Cerca

Albinoleffe-Catanzaro Playoff Serie C: Mondonico risponde a Carlini, cruciale il match di ritorno

Albinoleffe-Catanzaro Serie C
Il cerchio dei playoff di serie C si stringe sempre più: al "Città di Gorgonzola" si affrontano Albinoleffe e Catanzaro per l'andata del secondo turno della fase nazionale; se la formazione guidata da Zaffaroni, vera sorpresa del girone A e di tutta la Serie C, ha chiuso la regular season al settimo posto con 57 punti, è esordio invece per la compagine di Calabro, classificatasi seconda forza del girone C. Al triplice fischio il risultato è 1-1, con Mondonico che risponde a Carlini. Per il giocatore calabrese la rete del vantaggio arriva al quarto d'ora della ripresa, la gioia di Calabro dura solo 20 minuti, perché al 36' Mondonico riceve un passaggio perfetto da Gabbianelli e con un eurogol di destro insacca il pari. Un risultato che sorride di più al Catanzaro, che come testa di serie può usufruire del doppio risultato per passare il turno, ma il tutto si deciderà nella sfida di ritorno, in programma mercoledì 2 giugno.

Più Albinoleffe, Catanzaro regge. In avvio gara il Catanzaro parte aggressivo andando alla ricerca della profondità con Carlini che prova ad innescare Curiale, mentre l’Albinoleffe si affida alla costruzione di Mondonico. All’8’ punizione insidiosa di Genevier, causa fallo di Scognamillo su Tomaselli, ma il cross non desta alcun problema a Di Gennaro, nonostante Mondonico avesse provato a concludere da destra. Ancora Albinoleffe insidiosa una manciata di minuti dopo con il calcio piazzato di Genevier, l’incornata di Borghini è imprecisa. I padroni di casa provano a portarsi in vantaggio con un’azione insistita di Manconi che arriva al limite dell'area salta un paio di avversari, si allarga sulla destra e conclude forte sul primo palo, ma c’è la parata dell’estremo difensore giallorosso Di Gennaro. A metà ripresa si fa vedere il Catanzaro: Baldassin prova un traversone in mezzo all’area, tiro forse un po’ troppo potente per Pierno che trova la palla ma non lo specchio della porta. Occasionissima alla mezz’ora per la formazione di Calabro: Baldassin nuovamente sale in cabina di regia, cerca e trova Porcino, cross per Carlini che si gira ma la sfera si spegne sul fondo. Sul ribaltamento di fronte Giorgione, su assist di Gelli, tenta la capocciata ma la conclusione è imprecisa. Allo scadere Di Massimo prova la conclusione dalla distanza, ma ancora una volta la sfera esce di pochissimo, spegnendosi sul fondo.

Mondonico risponde a Carlini. L’inizio ripresa vive di ritmi decisamente bassi rispetto ai primi 45’. È al 9’ che arriva la prima vera incursione da parte dei giallorossi, Di Massimo crea l’iniziativa per Porcino, ma è provvidenziale l’intervento di Borghini che intercetta la sfera. Al quarto d’ora ancora Di Massimo prova a sbloccare la gara in favore del Catanzaro, ma il tiro è debole e non desta preoccupazioni a Savini che mura in un tempo. Al 16’ gli uomini di Calabro riescono a portarsi in vantaggio: Massimiliano Carlini riceve da Verna, si gira e con un rasoterra angolatissimo supera un incolpevole Savini, mentre Mondonico appare leggermente in ritardo sulla marcatura. A metà ripresa ancora Catanzaro insidioso con Baldassin che impegna e non poco Savini, che però è bravo nel murare la conclusione in due tempi. Nonostante il gol subito, l’Albinoleffe cerca di sfruttare gli spazi lasciati dalla formazione giallorossa, provando a sfruttare le intuizioni di Nichetti, entrato al quarto d’ora e quindi più fresco. Al 36’ l’Albinoleffe acciuffa il pari con un eurogol di destro di Mondonico: fraseggio perfetto di Gusu che trova Gabbianelli, il quale serve Mondonico, diagonale dal limite che si infila nell’angolino trova l’1-1. Catanzaro che non ci sta e cerca di riportarsi in vantaggio con l’incornata di Evacuo, la sfera termina di pochissimo alta sopra la traversa. Ma non c’è più tempo, al triplice fischio il risultato resta fisso sull’1-1.

IL TABELLINO

ALBINOLEFFE-CATANZARO 1-1 RETI: 16' st Carlini (C), 36' st Mondonico (A). ALBINOLEFFE (3-5-2): Savini 6.5, Mondonico 7.5, Canestrelli 6.5, Riva 6, Borghini 7 (43' st Petrungaro sv), Gelli 6.5, Genevier 6 (15' st Nichetti 6), Giorgione 6.5, Tomaselli 6.5 (15' st Gusu 6), Cori 5.5 (20' st Gabbianelli 6.5), Manconi 5. A disp. Paganessi, Caruso, Cerini, Berbenni, Galeandro, Ravasio, Miculi, Maritato. All. Zaffaroni 7. CATANZARO (3-5-1-1): Di Gennaro 6, Scognamillo 6, Fazio 6.5, Gatti 6, Pierno 6 (15' st Garufo 6), Verna 5.5, Baldassin 7, Di Massimo 5.5 (41' st Parlati sv), Porcino 6 (41' st Contessa sv), Carlini 7, Curiale 6 (25' st Evacuo 6.5). A disp. Branduani, Mittica, Jefferson, Molinaro, Riccardi, Grillo, Casoli. All. Calabro 6.5. ARBITRO: Gualtieri di Asti 7. ASSISTENTI: Bahri di Sassari e Torresan di Bassano del Grappa. AMMONITI: Pierno (C), Scognamillo (C)

LE PAGELLE

ALBINOLEFFE Savini 6.5 Il portiere seriano risponde presente in un paio di occasioni cruciali come sulla conclusione di Di Massimo e Baldassin, regalando solidità al reparto arretrato. Sul gol subito può poco o nulla. Mondonico 7.5 L'eurogol che vale il pari è solo la ciliegina di una prestazione pressoché perfetta. La nota amara è il tempo sbagliato in fase di marcatura su Carlini che segna il gol del momentaneo vantaggio. C'è da dire però che in fase difensiva è bravissimo nell'arginare i pericoli creati da Curiale. Canestrelli 6.5 Al centro della difesa si conferma un vero e proprio faro. Preciso in ogni contrasto e soprattutto efficace; tiene a bada nel migliore dei modi Baldassin e soprattutto Evacuo nel finale di gara. Riva 6 Buona prova sulla sinistra. Il Catanzaro prima pressa proprio nella sua zona di campo, poi cambia e prova ad andare in profondità dalla destra. Lui regge bene gli urti avversari, anche se commette qualche sbavatura - specie su Porcino - a cui riesce comunque a porre rimedio. Borghini 7 In mezzo al campo è l'uomo in più. Vince innumerevoli contrasti e, dopo aver recuperato la sfera, si spinge in avanti cercando di innescare azioni insidiose. Perfetti i tempi di entrata su Di Massimo, e sventa il possibile tentativo di Porcino in avvio ripresa. (43' st Petrungaro sv). Gelli 6.5 Poche sviste e tanta spinta; i suoi passaggi sono alla stregua della perfezione. Nel primo tempo Baldassin gli fa vedere i sorci verdi, ma con il passare dei minuti è bravo nel trovare i tempi giusti e nel rendersi insidioso tentando di innescare Manconi. Genevier 6 Tutto sommato un buon primo tempo, dove si rende protagonista sui calci piazzati. Le sue punizioni sono parabole perfette per la testa di Borghini, che però non riesce a insaccare. 15' st Nichetti 6 Entra e cerca di dare freschezza al centrocampo. Bene sia in fase di spinta che in quella di filtro. Rischia poco o nulla. Giorgione 6.5 Il capitano sprona i suoi fino al triplice fischio, trascinandoli con giocate intelligenti. Offre spunti intriganti e nella sua zona di campo l'Albinoleffe soffre praticamente zero. Tomaselli 6.5 Decisamente un ottimo primo tempo. In fase di possesso va in profondità, regalando soluzioni intriganti ai compagni; in quella di non possesso è bravo nel soffiare la sfera agli avversari e a leggere bene diverse situazioni, specie quelle innescate da Pierno. (15' st Gusu 6). Cori 5.5 Leggermente sottotono. Tanto, tantissimo lavoro sporco, ma là davanti non riesce a mordere. Morbido in diverse circostanze, soprattutto in fase di finalizzazione. 20' st Gabbianelli 6.5 Suo l'assist per la rete di Mondonico. Entra nel migliore dei modi leggendo la gara in maniera efficace. Manconi 5 Il bomber non aggredisce. Certo, crea diverse insidie, ma troppo spesso si lascia sopraffare dalla retroguardia ospite, perdendo diversi duelli con Scognamillo e Fazio. All. Zaffaroni 7 La sua Albinoleffe si conferma grande. Un pareggio che forse soddisfa a metà, ma ci sono ancora 90' di gioco per portare i seriani ancora più avanti. CATANZARO Di Gennaro 6 Non impegnato più di tanto, visto che i compagni riescono a frenare Manconi & Co. prima che arrivino dalle sue parti. Proprio su Manconi al quarto d'ora del primo tempo compie un mezzo miracolo, totalmente incolpevole sullo splendido gol di Mondonico. Scognamillo 6 Difende con le unghie e con i denti; Manconi non è di certo un buon cliente ma riesce a frenarlo al meglio. Nella ripresa Gusu e Giorgione gli creano qualche grattacapo in più, tutto sommato sufficiente. Fazio 6.5 Al centro del trio di difesa è un vero e proprio muro. Bravo nel dare supporto ai compagni in difficoltà, specie sulla destra dove Gusu, Giorgione e Manconi provano diverse incursioni. Gatti 6 Mezzo punto in meno solo per non essersi accorto del cross di Gabbianelli che porta al gol Mondonico. La prestazione c'è tutta, ed è bravo nel provare a frenare le intuizioni di Gelli sul nascere. Pierno 6 Un buon primo tempo, anche se davanti a sé si ritrova un Tomaselli in gran rispolvero che gli dà un sacco di noie. Esce dopo essersi beccato un'ammonizione un po' ingenua. (15' st Garufo 6). Verna 5.5 Non troppo in giornata, è forse quello che accusa di più il mese senza partite ufficiali. Lento nella manovra di gioco e ogni tanto appare un po' superficiale in fase di impostazione. Nota positiva: l'assist a Carlini che gli vale mezzo voto in più. Baldassin 7 Il migliore fra le fila giallorosse. In più di un'occasione sale in cabina di regia, e tutte le azioni salienti della squadra arrivano da sue intuizioni. È vero padrone del centrocampo. Di Massimo 5.5 La performance c'è, quello è innegabile. Prova anche ad andare in profondità arrivando al tiro, ma quel mezzo traversone per Porcino lascia un po' di amaro in bocca: generosamente regala la palla al compagno senza osare il tiro...Timido. (41' st Parlati sv). Porcino 6 Borghetti lo anticipa troppo spesso, però il lavoro fra le linee è tutto da premiare. Ha buona visione di gioco, ma in fase di concretizzazione non è il massimo. (41' st Contessa sv). Carlini 7 Autore del momentaneo vantaggio per i suoi. Davanti è quello più propositivo e pericoloso. Una vera e propria mina vagante, capace di colpire gli avversari nel loro miglior momento. Curiale 6 Grande astuzia in diverse circostanze dove riesce a prendersi punizioni importanti. Mondonico e Canestrelli non lo lasciano quasi mai girare, e i tiri in porta mancano all'appello. Sufficienza stiracchiata. (25' st Evacuo 6.5). All. Calabro 6.5 Il pareggio di certo non lo soddisfa appieno. La squadra nel primo tempo appare un po' lenta nella manovra (comprensibile non giocando gare ufficiali da circa un mese), mentre nella ripresa riesce a sfruttare le ripartenze e i pochi errori dell'avversario. Ancora 90' per proseguire nel cammino verso la Serie B e due risultati a disposizione per continuare a sognare. ARBITRO Gualtieri di Asti 7 Poche sbavature e ottima comunicazione con i due assistenti. Dimostra personalità placando qualsiasi polemica sul nascere. Estrae pochi cartellini, ma mette in campo una buona personalità.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400