Cerca

Folgore Caratese, tanto tuonò che infine... tre giocatori finiscono fuori rosa

Maurizio Peluso (foto Folgore Caratese)

Maurizio Peluso (foto Folgore Caratese)

Tanto tuonò che infine piovve: la Folgore Caratese ha messo fuori rosa Maurizio Peluso, Daniel Ferreira Rivaldinho e Andrea Marconi. Tirava una forte aria di cambiamento, dopo due pareggi e due sconfitte nelle ultime quattro partite, con i playoff a tre punti di distanza. Numeri indigesti in società: così prima è arrivata la dura conferenza stampa del presidente Michele Criscitiello dopo lo 0-0 con il Calcio Derthona, poi le parole del direttore sportivo Mimmo Cicciù dopo il pareggio di Seregno: “Sono inc.....o e riporterò a chi di dovere. Così non va bene, prenderemo provvedimenti. La posizione di Siciliano? Solida e allo stesso tempo non solida, come quella di tutti. Parlerò col presidente”. Tant’è, un incontro nella mattinata di lunedì tra Criscitiello e Cicciù: si sceglie un confronto con la squadra per il giorno successivo, la panchina resta a Siciliano. Nel mirino, dunque, finisce soprattutto chi va in campo. E tre giocatori vengono messi fuori rosa. Maurizio Peluso, attaccante classe 1985 arrivato in estate da L’Aquila ed ex Chennaiyin, Alto Vicentino e Pistoiese, 17 presenze e 4 gol in stagione. Daniel Ferreira Rivaldinho, centrocampista classe 1991, arrivato dal Bragantino ed ex Barletta, Foggia e Varese, 15 presenze in stagione. Andrea Marconi, difensore classe 1985, ex Como e Pro Vercelli, 14 presenze. Oggi è in programma un’amichevole con l’Ascoli, alle 14:30 al XXV Aprile di Carate Brianza. Domenica, sempre in casa, la sfida di campionato col Borgosesia. Una sfida dalla quale si attende la svolta.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400