Cerca

Coppa Serie C Femminile

Fiammamonza-Orobica: Seveso è glaciale dal dischetto, Pirovano Rotini e Buttò completano il tris di Brambilla

Inizio frizzante per le bergamasche,che alla lunga pagano però dazio a una formazione già ottimamente strutturata

Fiammamonza

L'esultanza delle ragazze del Fiammamonza a fine partita

È un Fiammamonza già terribilmente tosto quello che debutta al «Sada» con una vittoria nel primo impegno ufficiale contro l'Orobica, squadra che due stagioni fa militava nel campionato di Serie A. 3-1 il risultato di una partita virtualmente chiusa dopo dieci minuti della ripresa quando le bergamasche (frizzanti in avvio, capaci di fulminee combinazioni palla a terra ma troppo perforabili in difesa), restano in dieci per il contatto tra Visani e la straripante Ebali. Il gol di Elisa Buttò è il sigillo in calce a una prova convincente in tutti i reparti per le ragazze di Brambilla, già capace di assemblare il blocco ex Agrate con l'ossatura monzese.

Bollicine bergamasche. L'avvio di gara è di marca ospite. Schierate con ben cinque giocatrici dai compiti prevalentemente offensivi l'Orobica fa danzare il pallone costringendo subito Chiesa a un'uscita tempestiva. Foti, Lazzari e De Vecchis fraseggiano con qualità supportate dalle giovanissime Casini, ex Sassuolo, e dalla fresca arrivata dal Napoli De Biase. Assorbita la folata iniziale, però, il Fiammamonza fa subito male. Un paio di conclusioni di Biffi e Seveso, poi il contatto in area tra De Vecchis e Gatti, sanzionato dal direttore di gara con la massima punizione. Proprio Seveso va sul dischetto e dagli undici metri l'ex Pro Sesto è glaciale trasformando l'1-0. L'Orobica continua a ricamare ma lascia spazi invitanti dietro. Le monzesi badano meno alla poesia calcistica e più a concetti semplici quali velocità e profondità. Sale in cattedra Ebali poco dopo che lascia sul posto Madaschi e chiama Nardi all'uscita disperata. L'Orobica rischia ma davanti ha qualità cristalline: uno-due nello stretto, Foti va sul fondo e mette in mezzo per De Vecchis che gira in gol un'azione da Playstation. 1-1 e tutto da rifare. È il secondo momento di fuoco nella partita ospite, con Poeta che gira di poco a lato di testa su corner, e Lazzari che spedisce a fil di palo dopo l'ennesima combinazione in velocità. Il Fiammamonza però non si scompone, e inizia lo show fra le linee di Giulia Gatti. Il 10 apre per Pirovano Rotini che se la aggiusta e scarica in rete il 2-1 con semplicità disarmante. Il primo tempo va in archivio con un brivido dopo un retropassaggio di Povia, gestito in qualche modo da chiesa 

Una gestione di Fiamma. La ripresa si apre con Fumagalli per Magni tra le ospiti, e Alice Castelli nel centrocampo di casa al posto di Ferraro. Le Orobiche tentano di imbastire nuovamente la ragnatela offensiva ma il Fiammamonza è letale in ripartenza. Gatti fa correre Ebali che al momento di calciare è toccata da dietro in maniera fortuita ma decisiva da Visani, che rimedia il rosso diretto. Sulla splendida punizione di Seveso il portiere Nardi compie uno dei gesti tecnici migliori di tutta la partita. Marianna Marini ridisegna la squadra arretrando la giovanissima Fumagalli in difesa, ma di fatto non c'è più partita. La chance non sfruttata da Biffi è il preludio al gol del 3-1 timbrato dalla neoentrata Buttò su assist di una sempre più dominante Gatti. Sul taccuino anche un tocco di mano fuori area del portiere del portiere bergamasco giudicato veniale, e infine un sussulto per un pallone gestito con difficoltà da Chiesa su punizione di De Vecchis, con l'estremo ex Agrate che riesce tuttavia a rimediare al suo stesso errore, blindando un risultato che rispecchia bene quanto visto nello storico impianto monzese.


IL TABELLINO


Fiammamonza-Orobica C.B. 3-1
RETI (1-0, 1-1, 3-1): 10' rig. Seveso (F), 14' De Vecchis (O), 26' Pirovano Rotini (F), 31' st Buttò Elisa (F).
FIAMMAMONZA (4-3-1-2): Chiesa 6.5, Pagano 7, Dadati 6.5, Dattero 6.5 (32' st Demaio sv), Povia 6 (22' st Tiziani 6.5), Seveso 7.5, Ferraro 6.5 (1' st Castelli 6.5), Biffi 6.5, Ebali Essomba 7 (29' st Tasca 6.5), Gatti 7.5, Pirovano Rotini 7 (18' st Buttò 7). A disp. Carrusci, Bertoni, Valtorta, Cervati. All. Brambilla 7.
OROBICA C.B. (3-4-1-2): Nardi 7, Visani 5.5, Madaschi 6.5, Salvi 6, Poeta 6, Casini 6 (37' st Naldoni sv), De Biase 6.5, Magni 6 (1' st Fumagalli 6), De Vecchis 7, Foti 7, Lazzari 6. A disp. Valtorta, Basso, Vigani, Demarchi, Bertazzoli. All. Marini 6.
ARBITRO: Bonomo di Collegno 6.
ESPULSA: 9' st Visani (O).
AMMONITE: Fumagalli (O), De Biase (O), Dattero (F), Dadati (F).


LE PAGELLE


FIAMMAMONZA
Chiesa 6.5
Sicura nelle uscite e tra i pali per quasi tutta la partita. Nel finale le scappa un pallone pericoloso ma riesce a rimediare con un colpo di reni da applausi.
Pagano 7 Gira quasi tutti i ruoli del reparto arretrato, spostata da Brambilla in base alle esigenze del momento. Risponde sempre presente in una gara granitica con davvero poche sbavature.
Dadati 6.5 Parte in sordina, poi cresce sfruttando le sue leve e dimostrando anche una buone dose di "garra".
Dattero 6.5 Prestazione difensiva di sostanza. Soffre in alcune circostanze la rapidità delle attaccanti bergamasche ma se la cava quasi sempre, qualche volta anche con le cattive. (32' st Demaio sv)
Povia 6 Nel reparto difensivo è quella forse un po' più in ritardo, ma anche per lei la sufficienza è più che meritata.
22' st Tiziani 6.5 Porta forze fresche in una fase del match in cui bisogna solo gestire.
Seveso 7.5 Non è la più rapida, ma sicuramente una delle più esperte. Posizionata in mezzo al campo disegna geometrie lucide facendo sempre la cosa giusta. Trasforma il rigore da campionessa, impegna Nardi su punizione con un colpo che meritava il secondo gol.
Ferraro 6.5 Un tempo di buona sostanza per lei. Non dà strappi alla partita ma se il centrocampo del Fiammamonza si impossessa gradualmente del pallino è anche merito suo.
1' st Castelli 6.5 Eredita il ruolo dalla compagna e porta avanti la missione con qualità ma anche corsa.
Biffi 6.5 Peccato per quel pallone sciupato nel secondo tempo. La rete personale avrebbe reso ancor più giustizia a una prova di spessore.
Ebali Essomba 7 Già in condizione importante, non segna ma prende a spallate la difesa dell'Orobica indirizzando di fatto il match con le sue progressioni inarrestabili.
29' st Tasca 6.5 Rinforza la mediana blindando il risultato nell'ultimo quarto d'ora.
Gatti 7.5 Che giocatrice. Parte a giri bassi ma col passare dei minuti trova la posizione dalla quale può fare sempre male. Se Seveso imposta, lei rifinisce completando l'asse verticale del centrocampo. Nel secondo tempo dà spesso l'idea di fare quello che vuole.
Pirovano Rotini 7 Fa a sportellate con la difesa bergamasca, poi trova un gol di potenza che risponde subito al pari ospite. Letale ed essenziale, ottimo partner di Ebali.
18' st Buttò 7
Entra subito in partita e si fa trovare pronta raccogliendo l'invito di Gatti e trasformando il 3-1.
All. Brambilla 7 Superati i primi istanti di difficoltà la squadra mostra una grande consapevolezza, vincendo con merito al cospetto di una squadra di caratura importantissima.


OROBICA
Nardi 7 Bravissima in più occasioni. Il volo sulla punizione di Seveso è il gesto più spettacolare di tutta la partita.
Visani 5.5 C'è anche sfortuna nel contatto che le vale il cartellino rosso. Ma in più occasioni aveva sofferto gli affondi di Ebali.
Madaschi 6.5 Ultimo baluardo; schierata praticamente da libero mette più volte la pezza decisiva.
Salvi 6 Paga qualcosa sul piano prettamente difensivo, si mette in luce per un paio di calci di punizione insidiosi.
Poeta 6 Agisce davanti alla difesa condividendo la zolla con Gatti. Inizialmente la mette nel sacco, ma terminerà la partita piena di "graffi".
Casini 6 La diciannovenne ex Sassuolo mostra una buona tecnica ma soffre le avversarie sul piano del fisico e dell'agonismo. La classe comunque si intravede. (37' st Naldoni sv)
De Biase 6.5 Duella di sciabola e si fa valere. Prova anche uno scorpione "alla Maradona" che avrebbe meritato maggior fortuna. 
Magni 6 Partecipa alla prima frizzante mezz'ora delle bergamasche, offrendo sbocchi dalla parte sinistra.
1' st Fumagalli 6 È la più giovane a calcare il campo del Sada. Messa in campo in attacco viene spostata indietro dopo che la squadra rimane in dieci.
De Vecchis 7 Tecnica e rapidità che le fruttano il gol del pareggio. È molto mobile ma alla lunga finisce imprigionata tra le maglie del Fiammamonza.
Foti 7 In avvio è la più pimpante. Ha velocità e visione offensiva con cui serve l'assist sull'1-1. Nella ripresa viene arretrata di qualche metro e perde di incisività.
Lazzari 6 Buon riferimento offensivo e movenze eleganti. Lascia sul piatto però un'occasione importante in un momento cruciale della partita.
All. Marini 6 È la prima ufficiale con una formazione rinnovata. Ci sono tutte le attenuanti del caso per una sconfitta che ci sta, ma che ha visto le sue ragazze offrire piccoli sprazzi di calcio esaltante.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400