Cerca

Torino Women-Indipendiente Ivrea Serie C: non basta la solita Levis, Mancuso dal dischetto non concede l'ultima vittoria casalinga alle granata

Gonnet-Lavarone in Torino Women-Independiente (foto Valletta)
L'ultima gara casalinga stagionale del Torino Women non termina con il risultato sperato: la formazione del tecnico Gianluca Petruzzelli deve arrendersi al pareggio per 1-1 contro l'Indipendiente Ivrea del capitano Federica Mussano; entrambe le squadra pagano il gran caldo e la confusione in fase di costruzione, affidandosi a lanci lunghi e per niente precisi. Il match - che sembrava in discesa per la formazione granata dopo la rete di Maria Levis al solo secondo minuto di gioco - ha regalato un epilogo sorprendente grazie alla prontezza di Giulia Mancuso dagli undici metri a venticinque minuti dal triplice fischio: risultato che sta stretto alle padroni di casa, che hanno perso l'occasione di blindare il secondo posto in classifica nella speranza di un eventuale ripescaggio. Applausi alle undici del tecnico Massimo Pairotto che, dopo un primo tempo diversamente brillante, hanno trovato la grinta e la determinazione per crederci e strappare un punto sul campo di Via Nitti. Ritmi bollenti. Il Torino Women apre alla grande le danze del match: dopo l'intesa non raggiunta tra Rebecca Gonnet e Stefania Favole che avrebbe potuto rilevarsi pericolosa per la difesa ospite, ad emettere sentenza è la solita Maria Levis al secondo minuto di gioco con un tiro che termina dritto nella porta di Giorgia Mognol. Le granate non si cullano sugli allori e insistono con la fase offensiva, per altro ben costruita e ordinata; per un soffio un rinvio lungo di Monica Malosti non si traduce in assist per Annalisa Favole, che non riesce però ad agganciare il pallone nonostante un ottimo inserimento in velocità tra i difensori Giorgia Mancuso e Roberta Trabucco. L'Independiente, che non ha cambiato atteggiamento e impostazione di gioco dopo il gol subito, prova a rimettere in piedi la partita con promettenti azioni che però non trovano finalizzazione. Complice l'elevata temperatura, le squadre, alte e fallose, non brillano e l'arbitro Dania della Sezione di Milano è costretto a mettere frequentemente il fischietto in bocca. Il primo di una lunga serie di calci piazzati è fischiato, a metà del primo tempo, ai danni di Annalisa Favole - autrice di un'ottima prestazione - che prontamente si posizione per calciare ma incontra il muro della barriera; al venticinquesimo minuto segue calcio di punizione da posizione interessante per la formazione ospite, a calciare è Martina Ambrosi ma il tiro si rivela tutt'altro che ben calibrato, l'ultimo tentativo è messo a segno da Giorgia Mancuso ma il pallone è troppo alto sopra la traversa. Non brillante in fase di costruzione e finalizzazione, l'Indipendiente Ivrea è lucida e coesa in difesa sventando abilmente le poche conclusioni pericolose del Torino Women. Si chiude con altre due occasioni da calcio piazzato per entrambe le squadre il primo tempo di gara, le uniche occasioni insidiose perché mai nessun tiro ha costituito pericolo per Malosti e Mognol: dai trenta metri calcia Vanessa Lavarone al trentacinquesimo minuto ma il pallone termina alto, per le padroni di casa l'opportunità di portarsi sul raddoppio la sfrutta la solita Annalisa Favole il cui tiro è però interrotta dalla segnalazione di fuorigioco. Fatali gli undici metri. Nonostante il secondo tempo di gara non abbia regalato grande calcio, con entrambe le formazioni poco propositive, l'Indipendiente Ivrea non ha mai smesso di crederci e inseguire la rete del pareggio con le punte super offensive Mussano, Grassino e Lavarone, a cui si è aggiunta nel frattempo la subentrata Monica Dreon. Il match si infiamma al ventesimo minuto della ripresa: un ingenuo fallo commesso da Stefania Favole comporta un calcio di rigore ai falli di Grassino, che già in precedenza si era resa protagonista di flebili guizzi in attacco; dal dischetto si posiziona Giulia Mancuso, che con incredibile freddezza spiazza Monica Malosti, la quale neppure si tuffa. Non è facile per il Torino Women non cedere al contraccolpo psicologico, a poco servono le incitazioni dei tifosi presenti in tribuna. La squadra del tecnico Massimo Pairotto è in fiducia e prova a rendersi sempre più pericolosa ma la retroguardia granata è vigile a non lasciarsi beffare nuovamente. Si infiamma sul finale la partita ma, seppur tanto nervosismo, l'arbitro Dania decide di non tirare fuori alcun cartellino. Illumina solo più, ancora, Annalisa Favole, instancabile nonostante i novanta minuti sulle gambe.

IL TABELLINO

TORINO WOMEN-INDEPENDIENTE 1-1 RETI (1-0, 1-1): 2' Levis (T), 20' st rig. Mancuso (I). TORINO WOMEN (4-1-3-2): Malosti 6, Favole Stefania 5.5, Archinà 6, Nicco 6 (14' st Maino 5.5), Borello 6.5 (32' st Palmisano sv), Di Lascio 6.5, Serna 5.5 (27' st Tidona 5.5), Favole Annalisa 8, Gonnet 5.5 (12' st Ponzio 6), Ara 6.5 (41' st Crisantino sv), Levis 7. A disp. Scicli, Lombardo. All. Petruzzelli 6. Dir. Francini - Bardascino. INDEPENDIENTE (3-4-3): Mognol 6, Sterrantino 6 (10' st Dreon Giulia 5.5), Tosetto 6.5, Mancuso 7.5, Trabucco 5.5, Ambrosi 6, Bionaz 6 (17' st Di Bitonto 6.5), Cantoro 6 (10' st Dreon Monica 6.5), Mussano 6.5, Grassino 6.5 (44' st Corzetto sv), Lavarone 6.5. A disp. Salvati, Angela, Nicastro, Gulino. All. Pairotto 6.5. Dir. Andorno. ARBITRO: Dania di Milano. COLLABORATORI: Palmulli di Torino e Varrese di Torino.

LE PAGELLE

TORINO WOMEN  Malosti 6 Non brillante come nella maggior parte delle sue prestazione ma ha risposto presente quando è stata chiamata in causa; avrebbe potuto fare meglio in occasione di qualche uscita mal ragionata. È rimasta immobile sul rigore calciato da Mancuso ma difficilmente avrebbe potuto fare diversamente. Favole Stefania 5.5 Non una cattiva prestazione se non fosse per il fallo ingenuo commesso ai danni di Grassino che è costato il pareggio alla squadra. Ha giocato meglio il primo tempo, in cui si è proposta anche in fase offensiva. Archinà 6 Ha fatto il suo, non brillante ma neppure protagonista di giocate mal eseguite. Brava a mantenere i nervi saldi nel finale di partita e chiudere numerosi tentativi di conclusione delle avversarie. Nicco 6 Come la compagna di reparto, porta a casa una prestazione senza lode né infamia contribuendo ad una discreta fase difensiva della squadra. 14' st Maino 5.5 Non fa rimpiangere il capitano ma da un nuovo ingresso, fresco di energie e forze, ci si aspetta più incisività. Borello 6.5 Molto cercata dalle compagne, ha alternato momenti di gran calcio a momenti confusionari in cui sbarazzarsi del pallone sembrava l'unica alternativa possibile. Bene le marcature e brava a non mollare l'avversario, qualche passaggio più preciso le avrebbe regalato una migliore prestazione. (32' st Palmisano sv). Di Lascio 6.5 Autrice di un bel possesso palla, brava a tenerla e passarla al momento giusto. Non giocate memorabile ma ha permesso alla squadra di costruire più di un'azione. Serna 5.5 Non una prestazione alla sua altezza: poco incisiva, si è spesso persa in fase di finalizzazione. 27' st Tidona 5.5 Non ha fatto meglio della compagna, chiamata in causa nel finale di partita ha agganciato palloni senza gestirli al meglio e senza creare inserimenti degni di nota. Favole Annalisa 8 Le è mancato il gol ma è stata l'anima della squadra, che silenziosamente si è trascinata sulle spalle. Sbuca da ogni dove e colleziona giocate meritevoli di palcoscenici più ampi, quasi immarcabile per la difesa avversaria. Da premiare la grinta e la determinazione di correre per tutto il campo fino al novantesimo minuto, aprendosi i giusti varchi. Gonnet 5.5 Un bel guizzo ad inizio gara ma poco presente e lucida per il restante tempo, troppi tocchi prima di liberarsi della palla e passaggi telefonati. Da ammirare, però, la grinta investita in ogni azione. 12' st Ponzio 6 Nel finale di partita avrebbe potuto gestire meglio i palloni ricevuti, ad ogni modo il suo ingresso è stata una boccata d'aria fresca per la squadra. Ara 6.5 Belle marcature, non ha mai mollato l'avversario! Attenta e vigile, porta a casa una prestazione più che discreta. (41' st Crisantino sv). Levis 7 Ha iniziato in quarta per arrestarsi dopo il gol. Non la protagonista del match ma quando tocca palla sa come rendersi pericolosa. All. Petruzzelli 6 Ha guidato a gran voce le sue undici calciatrici, trascinando la squadra. Discutibili le tempistiche dei cambi e le polemiche per la gestione della gara. INDEPENDIENTE IVREA Mognol 6 Qualche sbavatura di troppo hanno inficiato sulla prestazione, non porta a casa fantastiche parate ma è stata efficace nelle occasioni in cui i suoi pali sono stati minacciati. Sterrantino 6 Non si è resa protagonista di giocate fenomenali né si è sacrificata molto in fase offensiva, ha però fatto il suo dimostrando prontezza e reattività in difesa. 10' st Dreon Giulia 5.5 Ha mantenuto discreto il livello difensivo senza però eccellere e incidere sul risultato finale. Tosetto 6.5 Non un ottima partenza ma ha saputo rifarsi nel secondo tempo, si è resa protagonista di numerose azioni sacrificandosi sia in fase difensiva che offensiva. Qualche passaggio sbavato ma brava nella gestione del pallone. Mancuso 7.5 Un muro difensivo! Ha perfettamente anticipato le mosse delle avversarie chiudendo ogni varco e non permettendo di posizionarsi per calciare. Perfetta l'esecuzione del rigore che ha spiazzato completamente Malosti. Trabucco 5.5 Confusionaria in fase di costruzione, in più occasioni la fretta di liberarsi del pallone ha giocato a suo sfavore. Ambrosi 6 Brava a crederci fino alla fine! Bene il possesso palla, ha innescato in più occasioni la ripartenza delle compagne di squadra. Peccato per la punizione calciata in malo modo. Bionaz 6 Una prestazione nella media, ha retto finché ha potuto ma senza mai rendersi pericolosa con qualche giocata fantasiosa. 17' st Di Bitonto 6.5 È entrata bene in partita, con la giusta convinzione di portarla a casa. Si è resa protagonista di bei guizzi nel finale della gara, nonché di grande aiuto per le compagne di reparto. Cantoro 6 Non perfettamente efficiente nelle azioni offensive ma ha ben gestito il possesso del pallone togliendolo alla disponibilità delle avversarie. 10' st Dreon Monica 6.5 Ottimo ingresso! Le sue fresche energie hanno permesso alla squadra di spingere in fase offensiva nel finale di partita. Mussano 6.5 Attrice non protagonista nei primi quarantacinque minuti, si è ripresa nel secondo tempo in cui ha collezionato interessanti inserimenti che, se meglio gestiti, avrebbero potuto rivelarsi pericolosi per la retroguardia granata. Grassino 6.5 Come la compagna, si è ripresa nel secondo tempo giocando bene i palloni che le sono arrivati. Non un pericolo per il Torino Women ma brava a crederci e investire grinta nelle giocate.(44' st Corzetto sv). Lavarone 6.5 Si è resa protagonista in più circostanze sia nel primo che nel secondo tempo, peccato che però sia stata poco determinante in fase di finalizzazione. Da ammirare la grinta e la tenacia riversata in campo fino al novantesimo minuto. All. Pairotto 6.5 Una gara non semplice sulla carta, strappa un punto su un terreno difficile. Bene le sostituzioni, hanno dato alla squadra un volto nuovo e più offensivo.  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400