Cerca

Serie C Femminile

Arosio bacia l'incrocio, Campisi e Sironi la blindano: Real Meda ruggente nel super derby con il Fiammamonza

Tante assenze per Brambilla, ma la prestazione della squadra di Mirko D'Onofrio è superlativa

Esultanza Real Meda

L'esultanza delle giocatrici del Real Meda (foto Giada Morena - Calcio Femminile Italiano)

Al Comunale di Meda, il super derby tra Real Meda-Fiammamonza termina 3-1 per le Pantere. La formazione di D'Onofrio è ferma da più tempo rispetto alla contendente, ma la rosa di Brambilla è segnata da ben 9 assenze (tra le quali il faro del centrocampo Seveso), che incideranno parecchio sul match. Le padrone di casa hanno tuttavia una marcia in più, e lo dimostrano ben presto: arriva al 21' la splendida rete di Arosio, seguita al 25' da quella della compagna Campisi. Il Fiammamonza fatica ad ingranare, complice la marcatura attentissima sulla bomber Ebali. La seconda frazione di gioco segna il tris delle Pantere: questa volta è Sironi a involarsi e far sorridere le sue compagne. La rete al 35' di Ferraroaccorcia le distanze, ma non basta. La formazione bianconera, conquistati questi 3 punti, si posiziona così al nono posto, con tre recuperi da giocare (mercoledì quello contro l'Ivrea).

Ruggito delle Pantere. La pressione del Fiammamonza si fa sentire sin dai primi minuti, con un pressing alto che rende difficile la vita al Meda. Ma le padrone di casa riescono ad uscire bene dal pressing, trovando subito una conclusione interessante al 7’ di Arosio. Il modulo 4-4-2 delle Pantere vede Podda prendere spesso le redini del gioco, garantendo una spinta incessante sulla fascia destra. Brambilla risponde, invece, con un 4-3-1-2, cercando di sfruttare al massimo la pupilla Ebali. L'avvio è tutto del Real Meda: il Fiammamonza fatica ad uscire dalla propria metà campo, e l’unica azione degna di nota è un tiro a giro di Biffi che esce troppo dai pali. Il Meda dimostra una sicurezza molto più netta, e dopo un errore in difesa di Perego, al 21’ Arosio ruba il pallone: arrivata al limite dell’area calcia di potenza baciando il sette del fortino di Chiesa. La rete subìta mette in difficoltà il Fiamma, mentre dà ancora più carica al Meda. Le Pantere ci riprovano al 26’ e raddoppiano la dose. L’azione è portata in avanti sulla fascia sinistra da Sironi, la giocatrice alza la testa e vede completamente libera Campisi: buttarla dentro diventa la cosa più facile. La manovra e il gioco del Real sono incessanti: al 30’ la minaccia delle Pantere spaventa la porta di Chiesa che rischia il 3-0. Il contropiede è portato in avanti da Campisi, che sceglie di servire la capitana Roma, ma il suo tiro di punta è troppo lento e centrale per punire nuovamente le avversarie. Finalmente la formazione di Brambilla crea un’azione insidiosa: su una palla respinta, Ferraro calcia a memoria al volo, facendo distendere completamente l’attenta Ripamonti.
 
Sironi la chiude. La seconda frazione di gioco non vede alcun cambio per le 22 giocatrici schierate, ma la voglia di far meglio e recuperare da parte del Fiammamonza è ben visibile. Dopo alcuni cross in area interessanti, la foga sbilancia però le ospiti, che subiscono la terza botta. Recupera palla a centrocampo la straripante Sironi che s’invola fino al limite dell’area e sfoggia un elegante pallonetto. La formazione di Brambilla è tramortita, quella di D’Onofrio si assesta con opportuni cambi per rifiatare un po’. Le Pantere non si accontentano del netto vantaggio, e continuano a macinare gioco, specialmente sulla fascia sinistra grazie alla velocità di Podda. Il tecnico Brambilla opta per alcune sostituzioni che cambiano il modulo in un 3-3-1-3. Le azioni si susseguono con tanta confusione e stanchezza da entrambe le parti, ma al 35’ il Fiammamonza accorciare le distanze. Su un calcio d’angolo da sinistra e dopo alcuni rimpalli, Ferraro la butta in rete. Si riaccendono flebili speranze per le ospiti, che tentano l’arrembaggio finale. L’occasionissima arriva al 40’, quando la punizione dal limite battuta da Biffi esce di pochissimo dai pali di Ripamonti. I tre minuti di recupero però non bastano: le Pantere conquistano e intascano 3 punti meritatissimi.


IL TABELLINO


REAL MEDA-FIAMMAMONZA 3-1
RETI (3-0, 3-1): 21’ Arosio (R), 25’ Campisi (R), 3’ st Sironi (R), 35’ st Ferraro (F)
REAL MEDA (4-4-2): Ripamonti 7.5 (42’ st Barzaghi sv), Gastaldo 6.5 (4’ st Mariani 6), Rovelli 7.5, Panetta 7.5, Podda 8, Roma 6.5, Longo 7.5, Molteni 6.5 (10’ st Gentile 6), Sironi 8 (12’ st Moroni 6.5), Arosio 7.5, Campisi 7 (26’ st Porro 6.5). A disp. Venturi, Ferrario, De Zen. All. D’Onofrio 8.
FIAMMAMONZA (4-3-1-2): Chiesa 5.5, Tiziani 6 (37' st Ragone sv), Perego 6, Povia 5.5 (32' st Demaio sv), Bertoni 6, Nascamani 5.5, Tasca 6 (26' st Contessotto 6), Biffi 6.5, Ebali 5.5, Ferraro 6.5, Pirovano 5.5. A disp. Caporiondo, Valtorta, Contesotto, Dal Lago, Prazzoli, Lorenti, Donarini. All. Brambilla 6.
ARBITRO: Tona Mbei di Cuneo 7.
ASSISTENTI: Golzi e Longoni di Seregno.

 
LE PAGELLE


REAL MEDA
Ripamonti 7.5 Mantiene la sua porta sigillata fino al 35' della ripresa. Sui pochi spunti delle avversarie si fa trovare pronta, il gol subito non le pesa sicuramente sulla coscienza. (42’ st Barzaghi sv).
Gastaldo 6.5 Pochissime difficoltà, non si fa mai cogliere impreparata lungo la fascia, riuscendo a contenere a dovere le avversarie.
4’ st Mariani 6 Ingresso positivo e propositivo, occupa bene gli spazi senza alcuna fatica.
Rovelli 7.5 Una pedina fondamentale per D'Onofrio. Non fa mai girare Ebali, la tiene nel limbo e recupera troppi palloni per poter essere contati. Partita gestita al meglio, tra le migliori in campo.
Panetta 7.5 Stesso discorso di Rovelli, l'accoppiata là dietro fa bene e il tabellino lo mostra. Pulita e decisa: difensore centrale di qualità.
Podda 8 Ingrana benissimo sulla fascia destra, sia in fase offensiva sia in fase difensiva. Dimostra qualità e tecnica da vendere, gioca un calcio da manuale per 90'. Da tenere d'occhio.
Roma 6.5 Superarla non è semplice.Non sempre perfetta ma gioca una partita più che sufficiente.
Longo 7.5 Amministra bene il pallone a centrocampo, trovando verticalizzazioni interessanti. Ha piedi buoni e al 30’ la tenta dalla lunga distanza.
Molteni 6.5 Tantissime le palle recuperate durante la prima frazione di gioco, ottima anche in fase offensiva, ma qualche volta si allunga troppo la sfera. Esce causa botta subita su una ripartenza
10’ st Gentile 6 La nuova arrivata aiuta a condurre in porto la missione.
Sironi 8 L’inventiva non manca e lo dimostra benissimo nei primi minuti di gioco, con ottimi spunti sulla fascia sinistra. È lei l’autrice dell’assist che raddoppia la dose, sempre lei ci mette la firma sul terzo gol. La fantasista non perde mai l’iniziativa, trovando più di uno sbocco interessante per tutti i minuti giocati.
12’ st Moroni 6.5 Propositiva, la tenta più di una volta e corre fino all'ultimo minuto di gara. Bello il suo ingresso.
Arosio 7.5 Tenacia e grinta, è al posto giusto nel momento giusto. Al 21’ segna un gol da urlo che fa alzare il pubblico. Per 90' corre e si sacrifica parecchio nei momenti difficili. Ottima gara.
Campisi 7 Lottatrice, nei primi minuti recupera parecchi palloni a centrocampo che innestano contropiedi interessanti. Fa sorridere le sue compagne raddoppiando il bottino al 26’.
26’ st Porro 6.5 Porta forze fresche in campo.
All. D’Onofrio 8 Dopo il lungo stop il Meda trova una partita amministrata al 100%, con un possesso palla estenuante. Le ragazze hanno grinta e voglia, non mancano qualità e tecnica nemmeno dalla panchina. Ottima gara, una formazione che può incidere continuando così.
 
FIAMMAMONZA
Chiesa 5.5 Sui gol subiti durante la prima frazione può poco e niente, riesce a sventrare anche ulteriori palle gol. Nella terza rete forse è troppo fuori porta.
Tiziani 6 Gioca una buona partita, forse nel primo tempo si prende troppi rischi perdendo durante i primi minuti alcune palle. Meglio la seconda frazione di gioco (37' st Ragone sv).
Perego 6 In difesa recupera molti palloni, ma in fase offensiva deve lasciare il freno a mano per dare più ritmo alle sue.
Povia 5.5 Un po’ lenta durante i contropiedi avversari, fa fatica a recuperare lasciando scoperto il campo. Fa a sportellate con Podda, ma perde lo scontro (32' st Demaio sv).
Bertoni 6 Incide poco durante il primo tempo, meglio i 45' successivi ma giocati spesso con troppa fisicità.
Nascamani 5.5 Fa un po’ fatica a contenere la tenacia di Campisi sulla fascia destra, perdendo lo scontro e lasciando spesso un buco.
Tasca 6 In sordina il primo tempo, dopo la ripresa scende con uno spirito completamente diverso e le palle in area sono precise e interessanti.
26' st Contessotto 6 Minutaggio con la Prima squadra.
Biffi 6.5 Male nei primi minuti di gioco, poi si risveglia un po’ servendo palle più precise e interessanti. La tenta dalla lunga distanza più di una volta, ma non è la sua giornata.
Ebali 5.5 Viene poco sfruttata durante i primi minuti, dopo un colpo alla spalla al 20’ si spegne ancora di più. 
Ferraro 6.5 A centrocampo fa un po’ fatica a gestire il gioco, preferendo sempre tornare indietro piuttosto che innescare palle in avanti. Sua la grande occasione nella prima frazione di gioco che vede un calcio da fuori più che interessante. Meglio la seconda parte di gara, dove trova il gol.
Pirovano 5.5 Pressing alto all’inizio del primo tempo, poi si spegne un po’ nella fascia centrale della frazione. Meno bene durante il secondo tempo.
All.Brambilla 6 Il Fiammamonza fa di tutto per provare a tenere sotto controllo la partita. Ma non è semplice, e la qualità e grinta delle avversarie non aiutano.
 
ARBITRO Tona Mbei di Cuneo 7 Poche sviste, ottima collaborazione con gli assistenti. Amministra bene la gara senza alcuna esitazione.

LE INTERVISTE


Dopo la gara, il tecnico D’Onofrio racconta: «Dopo tanto tempo che non giocavamo non siamo partite benissimo, poi dopo il primo gol abbiamo cambiato andamento, poteva finire già il primo tempo 4-0. Abbiamo avuto la bravura di fare subito il 3-0, poi benissimo la gestione, ma la loro rete ci ha un po’ spaventate. Abbiamo dominato e avuto un possesso perfetto, risultato giusto. Se devo premiare qualcuno direi la linea difensiva, ma soprattutto Longo. Abbiamo preparato benissimo la partita e fatto un’ottima partita. Davanti siamo brave e lo sappiamo. Ci mancano tre recuperi, per mercoledì cercheremo di fare noi la partita e superare l’Ivrea, che è sopra di un punto».
 
Di canto diverso, invece, il tecnico Brambilla: «Partite bene, poi abbiamo preso un eurogol e abbiamo sbandato prendendo anche il 2-0. Penso sia mancata determinazione e cattiveria durante la prima frazione. Nove giocatrici indisponibili per motivi legati alle quarantene».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400