu. Pierini ci prova su punizione dai trentacinque metri, conclusione forte ma non precisa. Nel finale di frazione l’Albinoleffe prova ad impattare il doppio confronto. Prima da corner ben calciato da Genevier che trova nel mezzo l’imperioso stacco di Mondonico che alza sulla traversa. Poi con una bella giocata di Gelli che va via benissimo sulla fascia in velocità tiene la palla sulla linea di fondo e serve il capitano a centro area; Giorgione calcia ma trova la scivolata di Pergreffi e le timide proteste della panchina bergamasca per un eventuale tocco di mano che l’arbitro non sanziona. Ribaltone Manconi. L’Albinoleffe obbligato a provarci esce dallo spogliatoio con un energia diversa e con un Tomaselli ispirato al posto di uno spento Gusu. Dopo tre minuti è infatti il numero 7 ad assistere splendidamente il colpo di testa fuori misura di Cori. I gialloblu non ci stanno e provano a chiudere la contesa. Lampo di Pierini e rasoiata col destro, brividi per Savini. Sulla sinistra Tomaselli mostra tutto il suo vigore e la sua freschezza, Mattioli a differenza del primo tempo va molte volte in difficoltà. Bella giocata di Nichetti per Cori che oggi conferma che di testa le prende tutte lui ma non è giornata. L’Albinoleffe sembra non averne più complice le maggiori partite giocate rispetto agli avversari che sono solo alla seconda gara di post season.  Corradi in alleggerimento arriva al tiro indisturbato ma centra Savini dai venticinque metri. Gabbianelli, subentrato come domenica a capitan Giorgione, combina bene al limite con il bomber Manconi che si porta la palla in corsa sul destro ma conclude fuori, come eliminati pensavano di essere i supporters dell’Albinoleffe. Spagnoli con le ultime energie tenta di bissare gol e risultato di tre giorni fa ma sferra un destro comodo per Savini prima di stramazzare a terra per i crampi. Il portiere ci crede ancora e rilancia subito l’azione che arriva a Tomaselli sulla trequarti; cerca l’uno contro uno con Bearzotti va sul destro e fulmina Gagno sul secondo palo per una speranza nel recupero. Minuto novantasei una palla buttata in mezzo con la forza della disperazione dagli ospiti trova Rabiu, appena entrato, che calcia un giocatore azzurro al posto del pallone. Bitonti concede il rigore che Manconi da capocannoniere del girone si prende la responsabilità di calciare. Sono diciotto per Jacopo che con freddezza spiazza Gagno e regala ai suoi compagni un insperato ma tanto sognato secondo turno di playoff nazionale.

IL TABELLINO

MODENA-ALBINOLEFFE RETI: 44’ st Tomaselli (A), 52’ st rig. Manconi (A). MODENA (4-3-3): Gagno 6, Mattioli 5.5 (41’ st Zaro sv), Pergreffi 6.5, Ingegneri 6, Varutti 6, Muroni 5.5 (41’ st Rabiu 4), Gerli 6, Luppi 6 (18’ st Corradi sv), Castiglia 6 (25’ st Bearzotti 5.5), Spagnoli 6, Pierini 6.5 (25’ st Scappini sv). A disp. Narciso, Davi, De Santis, Mignanelli, Monachello, Prezioso, Sodinha. All. Mignani 5. ALBINOLEFFE (3-5-2): Savini 6.5, Riva 6.5, Canestrelli 6.5, Mondonico 7, Gusu 5.5 (1’ st Tomaselli 8), Giorgione 6.5 (14’ st Gabbianelli 6.5), Genevier 6 (14’ st Nichetti 6.5), Gelli 7, Borghini 6, Cori 6 (29’ st Maritato sv), Manconi 7.5. A disp. Paganessi, Caruso, Berbenni, Cerini, Galeandro, Miculi, Ravasio. All. Zaffaroni 7. ARBITRO: Bitonti di Bologna 6.5. ASSISTENTI: Mittica di Bari e Miniutti di Maniago. AMMONITI: Canestrelli (A), Riva (A).

LE PAGELLE

MODENA Gagno 6 Fino al novantesimo pomeriggio tranquillo, poi non può nulla sulla valanga azzurra. Mattioli 5.5 Primo tempo discreto poi fatica con Tomaselli prima di arrendersi alla fatica. (41’ st Zaro sv). Pergreffi 6.5 Lui non demerita, fisicamente superiore. Ingegneri 6 Lascia a Cori qualche palla alta ma non fatica più di tanto. Varutti 6 Non spinge ma dalla sua parte gli ospiti si vedono poco. Muroni 5.5 Non incide, non riesce a dare il cambio di passo alla squadra. 41’ st Rabiu 4 Entra e ha il tempo per condannare la sua squadra all’eliminazione dai playoff. Gerli 6 Ha avversari tosti, qualche anticipo e poco altro. Luppi 6 “Il pirata” fa da collante tra centrocampo e attacco con pochi risultati positivi. (18’ st Corradi sv). Castiglia 6 Prova ad allargarsi e a farsi dare palla diverse volte ma non trova l’idea giusta. 25’ st Bearzotti 5.5 Non riesce a fermare Tomaselli nell’azione del vantaggio, troppo veloce il 7 azzurro. Spagnoli 6 Col senno di poi la palla al minuto ottantotto era meglio tenerla, ci prova diverse volte senza trovare la gioia di domenica. Pierini 6.5 A tratti fa vedere la qualità che gli appartiene, ottima coppia con Spagnoli. (25’ st Scappini sv). All. Mignani 5 La squadra gestisce bene per novanta minuti poi blackout inspiegabile. ALBINOLEFFE Savini 6.5 Ha la prontezza di far ripartire subito l’azione del vantaggio, bravo a crederci fino alla fine. Riva 6.5 Ha avversari di livello ma non ha paura, dove non ci arriva spende il giallo. Canestrelli 6.5 Primo tempo con qualche difficoltà poi sale di concentrazione. Mondonico 7 Sfiora il vantaggio di testa evita un contropiede con una scivolata super. Gusu 5.5 Primo tempo incolore, sostituito. 1’ st Tomaselli 8 Funambolo, spacca in due la difesa di casa con un gol e tante movenze da categoria superiore. Giorgione 6.5 Il capitano offre un’ora di qualità prima di tirare il fiato. 14’ st Gabbianelli 6.5 Sprint ed inserimenti con il giusto timing. Genevier 6 Sostanza in mezzo al campo, nel primo tempo si fa sentire. 14’ st Nichetti 6.5 Qualche pallone al bacio lo indirizza sulla testa dei compagni. Gelli 7 Super primo tempo, corsa, slalom; generoso. Borghini 6 Si limita a coprire la sua zona senza errori. Cori 6 Leader sulle palle alte ma poca precisione. (29’ st Maritato sv). Manconi 7.5 Voto gonfiato da un gol pesante qualche tonnellata. All. Zaffaroni 7 Si gioca la carta Tomaselli nel secondo tempo ed ha ragione lui, la stagione continua. [caption id="attachment_263714" align="aligncenter" width="900"] Giacomo Tomaselli migliore in campo oggi.[/caption] ARBITRO Bitonti di Bologna 6.5 Direzione corretta. Evidente il rigore concesso agli ospiti nel recupero.  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400