Cerca

Virtus Ciserano Bergamo-Real Calepina Serie D: tanti cartellini, ma nessun gol tra Mutti e Carminati

Virtus Ciserano Bergamo Real Calepina Serie D-Inizio
Pareggio di fine stagione tra Virtus Ciserano e Real Calepina in una gara povera di occasioni ma allo stesso tempo molto tosta e non priva di agonismo. I locali, costretti a giocare in dieci uomini per più di un tempo, hanno comunque provato a fare la gara rischiando la giocata con Spini mentre i ragazzi di Carminati non sono riusciti ad approfittare del momentaneo vantaggio numerico. Nella ripresa però la più grande palla gol del match è della Real Calepina, ma uno sciagurato Bosio si divora un gol già fatto sparando alto da pochi metri. Perfetto equilibrio. I primi a rendersi pericolosi sono i ragazzi di Mutti, che sostituisce uno squalificato Del Prato: Confalonieri riceve il pallone in area e lo scarica per la corsa di Pozzoni che arriva a rimorchio e calcia, ma la sfera esce di poco a lato. Subito dopo è invece Esposito a portarsi al limite dell’area, ma il suo mancino esce di un niente alla destra di Gherardi. Gli ospiti, dopo i primi minuti un po’ assopiti, si svegliano al 16’ quando Lussignoli calcia dai trenta metri con potenza, ma è efficace la risposta di Colleoni che respinge con sicurezza. Passano una manciata di minuti e Capitanio, già ammonito in precedenza, spende ingenuamente un fallo tattico su Giangaspero obbligando il direttore di gara Mazzer a mandarlo direttamente negli spogliatoi, lasciando così la Virtus in dieci. Nonostante l’inferiorità numerica però i ragazzi di Mutti continuano a spingere sfruttando la freschezza dei suoi esterni, mentre Carminati prova ad inserire Bosio al posto di un già ammonito Lancini per dare maggior peso al reparto offensivo. L’uomo in meno sembra non condizionare il gioco dei padroni di casa che nei minuti finali sfiorano il gol con Careccia che prova un diagonale preciso che però esce di pochissimo a lato. Il rosso a Chiossi. Inizia la ripresa e la Virtus prova una bella combinazione: Pellegrini scambia con Pozzoni, allunga la falcata e serve Careccia che sterza sul destro e prova la conclusione, che però è fiacca e finisce comoda tra le braccia di Gherardi. Poco dopo è invece Ricozzi ad alzare la sfera per Spini che con un colpo di taekwondo prova a trovare la porta, ma la palla esce di poco alto sopra la traversa. La Real Calepina ha al 15’ l’occasione più ghiotta di tutto il match: Ungaro si libera bene di Nessi, si porta il pallone sul sinistro e calcia in porta ma è bravissimo Colleoni a smorzare con la punta delle dita. A tutta velocità s’inserisce Bosio che calcia a botta sicura con la porta spalancata, ma il pallone termina in orbita, tra la disperazione dei propri compagni. Al 28’ la partita cambia di nuovo: Haoufadi prende palla a centrocampo, supera con un bel dribbling Chiossi che lo rincorre e poi in scivolata da dietro lo abbatte. Mazzer si precipita sul luogo del contatto, mette la mano nel taschino ed estrae il rosso, riportando la gara in parità numerica. Carminati prova ad inserire Valois e Colonetti per riequilibrare la squadra mentre Mutti si gioca la carta Ambrosini per l’ultimo forcing, ma le due compagini faticano a pungersi e il risultato si trascina fino al triplice fischio.

IL TABELLINO

Virtus Ciserano Bergamo-Real Calepina 0-0 VIRTUS CISERANO BERGAMO (4-3-1-2): Colleoni Mau. 6, Moioli 6.5 (47’ st Galdoune sv), Pellegrini 6.5, Ricozzi 6.5, Capitanio 4.5, Nessi R. 6.5, Careccia 6, Pozzoni 6 (15’ st Chiarparin 6), Esposito 6 (24’ Bonfanti 6.5), Confalonieri 5.5 (26’ st Haoufadi 6), Spini 6 (39’ st Ambrosini sv). A disp. Colleoni Mat., Nessi N., Jaouhari, Fanzaga. All. Mutti 6.5. REAL CALEPINA (3-5-2): Gherardi 6, Locatelli 5.5 (12’ st Messalli 6), Duda 6.5, Belotti 5.5, Paris 6.5, Lancini 5.5 (36’ Bosio 5), Lussignoli 6.5, Cerri 6, Giangaspero 5 (30’ st Valois 6), Chiossi 5, Ungaro 6 (32’ st Colonetti sv e 39’ st Torri sv). A disp. Rossi, Golfetto, Poma, Gullit. All. Carminati 5.5. ARBITRO: Mazzer di Conegliano 6.5. ASSISTENTI: Rizzi di Barletta e Fenzi di Treviso. ESPULSI: 20’ Capitanio (V), 28’ st Chiossi (R). AMMONITI: Lancini (R), Lussignoli (R), Duda (R), Confalonieri (V), Paris (R), Cerri (R).

Virtus Ciserano Bergamo Real Calepina Serie D-Moioli
Andrea Moioli della Virtus Ciserano Bergamo

LE PAGELLE

VIRTUS CISERANO BERGAMO Colleoni Mau. 6 Una buona parata in una gara d’ordinaria amministrazione. Non deve fare interventi troppo complessi. Moioli 6.5 Un’ora abbondante d’alto livello, con continue proposizioni in avanti. Nel finale cala un po’ la foga. (47’ st Galdoune sv). Pellegrini 6.5 Spinge con grande consistenza sulla sua corsia di competenza. A fine gara avrebbe bisogno di un altro tempo per terminare tutto il carburante. Ricozzi 6.5 Diga davanti alla difesa, amministra bene il gioco spostando il pallone da una parte all’altra con precisione. Unico neo: cerca sempre il passaggio anche quando ha la possibilità della conclusione a rete. Capitanio 4.5 Sciagurato a prendere due gialli in pochissimi minuti che possono costare caro ai fini del risultato. Il metro dell’arbitro era chiaro fin dai primi minuti. Nessi R. 6.5 Baluardo difensivo: lascia solo le briciole a Bosio non facendolo quasi mai arrivare in porta. Attento e concentrato. Careccia 6 In moto perpetuo, va a coprire più zone di campo con grande abnegazione e senso della posizione. Pozzoni 6 Tanto sacrificio dietro, fa movimento in avanti per dettare la giocata ai compagni. Esce poi stremato. (15’ st Chiarparin 6). Esposito 6 È lui il sacrificato dopo l’espulsione di Capitanio. Nei primi minuti si mette in mostra con un paio di sponde bene eseguite e due conclusioni velenose. 24’ Bonfanti 6.5 Chiamato in causa a freddo, si fa trovare prontissimo andando ad arginare a uomo un cliente complicato come Giangaspero. Confalonieri 5.5 Costretto a far reparto da solo, fatica a tenere su palla e a far salire la squadra. Innervosito dalla situazione, si fa ammonire con facilità. (25’ st Haoufadi 6). Spini 6 Qualche buon guizzo interessante. Prova a creare la superiorità con il proprio estro e la rapidità di passo. (39’ st Ambrosini sv). All. Mutti 6.5 Per lunghi tratti i suoi ragazzi non sembrano essere sotto di un uomo. Si vede la sua mano.

Virtus Ciserano Bergamo Real Calepina Serie D-Virtus Ciserano
L'undici di Mutti

REAL CALEPINA Gherardi 6 Giornata abbastanza facile, almeno per quanto riguarda i tiri in porta. Quando viene chiamato in causa risponde sempre presente. Locatelli 5.5 Soffre le folate di Pellegrini sulla sua corsia di competenza. Prova ad arginare come può. (12’ st Messalli 6). Duda 6.5 Il motore del centrocampo: va a chiudere tante linee di passaggio ed è l’uomo che per primo chiama il pressing dei propri compagni. Belotti 5.5 Qualche sbavatura difensiva di troppo. Nel primo tempo fatica a stallare la corsa di Moioli. Paris 6.5 Il migliore del pacchetto arretrato: chiude bene tutti gli spazi con grande precisione. Sempre lesto ad anticipare e a non far toccar palla a Confalonieri. Lancini 5.5 Fatica a chiudere sulla sinistra con tempestività. Carminati lo toglie per non perdere il vantaggio numerico. 36’ Bosio 5 Entra per far gol, ma se ne divora uno enorme davanti alla porta. Per il resto non risulta mai efficacie. Lussignoli 6.5 Partita di passo e gamba, va a sempre a contrasto in mezzo al campo ed è sempre pronto a far ripartire l’azione. Cerri 6 Avvio un po’ arruffone, ma poi prende sicurezza e serra le fila. Concentrato fino all’ultimo. Giangaspero 5 Un solo colpo di testa in un’ora abbondante, per il resto viene sempre chiuso bene dai difensori. Spuntato. (30’ st Valois 6). Chiossi 5 una stecca a centrocampo che si poteva risparmiare. fallo da arancione acceso che costringe alla parità numerica. Ungaro 6 Il più intraprendente del pacchetto avanzato. Prova a rendersi pericoloso con la sua imprevedibilità. (32’ st Colonetti sv e 39’ st Torri sv). All. Carminati 5.5 Nel primo tempo ci si aspettava maggior intraprendenza visto l’uomo in più.

Virtus Ciserano Bergamo Real Calepina Serie D-Duda
Juljan Duda, in forza al Real Calepina

ARBITRO Mazzer di Conegliano 6.5 Usa lo stesso metro dall’inizio alla fine e le espulsioni sono corrette.

LE INTERVISTE

Mutti, allenatore in pectore in assenza di uno squalificato Del Prato, è soddisfatto della prova dei suoi nonostante l’espulsione nei primi minuti: «Abbiamo fatto una bella partita: anche in inferiorità numerica abbiamo sempre attaccato, cercando di vincere e portare a casa tre punti. Sono contento che è stata una partita in cui non è mancata l’agonismo: entrambe le squadra, nonostante fosse una partita di fine stagione, non si sono risparmiate e si sono visti tanti contrasti e tante ammonizioni. Ho un po’ di rammarico perché siamo stati spesso nella loro metà campo ma non siamo riusciti a sbloccare il risultato. Ci proveremo a Breno, regalando al mister una bella vittoria. La stagione? Dal punto di vista fisico è stata complessa per le continue soste, ma ci siamo sempre comportati bene e anche in questa partita penso si sia visto».

Virtus Ciserano Bergamo Real Calepina Serie D-Real Calepina
L'undici di Carminati

Anche Carminati è felice della prestazione e dà un rapido giudizio sulla stagione: «Il risultato penso che alla fine sia giusto: è stata una partita di fine stagione, in cui entrambe le squadre hanno provato a superarsi, ma le espulsioni hanno un po’ condizionato l’andamento della gara. In superiorità non siamo riusciti ad andare in vantaggio, poi con il rosso a Chiossi la partita è un po’ calata. Abbiamo provato ad inserire alcuni nuovi elementi per impostare il lavoro per l’anno prossimo. Locatelli secondo me non ha assolutamente demeritato, ma lui come altri ragazzi giovani. È stata una bellissima stagione, soprattutto all’inizio. Dopo la sosta del avevamo ripreso anche bene, ma il Covid ci ha un po’ tagliato le gambe e abbiamo fatto un solo punto in sette partite. Siamo stati bravi poi a riprenderci e a chiudere al meglio la stagione».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400