Cerca

Saluzzo-Città di Varese Serie D: Capelli e Tosi si annullano a vicenda, un punto a testa per Boschetto e Rossi

Saluzzo

1-1 è il risultato finale del match tra i padroni di casa del Saluzzo e gli ospiti del Citta di Varese. Partita che come un diesel parte piano nei primi 40’ con continue interruzioni dovute a falli e offside, per poi decollare negli ultimi 5’ del primo tempo. Vantaggio varesino con Capelli che ribadisce a rete un cross dalla sinistra al 40’ e pari acciuffato da Tosi al 35’ della ripresa di testa su corner di un ottimo Sardo. Tra le note va annoverato che il pari saluzzese arriva con i padroni di casa in 10 per il rosso diretto a capitan Carli al 23’ del secondo tempo, reo di aver fermato da ultimo uomo al limite dell’area un contropiede ospite. Gli ospiti vanno più volte vicino al raddoppio, specie con la traversa di un Balla formato super, mentre il Saluzzo esce alla distanza gettando il cuore oltre l’ostacolo. La classifica ora recita, a 3 tornate dalla fine, Saluzzo 17esimo a 33 punti, mentre gli ospiti vengono scavalcati dall’Arconatese e attualmente a 39 punti e matematicamente salvo.

Primo tempo a Diesel, ci pensa Capelli. Le due squadre scendono in campo con lo stesso obiettivo: centrare la salvezza matematica. I padroni di casa reduci da un brillante 0-0 con il PDHAE in trasferta, mentre il Città di Varese ha portato a casa 3 punti con un secco 2-0 in casa contro il Borgosesia. I primi 10 minuti di gioco sono molto tattici, con le due squadre che si dispongono bene in campo e respingono ogni tentativo degli attaccanti, lasciando poco o nulla entrare in area. Il primo pericolo è targato Saluzzo che con il suo numero 8 Soumahoro arriva al tiro dopo un doppio dribbling, ma Lassi è attento e non corre rischi bloccando la sfera. Il città di Varese sembra però più propositivo in avanti, ma il Saluzzo è ben disposto dietro, concedendo solo un corner al quarto d’ora. Da qui fino al 29’ la partita stenta ad accendersi, con frequenti stop causa offside e falli che spezzettano il gioco rendendolo molto fisico e incentrato sul centrocampo. Al 29’ si accende Sardo, che prima guadagna un corner e poi lo batte in mezzo, con i giocatori bianconeri che non riescono ad impattarlo perché pochi centimetri. Al minuto 38 è ancora Soumahoro, il più pericoloso dei suoi, che tira dritto in porta dalla trequarti, trovando di nuovo Lassi molto attento. Il città di Varese ha sicuro più possesso palla in questa fase del match, ma non riesce a fare breccia nella retroguardia del Saluzzo che, di contro, non riesce a salire bene in fase d’attacco per creare pericoli. La svolta del primo tempo arriva al minuto 43, quando Capelli al volo colpisce la sfera derivante da un cross dalla sinistra e sul quale la retroguardia di casa sbaglia due volte, prima sul cross dove il centrocampista varesino è lasciato troppo libero, ma anche dopo quando la trappola del fuorigioco non scatta bene lasciando Capelli libero di appoggiare a rete per lo 0-1 che chiuderà il primo tempo, nel quale il recupero sta a 0.

Carli lascia il Saluzzo in 10 che la pareggia. Mentre il primo tempo inizia attendista, il secondo non lascia dubbi: sarà spettacolo. Al minuto 2 sono gli ospiti che sfiorano il gol con un preciso colpo di testa sul primo palo, col pallone che esce di poco a lato. Un minuto più tardi è il Saluzzo a conquistare due corner consecutivi, con il secondo sul quale Soumahoro colpisce di testa spedendo la sfera sopra la traversa. In questa fase iniziale è il Città di Varese ad imporre il proprio ritmo, con un pressing davvero molto alto che manda in tilt il Saluzzo, il quale a causa di questo perde diversi palloni e so disunisce molto tra centrocampo e difesa. Al 10’ è De Marino a dover intervenire in una mischia in area sventando con un miracolo la pericolosa azione ospite, ma neanche due minuti più tardi deve intervenire nuovamente su di un coner dalla destra. Al 16’ è il Saluzzo a provare il contrattacco, con un corner sul quale perde però sanguinosamente il pallone costringendo Maugeri ad un mezzo miracolo disperato in scivolata. Un minuto più tardi è Beak a concludere verso la porta saluzzese e sul ribaltamento di fronte Gonella crossa un pallone invitante nel mezzo, dove nessuno dei compagni è pronto ad attenderlo. Al 20’ abbiamo due squadre molto allungate con i due attacchi che hanno l’acquolina in bocca e con le tifoserie che sono pronte ad esultare, ma prima al 23’ arriva una svolta clamorosa. Capitan Carli deve intervenire per fermare un contropiede 3vs2 degli ospiti e commette fallo da ultimo uomo, sul quale l’arbitro estrae il cartellino rosso e lo spedisce sotto la doccia. Sembra il colpo di grazia alle possibilità saluzzesi, con Balla che dal limite può provare a raddoppiare. Nonostante questa ghiotta occasione e una difesa con un uomo in meno e ballerina, il Città di Varese non riesce a trovare il gol per chiuderla e non ha solo questa opportunità. Anzi al 28’, su di un forcing da ultimo minuto, è Soumahoro che deve salvare sulla linea un pallone che altrimenti avrebbe chiuso definitivamente i giochi. E invece non basta neanche questo, o nemmeno Balla che 3’ più tardi si accentra e colpisce una traversa che grida ancora vendetta. Il Saluzzo non si perde, e anche se in 10 si unisce più di prima trovando un corner che fa respirare e non poco i bianconeri. Batte Sardo e trova la testa di Tosi che insacca il pallone alle spalle di Lassi. 1-1 e palla al centro. Gli ultimi minuti sono molto combattuti con il Città di Varese che spinge a mille per ritrovare un vantaggio che non arriverà. Termina 1-1, con un punto a testa di gran cuore del Saluzzo e con qualche rammarico di troppo per gli ospiti, rei di essere stati poco cinici davanti a De Marino.

 

IL TABELLINO

SALUZZO-CITTÀ DI VARESE 1-1 RETI (0-1, 1-1): 43' Capelli (C), 35' st Tosi (S). SALUZZO (5-3-2): De Marino 6.5, Bedino 5.5, Pittavino 6.5 (10' st Gaboardi 6.5, 44' st Clerici S. sv), Caldarola 6.5, Carli 4.5, Serino 6, Maugeri 6, Ssoumahoro 7, Gonella 6.5 (38' st Supertino sv), Sardo 7, Mazzafera 6.5 (7' st Tosi 8). A disp. Lerda, Arkaxhiu, Caserio, Mancuso, Carrer. All. Boschetto 6. CITTÀ DI VARESE (4-3-1-2): Lassi 6, Quitadamo 6 (35' st Sow 5), Parpinel 5.5 (43' st Aiolfi sv), Capelli 8, Beak 6.5, Mapelli 5.5, Aprile 6, Gazo 5.5, Dellavedova 6 (18' st Nicastri 6), Minaj 6.5 (33' st Mamah sv), Balla 7.5. A disp. Fall, Esposito, Snidarcig, Scampini, Ebagua. All. Rossi 6. ARBITRO: Cevenini di Siena 6. COLLABORATORI: Petarlin di Vicenza e Roncari di Vicenza. AMMONITI: 40' Quitadamo (C), 13' st Maugeri (S), 22' st Mapelli (C), 26' st Bedino (S), 40' st Parpinel[01] (C). ESPULSI: 23' st Carli (S).  

LE PAGELLE

SALUZZO

De Marino 6.5 Miracoloso in un paio di occasioni, incolpevole sul gol, ma trasmette tanta sicurezza ai suoi. Bedino 5.5 Un giallo che rischia due volte di diventare peggio, una partita di sofferenza e un cross per il vantaggio ospite che forse andava contrastato. Pittavino 6.5 Grande partita, gioca senza commettere errori e nel secondo tempo regge bene l’urto avversario. 20’st Gaboardi 6.5 Un ingresso importante. Sfiora il gol appena entrato ma si impegna veramente tanto, da capire il perché della sostituzione (44’st Clerici S. sv). Caldarola 6.5 Grande partita la sua, specie quando diventa capitano dopo l’espulsione di Carli, guida bene la retroguardia anche quando rischia di sbandare. Maugeri 5.5 Il giallo pesa perché rischia anche lui di prendere il rosso nel finale, ma soprattutto nel secondo tempo viene meno, salvo per un intervento comunque importante per evitare il 0-2. Serino 6 Partita buona senza sbavature ma senza nulla da segnalare. Carli 4.5 Erroraccio, specie con la fascia da capitano al braccio. Sceglie bene il tempo in cui intervenire ma sbaglia totalmente l’intervento, peccato fin lì non era un brutto match. Soumaoro 7 Una grandissima partita, gioca molto bene, specie nel primo tempo quando è il più pericoloso dei suoi. Nel secondo riadattato a centrale dopo l’espulsione salva comunque due gol praticamente fatti. Gonella 6.5 Corre in lungo e in largo e crea diversi pericoli con buoni cross, peccato che i compagni non ne approfittino (38’ st Supertino sv). Sardo 7 Che gran cuore, lotta su ogni pallone e nel finale prende botte a destra e manca pur di tenere la sfera incollata ai piedi e portare a casa il pari. Mazzafera 6.5 Una buonissima partita nel complesso, sopratutto molto bene la gestione palla del primo tempo, un po’ meno quella del secondo. 7’ st Tosi 8 Match winner con un colpo di testa perfetto per tempismo e potenza. Che ingresso in campo! All. Boschetto 6 Schiera bene in campo i suoi specie nel primo tempo, ma nel secondo c’è davvero disunione tra difesa e centrocampo che andrebbe sicuramente rivista.

CITTA’ DI VARESE

Lassi 6 Poche volte chiamato in causa, incolpevole sul gol. Quitadamo 6 Partita giocata ad alto ritmo con molta corsa, mezzo voto in meno per il giallo. 35’ st Sow 5 Entra, 1 minuto e viene ammonito. Poco più di 10 minuti e su tre palloni contesi commette 3 falli, non ci siamo. Parpinel 5.5 Il giallo complica le cose, gara comunque in cui si dimentica Tosi (43’ st Aiolfi sv). Capelli 8 Gol veramente bello e nel complesso prestazione veramente ottima. Beak 6.5 Gran partita, gestisce molto bene diversi palloni e soprattutto indovina alcuni filtranti vincenti che mandano in porta i suoi. Mapelli 5.5 Un giallo anche per lui ma partita che non brilla, più bassi che alti. Aprile 6 Partita nel complesso corretta, gioca bene e non si distrae mai, ma perde 1 pallone che rischia di trasformarsi nel 2-1 sul finale. Gazo 5.5 Partita in cui nel secondo tempo letteralmente sparisce dal campo. Dellavedova 6 Tiene bene palla e lavora molto bene spalle alla porta, però è servito poco. 18’ st Nicastri 6 Entra e non mette troppa benzina perché le squadre sono già allungate, comunque crea due pericoli di cui uno disinnescato sulla linea. Minaj 6.5 Che gran partita, quando parte non viene fermato quasi mai, peccato i suoi compagni non approfittino della sua ottima prova. 33’ st Mamah Kenneth 6 In quei minuti giocati corre molto ma non ha tempo di rendersi protagonista. Balla 7.5 Gli manca solo il gol, negato da una traversa. Giocate a tutto campo, dribbling e tiro potente, ha tutte le carte in regola per deciderla ma ci si mette la sfortuna. All. Rossi Ezio 6 Prepara bene la gara dietro, anche se il Saluzzo in area entra poco. A centrocampo i suoi giocano a memoria ma mezzo voto in meno per la mancanza di cinismo che gli impedisce di chiuderla.

ARBITRO Cevenni di Siena 6 Gestione dei cartellini buona, spezzettamento del gioco dovuto spesso a fuorigioco da una parte e dall’altra ma nel complesso buona gara.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400