Cerca

Sanremese-Saluzzo Serie D: Boschetto paga due disattenzioni difensive

Boschetto
Due disattenzioni difensive del Saluzzo regalano la vittoria alla Sanremese, facendo rimanere i ragazzi di Boschetto inchiodati alla zona playout in una giornata in cui anche un pareggio avrebbe fatto davvero molto comodo. I biancazzurri rialzano invece la testa con un perentorio 2-0 restando così agganciati al treno playoff distante solamente un punto. La partita si decide tutta nel secondo tempo quando il pacchetto arretrato granata commette alcuni errori e i padroni di casa ne approfittano. Vita e Gagliardi vestono così la maschera di giustizieri rispettivamente con un lampo fulmineo e con un colpo da rapace costringendo i granata ad un cambio di passo nelle prossime sfide per scrollarsi di dosso le zone basse della classifica. Tedio e studio. Sono queste le parole d’ordine che governano il primo tempo di Sanremese Saluzzo. Eppure entrambe le compagini sono chiamate ad una prova di forza per invertire il trend negativo che le ha viste protagoniste delle ultime uscite di campionato. I biancoazzurri dopo aver raccolto solo 2 punti nelle ultime 3 giornate non possono permettersi altri passi falsi che vedrebbero allontanarsi ancora di più il treno playoff. Situazione diversa per i granata che, nonostante la caratura della squadra, da qualche giornata sono finiti nelle zone basse della classifica e non riescono ad uscirne. Queste premesse però invece di rivitalizzare le squadre sembrano influenzarle in modo negativo, così da far scorrere i primi 45’ favorendo un atteggiamento conservativo e votato allo studio dell’avversario. Unica nota di colore nella totale monocromia del primo tempo è un interessante spunto del giovane centrale granata Soumahoro che manca l’appuntamento con il gol per un soffio.

Coraggio. Il secondo tempo dimostra sin da subito di essere più frizzante del primo, con i padroni di casa che assumono un giropalla più efficace alzando il baricentro del gioco e costringendo gli ospiti a chiudersi nella propria metà campo. Nonostante il forcing biancoazzurro i granata però riescono a tenere bene il campo e a chiudere le linee di passaggio avversarie, ma al 16’ un errore della linea difensiva del Saluzzo, ingenua nel lasciare spazio a Vita, fa capitolare gli ospiti. Il bomber biancoazzurro infatti, abile a sfruttare lo spazio lasciato da Arkaxhiu e Carli, raccoglie un traversone proveniente dalla sinistra e con un lampo fulmina De Marino portando i padroni di casa sull’ 1-0. Il vantaggio sembra aver tramortito i granata che concedono ampi margini di manovra ai liguri che prima con Gagliardi e poi con il solito Vita sfiorano il raddoppio ma senza fortuna. Al 25’ Il tecnico Boschetto cerca di dare la carica ai suoi ridisegnando la squadra con un 3-5-2 più offensivo, mandando dentro Tosi al posto di uno spento Arkaxhiu e un adrenalinico Serra al posto di Caldarola, l’ennesima disattenzione della retroguardia granata, però, tradisce il coraggio di Boschetto. Al 34’ su una punizione da centrocampo per i biancoazzurri, Carli si perde Vita che, pescato da un lancio lungo, scatta sul filo del fuorigioco, dribbla il portiere ma viene murato, sulla palla vagante si avventa Gagliardi che calcia la sfera in porta per il doppio vantaggio Sanremese. E’ il gol che fa capitolare definitivamente gli ospiti, che nell’ultimo scorcio di partita si lanciano in avanti alla ricerca del gol, ma prima Tosi con un tiro dalla distanza, poi Serra con un’incursione dalla sinistra non riescono a scalfire il muro biancoazzurro che protegge il fortino congelando i 3 punti e lanciando la Sanremese a meno un punto dalla zona playoff.

IL TABELLINO

SANREMESE-SALUZZO 2-0 RETI: 16' st Vita (San), 34' st Gagliardi (San). SANREMESE (3-5-2): Dragone 6, Ponzio 6 (12' st Gerace 6.5), Bregliano 7, Mikhaylovskiy 7, Gagliardi 7.5 (46' st Managò sv), Vita 8, Miccoli 7.5, Gemignani 6.5, Danovaro 6 (48' st Fava sv), Pellicanò 6 (12' st Pici 7), Fenati 6 (26' st Castaldo 6). A disp. Giletta, Lo Bosco, Scarella, Bastita. All. Andreoletti 7. SALUZZO (3-5-2): De Marino 5, Alì 5 (29' st Carrer 5), Arkaxhiu 5 (25' st Tosi 6.5), Caldarola 5 (31' st Serra 6.5), Carli 4.5, Soumahoro 6, Gonella 5, Mazzafera 5, Clerici N. 5 (15' st Maugeri 5.5), Sardo 6, Barale 5. A disp. Lerda, Supertino, Clerici S., Giordano, Gaboardi. All. Boschetto 5. ARBITRO: Vailati di Crema 7. AMMONITI: 5' Bregliano (San), 17' Carli (Sal), 21' Fenati (San), 32' st Gerace[00] (San), 40' st Serra (Sal).

PAGELLE

SANREMESE

Dragone 6 La sua è una partita tutto sommato semplice, viene chiamato in causa pochissime volte, bravo comunque a farsi trovare pronto sul bel tiro dalla distanza di Tosi.  Ponzio 6 Si muove bene all’interno della linea difensiva. È aiutato molto dal lavoro eccelso dei compagni di reparto. Gioca comunque una buona partita. 12' st Gerace 6,5 entra bene a partita in corso, è ordinato e composto nelle uscite. Ingenuo il cartellino giallo rimediato nel secondo tempo per un fallo in una zone del campo lontana dalla porta. Bragliano 7 Gioca una partita di altissimo livello neutralizzando gran parte degli spunti offensivi dei Granata. Sul finale si concede delle scorribande offensive che ricordano Cannavaro contro la Germani ai mondiali del 2006. Invalicabile! Mikhaylovskiy 7 Roccioso e composto, non perde mai un duello, dimostrando che  sui calci piazzati può essere un’arma vincente per i biancoazzurri. Nel secondo tempo cresce come tutta la squadra e si concede delle scorribande offensive. Tenace! Gagliardi 7,5 porta con onore il numero 10 che ha sulle spalle, soprattutto nel secondo tempo quando cerca più volte di innescare Vita con delle giocate interessanti. Sul gol dimostra di avere il grande fiuto del bomber. Rapace! (Dal 46’ st. Tommaso Managò sv) Vita 8 Bomber, solo questo aggettivo servirebbe per descrivere la sua prestazione. E’ una spina nel fianco della difesa granata, tutte le azioni pericolose per i suoi nascono dai suoi piedi. Il gol è un gesto di rara fattura. Miccoli 7,5 Amministra il centrocampo dei biancoazzurri come un veterano, gioca in modo raffinato, con velocità e intelligenza. Quando la squadra gira domina il centrocampo. Enfant Prodige! Gemignani 6,5 Ostenta sicurezza e gioca con tranquillità. Nel secondo tempo cresce anche lui come tutta la squadra, in mezzo al campo è una certezza. Danovaro 6 gioca con ordine e intelligenza, concede poco agli avversari ed è difficile da saltare (dal 48’ st Federico Fava sv) Pellicanò 6 Spinge molto sulla fascia, soprattutto nel secondo tempo quando si getta in avanti in continue sovrapposizioni. Scodella dentro l’area avversaria un paio di palloni interessanti. 12’ st. Pici 7 Spinge come un treno, è inarrestabile e quando si lancia in avanti crea sempre situazioni offensive interessanti. Peccato non averlo visto dentro prima. Locomotiva! Fenati 6 Gara composta la sua, pesa sulle spalle il cartellino giallo rimediato nel primo tempo e la poca propensione al gioco offensivo, per questo viene sostituito. 26’ st. Castaldo 6 Partita ordinata ma poco entusiasmante, da lui ci si aspetta qualcosa di più soprattutto quando c’è da creare gioco. All. Andreoletti 7 Il primo tempo dei suoi non gli rende giustizia. Nel secondo tempo stravolge la squadra alla ricerca di più soluzioni offensive. Lungimirante nella lettura della partita. SALUZZO De Marino 5 Paga la cattiva prestazione di tutta la squadra, soprattutto della retroguardia. Incolpevole sui due gol subiti. Ali 5: come tutta la difesa non gioca la sua miglior partita. Spinge poco ed è discontinuo. 29’ st. Carrer 5 Entra per dare una sterzata alla gara e all’inizio ci riesce con i suoi che riescono ad alzare il baricentro del gioco. Il secondo gol penalizza taglia le gambe a tutti e la sua determinazione ne risente. Arkaxhiu 5 E’ ingenuo nel lasciare Vita tutto solo al centro l’area in occasione del primo vantaggio sanremese. È un buon giocatore e si vede, oggi è mancata la lucidità nel gestire certe situazioni. 25’ st. Tosi 6,5 entra benissimo. È il più cattivo dei suoi e l’ultimo a mollare. Nel forcing finale si rende protagonista di una giocata di alta scuola. Campioncino! Caldarola 5 Prestazione incolore soprattutto nel secondo tempo, manca di malizia che aiuta a gestire le fasi stressanti della partita. 31’ st. Serra 6,5 Come Tosi entra bene a partita in corso e come Tosi è il più pericoloso dei suoi. Ottimi gli spunti offensivi sul finire della partita. Peccato non averlo visto dentro prima. Carli 4,5 Da lui ci si aspetta qualcosa di più, è un veterano dei suoi e per questo dovrebbe guidare i più giovani, oggi ha perso la rotta. Soumahoro 6 E' il migliore dei suoi, gioca con disinvoltura e sicurezza. Sbaglia pochissimo e quando la squadra si distende imposta l’azione da dietro con soluzioni interessanti. peccato per il gol mancato nel primo tempo. Gonella 5 Spesso in ritardo sulle seconde palle viene fagocitato dal dinamismo del centrocampo avversario. Mazzafera 5 Come il compagno di reparto non riesce a controbattere al dinamismo del centrocampo avversario. Nel secondo tempo si annulla non riuscendo a dare ordine ai suoi in fase di impostazione. Clerici 5 Giovane interessante, pecca un po’ di mancanza di malizia soprattutto nel gestire certe partite che vivono di episodi. Paga la prestazione sottotono con la sostituzione. 15’ st.  Maugeri 5,5 Gioca una buona partita, paga la giornata storta e il campo difficile. Lo svantaggio subito pochi minuti dopo il suo ingresso non lo aiuta. Sardo 6: tra i pochi attivi dei suoi, si rende pericoloso con un paio di ripartenze ma anche lui risulta essere inconcludente. Barale 5 prestazione incolore, non sembrava essere in giornata soprattutto dal punto di vista atletico. All. Boschetto 5 Prepara bene una gara non semplice, viene tradito dalla sua retroguardia che non vive una giornata ideale. Un po’ tardivo nei cambi importanti vedesi Tosi e Serra. Arbitro Vailati di Crema 7 Puntuale e preciso nelle decisioni, è sicuramente aiutato dal comportamento corretto delle due squadre e dall'andamento lento della partita.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400