Cerca

Alessandria-Pro Sesto Serie C Femminile: Mamma che "B"one recita la scritta sulle maglie delle ragazze di Ruggeri, è serie B

DSC_0231
Traguardo raggiunto, dopo un'interminabile e vincente galoppata, la Pro Sesto raggiunge la meta tanto ambita con tre giornate di anticipo, sconfiggendo una coraggiosa Alessandria. Che con tutti i limiti della sua precaria classifica ha cercato di arginare l'esuberanza strategica delle avversarie, capitolando solo al 44' del primo tempo. Le azzurre sin dai primi momenti hanno messo le carte in tavola lasciando pochi spazi alle ragazze di Giovanetti e chiudendole nella loro metà campo. La partita ha avuto una sola mattatrice, e come poteva essere altrimenti con bocche di fuoco del talento di Mariani, Marasco e Possenti, centrocampiste del calibro di Grumelli e Scuratti e Seveso e la determinazione in difesa di Pedrazzani, Pasquali, Nascamani e Dell'Acqua. Insomma nulla hanno potuto le grigie contro queste furie. Che al fischio finale si sono scatenate in una prevedibile bolgia in campo con bollicine di spumante mista a tanto sudore e felicità coinvolgendo panchina, allenatore e dirigenti. Accensione dei motori. Partono col turbo le sestesi che non danno tregua alla retroguardia alessandrina la quale, per almeno dieci minuti soffre il pressing delle milanesi, senza però conclusioni in porta degne di nota. Col Passar del tempo Arroyo e compagne prendono coraggio ed organizzano una timida reazione che possa allentare la morsa in cui sono chiuse. Al 25' s'infortuna in modo pesante Barbesino ed esce sostituita dall'esile Stella ( 17 anni a luglio ) che schierata a sinistra non entra mai in partita, Arroyo è costretta a giocare molto arretrata, cede quindi il centro campo di casa e la Pro Sesto ritorna a dilagare. Ciò nonostante Fara non corre grossi pericoli, Mariani e Marasco si danno da fare entrano in area ma non trovano  tempo e posizione per far male, attorniate dalla difesa grigia. Al 33' Possenti viene anticipata di un soffio dal piede di Lardo che rinvia lontano. Ci prova dalla distanza Mariani, niente da fare, fuori oltre la traversa. La imita poco dopo Seveso  ma il pallone trova una gran risposta di Fara che  devia oltre la traversa. Il gol arriva in chiusura di tempo per merito di Mariani che protegge il pallone a centro area, si gira e tira, palo pieno, riprende Marasco che riesce a distendersi e di punta mette nell'angolino a sinistra dell'incolpevole Fara. Testa in B. Nella ripresa, più che determinate, rientrano in campo le azzurrine decise a mettere fine all'ansia di chiudere la partita. E per le alessandrine scende la sera. Non escono più dalla loro metà campo difendendosi come meglio possono. Una cosa però è certa per vie centrali e palla a terra non si riesce a sfondare, restano quindi solo i tiri da lontano. Ed è proprio da una scudisciata di Seveso dai trenta metri che il pallone s'infila nel sette a sinistra di Fara. Stanche, gran caldo, e, forse anche sconcertate dalla forza della Pro Sesto le grigie cercano nelle ripartenze qualche soluzione utile, davanti non c'è nessuno. Al 25' arriva il terzo gol di prepotenza e di precisione della Possenti che con una sassata sotto la traversa non lascia scampo a Fara che resta di sasso. Nei minuti finali soddisfatte del risultato le ospiti tirano i remi in barca e le padrone di casa provano a cercare il gol, ma in due tentativi la Arroyo arriva letteralmente spossata in area per vincere contrasti e tirare in porta con la lucidità e la forza giusta. Il fischio finale arriva dopo cinque interminabili minuti di recupero a liberare l'urlo gioioso delle ragazze in campo e delle compagne sugli spalti unico pubblico presente.

IL TABELLINO

Acf Alessandria-Pro Sesto 0-3 RETI: 44' Marasco (P), 8' st Seveso (P), 25' st Possenti (P). ACF ALESSANDRIA (3-4-3): Fara 6.5, Garavelli 6.5, Lardo 6.5, Ravera 6.5, Lupi Lucrezia 7, Lepre 6.5, Bagnasco 6.5, Di Stefano 6.5, Arroyo 7, Bergaglia 6.5, Barbesino sv (25' Stella 6, 30' st Cavallero 6.5). A disp. Dalerba, Zampieri, Minato, Lupi. All. Giovanetti 6.5. Dir. Fara. PRO SESTO (4-3-1-2): Selmi 7, Nascamani 7, Dell'Acqua 7, Melodia 7.5, Seveso 8 (40' st Carabetta), Pasquali 7, Scuratti 7.5, Carlucci 7 (1' st Grumelli 7), Mariani 7.5 (34' st Pirovano Rotini sv), Marasco 7.5 (32' st Spinelli sv), Possenti 7.5 (37' st Ettori sv). A disp. Comizzoli, Pedrazzani, Ponti, Sonnessa. All. Ruggeri 8. Dir. Colonna. ARBITRO: Rompianesi di Modena  6.5. COLLABORATORI: Spinosa di Ivrea  eGetto di Ivrea.

LE PAGELLE

ALESSANDRIA Fara 6.5 Tre gol su cui non poteva fare nulla, anzi alcune parate molto impegnative hanno evitato il peggio. Garavelli 6.5 Grande sacrificio e tanta fatica ad arginare una possente Possenti velenosa più di un mamba. Lardo 6.5 La solita grinta che a volte la porta  a buttar via la palla per evitare situazioni ingarbugliate. Ravera 6.5 Argina per quel che può davanti alla difesa le incursioni avversarie. Difficile costruire. Lupi Lucrezia 7 Coraggiosa  grintosa, nel primo tempo il meglio di sé quando prova anche ad impostare azioni in attacco. Lepre 6.5 Raddoppi di marcatura e anticipi sulle attaccanti sempre molto puntuali e precisi. Bagnasco 6.5 Fino a che ne ha si dà da fare sulla fascia destra sia in difesa che in appoggio in avanti. Di Stefano 6.5 Costretta ad arretrare sotto la spinta avversaria si limita a interdire a centro campo. Arroyo 7 Troppo sola in avanti  arriva stanca sulla palla e tutto svanisce nel nulla. Generosità pura. Barbesino 6 Nei primi venticinque minuti tiene su il centro campo. Poi s'infortuna ed esce. 25' Stella 6 Troppo sola e defilata a sinistra non entra in partita. 35' st Cavallero 6.5 In dieci minuti fa vedere delle belle cose in avanti. Bergaglia 6.5 Come per le compagne si deve sacrificare in fase ti ripiego e difendere. All. Giovanetti 6.5 Partita impostata per limitare i danni altro non poteva fare. PRO SESTO Selmi 7 Gran fisico da portiere: alta, bene impostata tra i pali e nelle uscite. Nascamani 7 Sa il fatto suo quando esce per contrastare l'avversaria, difficilmente gli lascia spazio Dell'Acqua 7 Non si lascia mai sfuggire le occasioni che la portano a svariare in avanti sulla fascia sinistra Pedrazzani 7.5 Conquista e capitalizza tanti palloni sulla fascia destra: tecnica individuale notevole Seveso 7.5 Un gol balisticamente imprevedibile che dà sicurezza al momento giusto. 40' st Carabetta sv Pasquali 7 Dietro le punte come riferimento nelle impostrare in attacco Scuratti 7.5 Inesauribile collegamento tra i reparti senza disdegnare conclusioni in porta. Carlucci 7 Nel primo tempo dà tanta sostanza nella sua zona. 1' st Grumelli 7 Più audace della compagna si porta spesso palla al piede in area. Mariani 7.5 Cerca il gol che non arriva con tutte le forze, ma crea spazi e occasioni per le compagne come per il primo gol di Marasco. 34' st Pirovano sv Marasco 7.5 Apre le danze al 44' facendo tirare un sospiro di sollievo e proiettando la squadra in B. 32' st Spinelli sv Possenti 7.5  Chiude la gara con il suo potente tiro in porta che chiude definitivamente la gara. 35' st Ettori sv Ruggeri 8 Ha messo su un bel gruppo che gli ha dato la grande soddisfazione della promozione nella serie cadetta.

LE INTERVISTE

Marco Giovanetti, Acf Alessandria: «Avevamo preparato una gara che cercasse di limitare i danni. Purtroppo come si è visto loro sono stati troppo forti. Non è un caso se sono in B con tanti punti di vantaggio sulla seconda». Andrea Ruggeri, Pro Sesto: «Sono felicissimo per il traguardo raggiunto. Soprattutto per le ragazze che che si sono impegnate al massimo sin dalla prima gara. Dimostrando grande maturità e capacità di cresce sia individualmente che come gruppo. Gruppo che molto unito è riuscito ad imporre il suo gioco e la sua determinazione».

LE FOTO DI GIROLAMO CASSARÀ. LA FOTOGALLERY COMPLETA IN SETTIMANA

[galleria link="file" columns="1" size="full" ids="285560,285561,285562"]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400