Cerca

Pinerolo-Campomorone Lady Serie C Femminile: con Nietante e Bettalli le genovesi ribaltano le biancoblù che chiudono in nove, ma con onore

20210530_155941116
Al "Barbieri" di Pinerolo è la domenica dei numeri: tre come i punti in palio, due come le squadre in campo a contenderseli, uno come l'obiettivo per entrambi i teams, vincere senza se e senza ma. Ne esce una gara pazza, sotto tutti i punti di vista, con una girandola di gol incredibile nell'arco dei novanta minuti che premia prima una squadra e poi l'altra con la consacrazione delle genovesi praticamente in fotofinish, con la rete decisiva di Bettelli nel momento in cui le padrone di casa, rimaste in nove per doppia espulsione cercano disperatamente di portare a casa un punto molto importante. Le ospiti arrivano in Piemonte in forma strepitosa dopo aver battuto il Genoa, mentre il Pinerolo deve cercare di dimenticare la manita in casa della Pro Sesto. La squadra di casa gioca una gara generosa portandosi in vantaggio molto presto, ma già al 19' deve fare i conti con il cartellino rosso sventolato ad Armitano per fallo da ultimo giocatore e dalla punizione susseguente, che ha portato al pareggio ospite, la situazione si e' parecchio complicata. Le ragazze di Chiarenza giocano per un tempo e mezzo una partita generosissima ed attenta ma nel compenso anche molto dispendiosa vista anche la difficoltà di arginare le sortite di un'ottima Bettalli e di una buona Tortarolo, mentre il Pinerolo opera discretamente in avanti con una Iuliano sempre molto pericolosa. Nella ripresa il Campomorone, pur dando l'impressione di controllare la gara, allenta un po' la presa e  la squadra di Chiarenza, sempre mai doma , riesce a riportarsi in vantaggio con un eurogol di Mellano, decisamente più a suo agio nel proporsi a centrocampo rispetto alla prima frazione di gioco, prima di essere di nuovo raggiunta dalle liguri al19'. Da questo momento, nonostante il Pinerolo cerchi di proporsi con qualche ripartenza di Iuliano e Usseglio (peccato la sua ingenuità nel secondo cartellino giallo) il Campomorone chiude ogni varco intensificando il pressing che con il passare dei minuti diventa asfissiante: proprio a tempo pressochè scaduto, dopo aver sprecato anche parecchie occasioni da rete, questa pressione porta a segnare il gol decisivo del 4-3 regalando alle ragazze genovesi i meritati 3 punti. [caption id="attachment_285321" align="alignnone" width="1217"] l'attimo finale della punizione di Fallico (Campomorone) per il provvisorio 1-1[/caption] Divertimento 2.0. Dopo una veloce fase di studio il Pinerolo passa in vantaggio al 13': Iuliano riceve un gran pallone all'altezza del limite dell'area anche grazie ad un'incertezza della difesa arancione nell'occasione tutt'altro che irreprensibile e con un tocco leggero batte il numero uno ospite Denevi in uscita. Passano 6 minuti ed accade il primo episodio che condizionerà alla fine l'andamento della gara: per cercare di salvare il salvabile sull'indiavolata Bargi, il difensore pinerolese  Armitano è costretto a fermarla con le cattive commettendo fallo da ultimo difensore proprio al limite dell'area, ricevendo in dono dall'arbitro, insufficiente la sua prestazione, il cartellino rosso. Nella susseguente punizione Fallico per il Campomorone trova l'angolo destro alla destra di Milone, che si fa male nell'occasione alla spalla pur rimanendo in campo fino quasi alla metà del secondo tempo, pareggiando così i conti. Al 29' grossa occasione per le ospiti per raddoppiare con la solita Bargi che da ottima posizione, pur contenuta da un paio di giocatrici locali, spreca tutto di destro mandando a lato. E'il preludio del raddoppio genovese che avviene un minuto dopo sempre per merito della stessa Bargi, che con una zampata dopo un'altra sgroppata dalla sinistra non lascia scampo alla numero uno di casa. La gara è bella e divertente e le emozioni continuano: al 39' e' grandissima Milone a salvarsi sull'attaccante ospite Tortarolo, entrata da poco, che spara addosso al portiere di casa in un'azione di mischia. Al 43' il Pinerolo pareggia. su un cross dalla destra il portiere ospite subisce un'evidente carica nell'area piccola, l'arbitro non interviene, la palla arriva a Leccese che dal vertice sinistro infila l'angolo opposta della porta genovese con un delicato pallonetto mentre Denevi, per onor del vero, rimaneva a terra per tutta la durata dell'azione e doveva abbandonare il campo sostituita per gli scampoli del recupero dal numero 92 Costantini. Pressing genovese. L'intervallo consente alle due squadre di riorganizzare le carte ed in avvio di ripresa il Pinerolo parte in modo decisamente più arrembante con Mellano, partita un po' in sordina in inizio gara, che tende a giocare più avanti a centrocampo diventando maledettamente pericolosa. E proprio la stessa Mellano è autrice di una grande invenzione che porta al pareggio della sua squadra al minuto14: il numero quattro biancoblu riceve la palla ai trenta metri spostata leggermente sulla sinistra e senza pensarci sul lascia partire un potente e preciso pallonetto che fa secca Costantini, leggermente fuori dai pali. Da qui in poi il Campomorone inizia a prendere possesso del campo non lesinando energie visto il vantaggio numerico. Il pareggio del 3-3 avviene al 19' quando, sull'azione di un calcio piazzato dalla destra, capitan Nietante svetta di testa facendo secca la nuova entrata Serale di precisione nell'angolo alla sua destra. Il Campomorone continua nel suo pressing asfissiante: la partita comincia a diventare anche cattiva in campo e al 44' Usseglio lascia le sue in nove quando, ammonita da poco per un intervento su Traverso, compie un altro intervento alquanto maldestro sulla stessa avversaria e finisce dritta negli spogliatoi. Proprio al 45' quando le giocatrici di casa pensano di essere riuscite a portare a casa un prezioso punto, Bettalli con un tiro dal limite non irresistibile piega le mani a Serale regalando i tre punti ai suoi. Quanto e' bello e brutto nello stesso momento il ruolo del portiere: prima di questa fatale indecisione, il portiere subentrato all'eroica Milone, che aveva giocato praticamente un tempo con una spalla fuori uso, era stato protagonista di almeno 3 grandi interventi che avevano salvato altrettante reti della squadra ospite.

IL TABELLINO

Pinerolo-Campomorone S.O. 3-4 RETI (1-0, 1-2, 3-2, 3-4): 13' Iuliano (P), 20' Fallico (C), 30' Bargi (C), 43' Leccese (P), 14' st Mellano (P), 19' st Nietante (C), 45' st Bettalli (C). PINEROLO (4-2-3-1): Milone 7 (20' st Serale 6), Ippolito 6.5, Cardone 6 (42' Giraudo 6.5), Mellano 7, Aimetti 7, Armitano 5.5, Leccese 7.5 (26' st Favaro 6), Ughetto 6 (23' st Culasso 6), Iuliano 7.5, Gueli 7, Usseglio 5.5. A disp. Cardillo, Rubioglio. All. Chiarenza 6. CAMPOMORONE S.O. (4-2-3-1): Denevi 6 (45' Costantini 6), Cozzani 6, Casciani 6, Bettalli 7.5, Fallico 7.5, Nietante 6.5, Tolomeo 6 (23' Traverso 6), Fernandez 6.5 (18' st Minopoli 6.5), Bargi 7, Tortarolo 6.5, Poletto 6.5 (42' st Giunta sv). A disp. Grasso, Cipollone, Spiga, Trichilo, De Blasio. All. Pampolini 6.5. Dir. Rossi. ARBITRO: Lotito di Cremona 5. COLLABORATORI: Acciaro di Torino  eDe Maria di Torino. ESPULSE: 19' Armitano (P), 42' st Usseglio (P). AMMONITE: 30' Leccese (P), 37' st Usseglio (P), 42' st Usseglio (P), 45' st Aimetti (P).

LE PAGELLE

Pinerolo Milone 7 Come al solito una sicurezza tra i pali. Quando viene chiamata in causa risponde sempre presente ed è eroica nel rimanere in campo con un spalla lesionata. 20'st Serale 6 Non ci sentiamo di colpevolizzarla per un intervento incerto, d'altronde senza di lei la partita sarebbe finita molto prima: eccezionale la parata acrobatica appena entrata. Ippolito 6.5 Dalla sua parte soffre maledettamente le avanti di arancione vestite ma con calma riesce il più delle volte a risolvere le situazioni scomode. Cardone 6 Ordinata ed affidabile si fa trovare attenta nella fase difensiva. Esce alla fine del primo tempo. 42' Giraudo 6.5  Poche sbavature in una prestazione solida, Mellano 7 Parte così cosi, poi avanza il suo raggio di azione e diventa pericolosissima. Dal cilindro fa un eurogol alla Maradona. Aimetti 7 Gioca una buonissima gara nella quale l'anticipo sull'attaccante di turno e' sempre perfetto. Sta diventando sempre più una leader della difesa. Armitano 5.5 Era partita con il piede giusto ma lascia troppo presto le sue compagne in dieci per fallo da ultimo giocatore, ma forse a pensarci bene non aveva alternative. Leccese 7.5 Pedina fondamentale dello scacchiere biancoblu fa la differenza e realizza con un ottimo pallonetto, anche se il gol era da annullare per precedente fallo di una compagna sul portiere avversario. 26'st Favaro 6 Non tocca tanti palloni, ma in ogni caso cerca di dare il suo sufficiente apporto davanti. Ughetto 6 Non la solita partita onnipresente nel mezzo del campo ma comunque una gara ampiamente sufficiente: costruisce quando serve e fa filtro quando deve. 23' Culasso 6 Cerca spesso di infilarsi negli spazi lasciati liberi dalla difesa avversaria nella ventina di minuti in cui sta in campo Iuliano 7.5 Grande gara del centravanti biancoblu, sempre al servizio della squadra e brava nel giocare d'astuzia i palloni che le capitano intorno. Precisa nella realizzazione della prima rete. Gueli Vetri 7 Oggi non colpisce, ma lavoro molto sotto traccia mettendo zizzania nella difesa genovese. Usseglio 5.5 Una partita da 7 giocata con grande grinta e generosità. E' in un buono stato di forma. Peccato per quel momento di follia dove lascia in nove la sua squadra. All. Chiarenza 6 L'andamento della partita lo porta a portare accorgimenti tecnici e tattici alla sua squadra. non è facile trovare la quadra.   Campomorone Lady Denevi 6  Non effettua interventi particolarmente complessi, ma non da la sensazione di massima sicurezza. La rete del 2-2 era da annullare per un evidente fallo su di lei. 45' Costantini 6 Anche lei non deve effettuare grosse parate ed anche lei non da sensazione di super sicurezza, ma se la casa. Cozzani 6 Soffre molto la velocità di Iuliano nel primo tempo, poi con il passare del tempo riesce a migliorare la sua prestazione. Casciani 6 Spesso sotto pressione, non commette errori evidenti. Partita sufficiente. Bettalli 7.5 Si fa valere con i suoi lanci in avanti e non si tira mai indietro proponendosi sempre per i suoi. E' lei che realizza il gol vincente. Fallico 7.5 Gladiatrice ed altruista e' sempre attiva in tutto il campo. Brava a realizzare il gol con una punizione al fulmicotone. Nietante 6.5 Da capitano di lungo corso detta le giuste geometrie con tocchi semplici ed efficaci. Anche lei goleador di giornata. Tolomeo 6 A volte fatica a trovare la giusta collocazione sul terreno di gioco, faticando nella costruzione del gioco. Esce molto presto. 23' Traverso 6  Quando c'è da correre ed inseguire ogni pallone, non si tira mai indietro. Ingaggio un personale incontro ravvicinato nel finale con Usseglio. Fernandez 6.5  Se ha lo spazio giusto diventa molto difficile fermarla vista la sua intelligenza e sagacia tattica. 18'st Minopoli 6.5 Tanto impegno e movimento nella ventina di minuti in cui sta in campo Bargi 7 Giocatrice fondamentale che la sua squadra sta piano piano ritrovando. Quando parte, non la fermi più. Mezzo voto in meno per le palle gol sprecate. Tortarolo 6.5 Non delude ed in più serve assist al bacio per le compagne di squadra Poletto 6.5 Gioca una buona partita in cui manca solo il gol: agguerrita ed equilibrata da molto filo da torcere ai difensori avversari. ( 42'st Giunta sv) All. Pampolini 6.5 Gara preparata bene lasciando poco o nulla al caso. Un po' troppo nervosuccio in panchina in alcune circostanze.   Arbitro: Lotito sez. di Cremona 5 Ha da subito il suo bel da fare ma non sembra in giornata positiva. Emblematica la situazione in cui non ferma il gioco per una ventina di secondi con il portiere a terra, Poco feeling con i collaboratori.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400