Cerca

Fanfulla - Sporting Franciacorta Serie D: testata di Pascali, i bianconeri scavalcano i granata

Fanfulla Franciacorta Serie D
Il Fanfulla si impone per una rete a zero sullo Sporting Franciacorta nell’ottava giornata del Girone B. Decisiva per il Guerriero l’incornata di Pascali a metà primo tempo. Tornano dunque alla vittoria i bianconeri dopo oltre un mese, a causa della sosta forzata. Seconda sconfitta di fila invece per i granata dopo lo scivolone interno contro il Sona di settimana scorsa. Il tema tattico del match è chiaro. I bianconeri fanno la partita, i granata si chiudono e ripartono. Pur avendo il controllo della sfera per larghi tratti della prima frazione, gli uomini di Ciceri non riescono a bucare facilmente il muro eretto dagli avversari, schierati con un compatto 3-5-2. Bisogna aspettare oltre venti minuti per la prima conclusione della giornata. Anastasia è bravo a farsi trovare in area, ma il suo tentativo finisce alto sopra la traversa. Nella formazione di Zattarin i più pericolosi sono Saporetti e Scaglia. Proprio il 9 e il 10 si rendono protagonisti della miglior occasione per lo Sporting: scarico dalla destra del primo per il secondo, a pochi passi dall’area piccola. A salvare capra e cavoli per il Guerriero ci pensa Pascali, che si immola e respinge in corner. Il numero 5, però, non si limita a prendersi i riflettori soltanto in fase difensiva. Poco più tardi infatti, su un cross al bacio di Palmieri, il centrale dei lodigiani prende l’ascensore, salta più in alto di tutti e regala il vantaggio ai suoi. Il primo tempo si chiude con una chance per parte. Per il Fanfulla, Spaneshi spreca il raddoppio, provando un improbabile pallonetto; per i bergamaschi, il sinistro al volo del solito Scaglia termina ad un soffio dall’angolino destro della porta di Cizza. Dopo poco più di dieci minuti dall’inizio dei secondi 45 minuti di gioco gli ospiti hanno la più ghiotta occasione per riequilibrare il punteggio: Firetto converge verso il centro dalla sinistra e taglia la difesa bianconera con un preciso filtrante che pesca Saporetti, il centravanti degli ospiti dribbla il portiere avversario, ma non riesce ad inquadrare la porta di mancino. Anche la banda Ciceri si rende pericolosa con Cirigliano, il cui destro termina però alto e, soprattutto, con Colombi, che con un bel destro incrociato centra in pieno il palo. Sulla respinta, Bernardini opta per la soluzione di potenza, sparando fuori. Lo Sporting a perdere non ci sta e cerca con forza la rete. A provarci è ancora Scaglia ma, come nel primo tempo, la sua conclusione si perde sul fondo per pochi centimetri. I tre punti pesano come un macigno e i nervi non restano sempre saldi. Il direttore di gara è infatti costretto ad espellere Giorgino per proteste. Il match è duro, maschio e nell’ultimo quarto di tempo privo di grossi acuti, ma a pochi istanti dal triplice fischio i bergamaschi hanno un’altra opportunità per guadagnare il pareggio, il subentrato Mbaye spreca però da buonissima posizione. Finisce così l’incontro, equilibrato ed emozionante, ma che alla fine consente al Fanfulla di scavalcare lo Sporting e a portarsi ad un solo punto dalla zona playoff con una partita ancora da disputare.

IL TABELLINO

FANFULLA 1 SPORTING FRANCIACORTA 0 RETE: 35’ Pascali. FANFULLA (4-3-3) Cizza 6, Spaneshi 6, Pascali 7.5, Serbouti 7, Bernardini 6.5, Brognoli 6, Laribi 6 (30’ st Bertelli sv), Palmieri 7, Anastasia 6 (43’ st Fabiani sv), Colombi 5.5 (23’ st Mangiarotti 6), Cirigliano 5.5 (19’ st Negri 6). A disp. Carriello, Tourè, Baggi, Guerrini, De Carli. All. Ciceri 7. SPORTING FRANCIACORTA (3-4-3) Pilotti 6, Fiorentino 6 (37’ st Ndiaye sv), Piccinni 6.5, Bagatini 6, Bitihene 5.5 (27’ st Zambelli sv), Sow 6, Boschetti 5, Firetto 6.5, Scaglia 6.5, Saporetti 6.5, Pagano 5.5. A disp. Piceni, Facelli, Giorgino, Marazzi, Muhic, Marella, Niang. All. Zattarin 6.5. ARBITRO: Bonci di Pesaro 6 Nessun episodio dubbio, dirige bene la sfida. AMMONITI: Bitihene (S), Scaglia (S), Laribi (F), Palmieri (F), Bertelli (F). ESPULSO: 29’ st Giorgino (S) per proteste.

LE PAGELLE

FANFULLA Cizza 6 Mai particolarmente impegnato. Attento e sicuro nelle uscite. Spaneshi 6 Dalle sue parti bazzica Saporetti, non il migliore dei clienti. Spreca il raddoppio a fine primo tempo. Pascali 7.5 Invalicabile dietro, la sua zuccata vale tre punti pesantissimi. Match winner. Serbouti 7 Grandi chiusure e letture difensiva. Ottima partita. Bernardini 6.5 Personalità al potere. La giovane età non è un problema per il terzino bianconero, che chiude i rubinetti sulla sua fascia e sfiora anche il gol. Brognoli 6 Partita da calzettoni sporchi. Da capitano lo sa e si regola di conseguenza. Laribi 6 Vigile della trequarti, prezioso anche in fase di possesso, con pochissimi passaggi sbagliati. Palmieri 7 Quantità e qualità. Pennella il cross che vale il gol del Guerriero. Anastasia 6 Partita di sacrificio. Corre tanto, ma è poco lucido al momento della stoccata finale. Colombi 5.5 Un palo e poco altro. Non la sua prestazione migliore. Cirigliano 5.5 Anche per lui una giornata grigia, con pochi spunti pericolosi. All. Ciceri 7 Vittoria importante e partita per lunghi tratti nelle sue mani. SPORTING FRANCIACORTA Pilotti 6 Incolpevole sul gol, non subisce neanche così tanti tiri nello specchio. Fiorentino 6 Contiene bene l’offensiva dalla sinistra del Fanfulla, concedendo poco a Cirigliano. Piccinni 6.5 Leader del terzetto arretrato, guida la sua difesa ad una buona prestazione complessiva. Bagatini 6 Attento nelle chiusure, limita senza affanno Anastasia. Bitihene 5.5 Poco pericoloso, la sua gara è condizionata da una precoce ammonizione. Sow 6 Bene in fase difensiva davanti al trio arretrato, cerca di far ripartire l’azione velocemente, giocando di prima. Boschetti 5 Mai in partita, non trova la sua collocazione in campo. Firetto 6.5 Concentrato dietro, si propone anche in avanti e inventa la giocata più pericolosa dei suoi. Scaglia 6.5 Con Saporetti, il migliore dei suoi. Si arrende solo all’imprecisione, ma è l’uomo che crea più patemi alla difesa lodigiana. Saporetti 6.5 Svaria, punta, calcia. Una spina nel fianco della retroguardia bianconera. Gli manca però la zampata decisiva Pagano 5.5 A differenza dei compagni di reparto, poco incisivo e mai pericoloso. All. Zattarin 6.5 Nonostante la sconfitta, la sua squadra rischia poco e ha un paio di grosse occasioni per strappare il pareggio.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400