Cerca

News

Il Torino Women rinuncia alla Serie C: solo due piemontesi iscritte

Regione ai minimi storici come per il maschile, ci sono solo Pinerolo e Independiente Ivrea

L'esultanza delle granata in Torino Women -  Speranza Agrate (foto Valletta)

Il Torino Women festeggia dopo una rete contro lo Speranza Agrate

Un altro duro colpo per il calcio femminile piemontese: il Torino Women ha rinunciato all'iscrizione al campionato di Serie C 2021/22. Il club del presidente Roberto Salerno, dopo aver chiuso al secondo posto il Girone A dietro alla Pro Sesto, ha rinuciato alla partecipazione alla prossima e rinnovata terza serie. Il Piemonte avrà così solamente due squadre iscritte in questa categoria: il Pinerolo e l'Independiente Ivrea.

Un dato pesantissimo se si pensa che le aventi diritto nella regione sabauda nella passate edizione erano ben 9, di cui già 5 avevano rinunciato. In un solo anno si passa così da 9 a 2 squadre, continuando un trend negativo che già ha colpito il calcio maschile.

Le granata hanno tempo ancora fino al 30 agosto prossimo per iscriversi in Eccellenza, altrimenti il club non avrà una per la prima volta una prima squadra dall'anno della sua fondazione: il 1981. Tanti cambiamenti erano nell'aria, con l'addio del tecnico Gianluca Petruzzelli, passato alla neonata Freedom FC Women oltreché del Direttore Sportivo Gianluca Vitale. Già approdate altrove poi erano già le giocatrici Maria Speranza Levis, passata al Pinerolo, e Laura Boccardo che andrà a giocare e studiare all'Università della Louisiana.

Oltre al Torino Women hanno rinunciato anche il Campomorone Lady (sempre del Girone A), il Cella, il Monreal, il Pustertal e l'Unterland Damen. La Co.Vi.So.D si è poi espressa in maniera favorevole alle domande di ripescaggio di Academy Parma, Grifone Gialloverde e Woman Atletico Lodigiani. Il prossima campionato di Serie C sarà composto da 3 gironi anziché 4.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400