Cerca

Pro Sesto-Speranza Agrate Serie C Femminile: a Biffi e Ebali, le biancoblù rispondono con una cinquina che ribalta il risultato

pro sesto-speranza agrate serie c femminile
Partita "pazza" quella giocata allo stadio Breda di Sesto San Giovanni tra la neo eletta in B, Pro Sesto, e la Speranza Agrate. Due compagini che nei primi minuti di gioco sono state in grado di darsi del filo da torcere e, di conseguenza, di ribaltare le sorti della gara in men che non si dica. Da una parte, troviamo le ospiti, che nel giro di un quarto d'ora convincono e vanno in vantaggio di due gol; dall'altra parte una capolista che nei primi minuti di gara fatica ad entrare in partita. Poi la svolta: in una ventina di minuti, la Pro Sesto si riporta in vantaggio e nel secondo tempo conclude con altri due splendide reti di Carlucci e Grumelli, portandosi sul 5-2 finale. Biffi ed Ebali danno Speranza. La gara si butta subito in un articolato giro palla che spesso trova le ospiti nella metà campo avversaria, alle prese con una squadra agguerrita che non lascia molti spazi. Intorno all'8, però, Biffi riesce a sfruttare a proprio vantaggio un errore della difesa della Pro Sesto, ruba palla, alza un pallonetto che riesce a superare l'estremo difensore avversario. Alla prima rete ospite, rispondono Melodia e Grumelli: la prima va vicinissima al gol con un bellissimo colpo di testa, l'altra con un tiro micidiale che sfiora il palo destro. Dall'altra parte del campo, le avversarie si danno da fare con una bella azione manovrata dalla numero 9, Ebali, che sale dalla fascia e prova a buttarla in mezzo all'area, dove però Cervati colpisce debolmente di testa, non riuscendo ad impensierire il portiere. Successivamente, c'è ancora spazio per la Pro Sesto con Scuratti, la quale ruba il pallone dai piedi di Biffi e prova il tiro, che sfiora ancora una volta il palo. Ed ecco che al quarto d'ora arriva il secondo gol delle ospiti, grazie ad Ebali che dopo aver superato le avversarie, si accentra e va al tiro, bucando la rete. La reazione della Pro Sesto non si fa attendere: dopo qualche minuto, dal corner parte un tiro che attraversa il campo, dove si trova Grumelli, la quale si addentra nell'area di rigore e prova il tiro. Dalla sua trova una secca risposta di Chiesa, che respinge con i guantoni mandando il pallone sopra la traversa. Dopo una miriade di potenziali palle gol, arriva finalmente il primo gol delle padrone di casa: siamo al 29' e Pedrazzani riesce a sfruttare l'occasione ed insaccare. Dopo la rete, la partita si fa incandescente e la Pro Sesto continua a spingere per rimontare: è il caso della numero 7, Scuratti, che alla mezz'ora prende il palo in un paio di occasioni. Sul finale, alla giocata di Cervati, che sfruttando un contropiede prova un tiro che si rivela troppo centrale, rispondono prima Carlucci - oggi in splendida forma - che va al gol al 38' e Melodia, la quale due minuti dopo, mette in rete la palla del 3-2, firmando la rimonta biancoblù.


È finita! La squadra di Ruggeri festeggia alla fine del match

Grumelli e Carlucci concludono la sfida. Se il primo tempo trova due squadre pronte a dare il tutto per tutto, al rientro in campo, la Pro Sesto tira fuori la grinta a cui ci ha abituato in questo anno e, di conseguenza, le ospiti lentamente si spengono e il gioco continua prevalentemente manovrato dalle biancoblù. I primissimi minuti di gara, in particolare, sono difficoltosi per la Speranza Agrate, che fatica a reggere il pressing avversario e ad uscire dalla propria metà campo. Le prove per il gol casalingo si sprecano: all'8' è Scuratti a prendere l'iniziativa ed a provare la giocata, ma per questione di centimetri non inquadra lo specchio della porta. Intorno al quarto d'ora, è Grumelli a farsi avanti ed andare in rete: tutto parte dall'azione di Carlucci, la quale da grande distanza prova il tiro che viene parato con le punta delle dita da Chiesa, respingendo sulla traversa; il pallone, a quel punto, torna in campo e trova i piedi della numero 10 della Pro Sesto, che va al tiro, insaccando. Intorno alla mezz'ora arriva l'ultima rete del match, ad opera di Carlucci, che davanti all'estremo difensore avversario non sbaglia il colpo ed insacca appena sotto l'incrocio dei pali. Finisce così 5-2 allo stadio Breda: la Pro Sesto chiude così in bellezza una stagione ricca di gioie e soddisfazioni.

IL TABELLINO

Pro Sesto-Speranza Agrate 5-2 RETI (0-2, 5-2): 3' Biffi (S), 15' Ebali Essomba (S), 29' Pedrazzani (P), 38' Carlucci (P), 40' Melodia (P), 13' st Grumelli (P), 36' st Carlucci (P). PRO SESTO (4-3-1-2): Comizzoli 5.5, Pedrazzani 6.5 (30' st Pirovano Rotini 6.5), Dell'Acqua 6.5, Melodia 6.5, Carabetta 6.5 (22' st Seveso 6.5), Nascamani 6.5, Scuratti 6.5 (30' st Sonnessa 6.5), Carlucci 7.5, Mariani 7 (34' st Possenti sv), Grumelli 7 (19' st Ponti 6.5), Gatti 7.5. A disp. Olivieri Beatrice, Pasquali, Barletta. All. Ruggeri 7.5. Dir. Colonna - Scuratti. SPERANZA AGRATE (4-3-1-2): Chiesa 6, Pagano 6 (30' st Buttò Elisa 5.5), Castellani 5.5 (1' st Grassi 5.5), Povia 5.5, Bertoni 5.5, Nuzzo 5.5, Tasca 5.5, Biffi 6.5, Ebali Essomba 6.5, Castelli 6 (16' st Ferraro 5.5), Cervati 6 (14' st Riella 5.5). A disp. Carrusci, Guidi, Valente, Citelli. All. Brambilla 6. ARBITRO: Graziano di Rossano 6.5. ASSISTENTI: Iachetti di Lecco e Galli di Lecco. AMMONITE: Melodia (P), Ferraro (S).

LE PAGELLE

PRO SESTO Comizzoli 5.5 Oggi in un ruolo totalmente diverso dal solito, viene messa tra i pali dove non riesce a dare il meglio di sé stessa. È il caso delle due reti, in cui si fa superare senza troppe difficoltà. Pedrazzani 6.5 A parte in fase difensiva, in cui è un vero portento, oggi compie delle vere imprese anche in fase offensiva: la perseveranza e le grandi giocate le regalano anche un gol, ciliegina sulla torta di un match giocato in modo eccellente (30' st Pirovano Rotini 6.5). Dellacqua 6.5 La posizione le consente di aiutare moltissimo le compagne più avanzate e anche di compiere delle azioni degne di nota che le consentono di fare salire la squadra come una vera leader. Melodia 6.5 Protagonista del gol del vantaggio sulle ospiti, anche la numero 4 ha dato tutta sé stessa, portando un campo un gioco pulito e molto tattico, che le ha permesso di ottenere grandi soddisfazioni. Carabetta 6.5 A centrocampo fa un ottimo lavoro di supporto e di accompagnamento alle azioni delle compagne che sono sicuramente incoraggiate a dare il tutto per tutto con un aiuto come il suo (22' st Seveso 6.5). Nascamani 6.5 Il capitano anticipa e protegge la propria area dagli attacchi in maniera superba, non ha alcun problema a tenere a bada le avversarie, che dalla sua parte passano con molta difficoltà. Scuratti 6.5 Protagonista di grandi occasioni, anche la numero 7 sicuramente ha giocato una partita di alto livello che l'ha portata a sfiorare il gol e a rendere la partita ancora più vivace (30' st Sonnessa 6.5). Carlucci 7.5 Dà il tutto per tutto riuscendo in vere e proprie imprese. Tra gol ed occasioni succose, porta avanti una prestazione da manuale: con lei nei paraggi il gioco si fa durissimo e complicato. Mariani 7 Si rende pericolosa in diverse occasioni e sa sfruttare i punti deboli della difesa avversaria, alcune volte un po' troppo lenta nel proteggere l'area di rigore dagli attacchi delle biancoblù (34' st Possenti sv). Grumelli 7 Ottima prestazione, coronata da una rete. Dinamica e reattiva, sa sfruttare le occasioni che le si presentano davanti portando avanti la gara in maniera intelligente e fruttuosa (19' st Ponti 6.5). Gatti 7.5 Davanti alla difesa avversaria fa tutto lei: alle grandi falcate in mezzo al campo alterna grandissime giocate che rendono la partita una vero spettacolo. All. Ruggeri 7.5 Porta in campo una squadra che si sa adattare e tirare fuori il meglio di sé dalle situazioni più difficili e critiche: è il caso dei primi minuti del primo tempo, in cui il vantaggio è tutto delle ospiti, alle quali le sue ragazze riescono a rispondere in maniera unita ed eccellente portando a casa la gara.

SPERANZA AGRATE Chiesa 6 messa a dura prova, compie dei veri miracoli che consentono alla squadra di non prendere più gol del necessario. In fase finale, complice la stanchezza, ha qualche distrazione di troppo che potrebbe costare cara alla squadra. Pagano 6 La si trova principalmente sulla fascia, da dove molto spesso cerca di penetrare nella difesa avversaria e far salire la squadra, talvolta strappando anche palloni importanti dai piedi dalle avversarie (30' st Buttò Elisa 5.5). Castellani 5.5 Non entra mai completamente in partita, non riuscendo a coprire a dovere la propria area di competenza (1' st Grassi 5.5). Povia 5.5 A parte qualche presa di posizione nei confronti delle avversarie, anche la sua è una gara condotta sottotono. Bertoni 5.5 Talvolta lascia passare l'avversario con troppa facilità, permettendo, grazie alla velocità della Pro Sesto, di rendersi pericolosa. Nuzzo 5.5 Anche il numero 6 talvolta, in fase difensiva, non prende iniziativa permettendo alle padrone di casa di giocarsela. Tasca 5.5 Partita sottotono anche per la numero 7, che non entra mai completamente in partita. Biffi 6.5 Nel corso del primo tempo, compie delle bellissime giocate, frutto di occasioni sfruttate a dovere. Ottimo il dialogo con Ebali e Cervati, che le permettono di ottenere il massimo dalle proprie azioni. Ebali 6.5 Ottimo elemento che nel corso del primo tempo ha scritto la trama della gara per un po' di tempo e, soprattutto, si è resa protagonista di grandissime giocate. Castelli 6 Nella fascia destra ha davanti a sé delle vere schegge difficili da manovrare e tenere a bada, ma il lavoro è ben fatto, che le permette di portare a casa una buona partita (16' st Ferraro 5.5). Cervati 6 Con Ebali e Biffi, forma un trio da tenere sotto controllo, soprattutto nel corso della prima frazione della gara, dove tende a rendersi pericolosa in più di un'occasione (14' st Riella 5.5). All. Brambilla 6 Partita non semplice quella contro la Pro Sesto: nonostante tutto, la squadra messa in campo sfrutta le occasioni a disposizione e nella prima frazione di gioco permette di farsi notare e mettere il bastone tra le ruote alla capolista.

ARBITRO

Graziano di Rossano 6.5 Gestisce una partita pulita e corretta con sicurezza e tranquillità, rendendo la gara ancora più scorrevole e piacevole da guardare.  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400