Cerca

Ponte San Pietro - Caravaggio Serie D: Curioni si porta a casa lo scontro salvezza indovinando i cambi, Terletti condannato anche dagli episodi

ponte san pietro caravaggio serie d - capelli
Vittoria importantissima per il Ponte San Pietro del tecnico Curioni che batte a domicilio il Caravaggio di Terletti per 2-0, al termine di uno scontro salvezza molto delicato. Nel primo tempo entrambe le squadre si studiano, esibendo un approccio speculare dal punto di vista tattico. Sono i blues a concedere spazio per i primi minuti di gioco ai biancorossi, che però fanno fatica a innescare la coppia in avanti formata da Bangal e Fumagalli. I padroni di casa si rendono pericolosi al 9’ su calcio d’angolo grazie al cross insidioso sul primo palo di Ferreira Pinto per il ben appostato Ibe, il quale in girata manca di un soffio lo specchio della porta. Con il passare dei minuti il Ponte San Pietro cresce e assume l’inerzia della gara, a fronte di un Caravaggio più remissivo e poco abile a concretizzare le azioni che partono dal basso. Al 36’ la formazione di Curioni si ripete su calcio d’angolo, questa volta è Mara a impattare di testa sul secondo palo in area di rigore, il pallone attraversa le maglie di gioco per giungere nella zona di Alborghetti, che però non sfrutta a dovere la clamorosa occasione. Sul finire della prima frazione sono gli ospiti, poco incisivi fino a quel momento, a rendersi pericolosi: al 47’ un rimpallo favorisce Viola che si invola verso la porta avversaria, l’estremo difensore avversario Pagno esce e chiude lo specchio della porta. L’azione tuttavia prosegue e nonostante il secondo assistente, Yossin Pacheco di Firenze, avesse alzato la bandierina l’arbitro, Dini di Città di Castello, dice che si può continuare ma gli uomini di Terletti non riescono a segnare per via di Pagno, reattivo su due interventi ravvicinati. Nella ripresa, gli ospiti entrano più convinti e trovano nella coppia Bangal – Bordogna (entrato al posto di Fumagalli) nuove soluzioni dal limite, legittimando una certa supremazia nel primo quarto d’ora. Curioni intuisce il canovaccio tattico e opera i cambi che risulteranno vittoriosi. Al 29’ vantaggio dei padroni di casa, che anticipano la battuta del calcio d’angolo: Kritta dal vertice sinistro dell’area di rigore a giro disegna un cross perfetto per l’accorrente Capelli che sbuca sul secondo palo e sigla il gol del vantaggio. Gli uomini di Terletti tentano uno scatto d'orgoglio che porta a un possibile calcio di rigore non ravvisato dal direttore di gara su Bordogna al 35’. Il mancato penalty infiamma la gara che troverà il suo risultato finale al 40’ grazie al subentrante Rota, è lui a recuperare palla a centrocampo e dare il via all’azione del gol: Capelli riceve il pallone e una volta entrato in area scarica dietro per il centrocampista che deposita di piattone il raddoppio.  

IL TABELLINO

PONTE SAN PIETRO 2 CARAVAGGIO 0 RETI (0-0, 2-0): 29’ st Capelli, 40’ st Rota. PONTE SAN PIETRO (4-5-1): Pagno 6.5, Alborghetti 6.5, Zambelli 6 (19' st Kritta 6.5), Mandelli 6, Costa 6, Mara 6.5, Sonzogni 6, Bonassi 6.5 (19' st Rota 6.5), Ibe 6 (26' st Manzoni 6.5), Ferreira Pinto 6, Capelli 7 (43' st Moraschi sv). A disp.: Nozza Bielli, Salvi, Zenoni, Brignoli, Ferrari. All. Curioni 7. CARAVAGGIO (4-3-1-2): Valtorta 6 (49’ st Vitali sv), Pirola 6, Lamesta 6.5, Marku 6, Gritti 6, Dalessandro 6 (22' st Coita 6), Viola 5.5 (22' st Pirovano 6), Messaggi 6, Bangal 6.5, Basanisi 6, Fumagalli 6 (8' st Bordogna 6.5). A disp.: Gerosa, Cancelliere, Cortinovis, Nossa, Perrotti. All. Terletti 7. ARBITRO: Matteo Dini di Città di Castello 5.5. Gara complicata la sua, in cui dimostra confusione nei momenti topici del match, come al 35’ della ripresa dove ravvisa un fallo su Bordogna in piena area di rigore dei padroni di casa. Il direttore di gara assegna solo la punizione dal limite per il Caravaggio, nell’incredulità degli ospiti. AMMONITI: Capelli (P), Pirola (C), D'Alessandro (C), Alborghetti (P). ESPULSO: Mombrini, dirigente accompagnatore del Caravaggio nei minuti finali della partita.  

LE PAGELLE

PONTE SAN PIETRO Pagno 6.5 Prima della fine del primo tempo salva i suoi grazie a due interventi importanti, essenziale. Alborghetti 6.5 Interessante duello con Lamesta, non disdegna la fase offensiva. Volitivo. Zambelli 6 Quale sale sulla fascia crea superiorità, si spegne nella ripresa. (19' st Kritta 6.5 Confeziona il cross perfetto per Capelli) Mandelli 6 Tiene a bada Viola, lavoro importante anche se può fare di più. Costa 6 Diligente, ordinato nella prima frazione. Mara 6.5 Leader in campo, dà la giusta carica ai suoi. Sonzogni 6 Inserimenti nel primo tempo che non sfrutta a dovere, nella ripresa si sacrifica. Bonassi 6.5 Dopo i primi minuti di incertezza, cresce alla distanza, generoso. (19' st Rota 6.5 Entra e si prende il gol del 2-0 che chiude il match). Ibe 6 Pimpante nel primo tempo, nella ripresa svanisce. (26' st Manzoni 6.5 Qualità in mezzo al campo). Ferreira Pinto 6 Sufficiente, punto di riferimento per i compagni. Capelli 7 Nella prima frazione fuori dalla manovra, nella ripresa si trasforma e sigla il gol che lancia i suoi. All. Curioni 7 La porta a casa grazie ai tre cambi (Kritta, Rota, Manzoni), al termine di uno scontro salvezza difficilissimo. Continuità di risultati e prestazione. [caption id="attachment_262851" align="aligncenter" width="900"] Giacomo Curioni, tecnico del Ponte San Pietro, a fine gara[/caption]   CARAVAGGIO Valtorta 6 Incolpevole sui gol, esce allo scadere del match per infortunio, tanto da rendere necessario l’intervento dei sanitari che lo porteranno in ospedale per accertamenti. Pirola 6 Perde il duello con Manzoni nel primo tempo, meglio nella ripresa. Lamesta 6.5 Quando avanza sulla fascia crea sempre pericoli agli avversari, importante. Marku 6 Tiene bene a bada Ibe e Capelli nel primo tempo, da registrare qualche incertezza su palla inattiva. Gritti 6 Prestazione simile al compagno, primo tempo ordinato. Dalessandro 6 Meglio nella ripresa, insidioso dal limite, partecipa alla manovra. Viola 5.5 Non riesce a trovare il pertugio giusto, a fatica nello stringere in marcatura. Non crea superiorità (22' st Pirovano 6 Volitivo, entra bene). Messaggi 6 Ci prova un paio di volte dal limite, cresce nel secondo tempo. Bangal 6.5 Uno dei pochi dei suoi a mollare, dotato di un buon dribbling, da fuori area crea i presupposti per il gol. Basanisi 6 Generoso in mezzo al campo, dà il suo contributo nella manovra. Fumagalli 6 Poca intesa con Bangal, ricerca poco la profondità come Terletti vorrebbe. (8' st Bordogna 6.5 Entra con determinazione, scappa tra le maglie avversarie, meriterebbe il gol).

LE INTERVISTE

CURIONI, tecnico del Ponte San Pietro: «La partita da fare era questa, forse uno dei primi scontri salvezza che vinciamo. Il primo tempo abbiamo sprecato le palle inattive su cui avevamo lavorato molto, nel secondo tempo invece siamo riusciti a portare a casa tre punti importantissimi. Fondamentale dare continuità, ora testa a mercoledì. Dobbiamo cercare di rosicchiare più punti possibili e farne di più rispetto all’andata, solo così potremmo salvarci».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400